Stemma 2  

PRIVILEGIA

NE

IRROGANTO

Di

Mauro Novelli

 (Galileo): ... sarebbe necessario proibir non solo il libro del Copernico e gli scritti degli altri autori che seguono l’istessa dottrina, …. e più, vietar a gli uomini guardar verso il cielo”.   

(Montesquieu)… Lo Stato perirà nel momento in cui il potere legislativo sarà più corrotto dell’esecutivo’’.

(Goethe): " Niente è più ripugnante della maggioranza, giacché essa consiste in alcuni forti capi, in bricconi che si adattano, in deboli che si assimilano, e nella massa che trotta dietro senza sapere minimamente quello che vuole".

(Manzoni): […] né proferir mai verbo, che plauda al vizio, o la virtù derida. […]

(Vegezio):Subita conterrent hostes, usitata vilescunt”.

(Pound): Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono niente, o non vale niente lui.

(Platone): “La punizione più grande che ti spetta per non aver partecipato alla politica è di essere governato da esseri inferiori”.

(Tertulliano): Chi vive solo per compiacere se stesso fa un piacere al mondo quando muore.

(Cicerone): Salus populi suprema lex esto.

(Quintiliano): Non multa, sed multum.

(Leonardo): In questo universo anche un granello di sabbia ha il suo peso.

(Wilde): A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio.

(Eraclito): Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspettavi.

(Rousseau): La democrazia esiste laddove non c’è nessuno così ricco da comprare un altro e nessuno così povero da vendersi.

(Seneca):  Se vuoi sentirti ricco conta le cose che possiedi e che il denaro non può comprare.

(Whitehead): La vita è un'offensiva diretta contro il meccanismo ripetitivo dell'universo.

(Locke): Le leggi non vegliano sulla verità delle opinioni ma sulla sicurezza e l'integrità di ciascuno e dello Stato.

(Rostand) L’obligation de subir nous donne le droit de savoir.

(Erodoto): In pace i figli seppelliscono i padri, in guerra sono i padri a seppellire i figli.

(Terenzio): Homo sum, humani nihil a me alienum puto.

(Pitagora): Trasmetti cultura ai bambini. Non dovrai lamentarti degli uomini.

(Seneca): L’uomo forte opposto alla cattiva fortuna è degno degli dei!”

(Seneca): Non c’è mai vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.

(Medico egizio di 3500 anni fa): Un quarto di ciò che mangiamo serve per nutrire il corpo, il restante per nutrire i medici.

(Catone il Censore): I ladri di beni privati passano la vita in carcere e in catene, quelli di beni pubblici nelle ricchezze e negli onori.

(Seneca): La religione è considerata vera dalla gente comune, falsa dalle persone sagge, utile dai governanti.

(Montanelli): "La servitù, in molti casi, non è una violenza dei padroni, ma una tentazione dei servi".

(Neruda): "Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni"

(Canetti): Chi è veramente intelligente nasconde di aver ragione.

(S. Agostino): Che cosa sono i regni senza giustizia, se non delle vaste imprese brigantesche?  

(Russel): Un uomo che non dissente è un seme che non germoglierà mai.

(Weil): Tutte le decisioni che impegnano vite umane sono prese da persone che non rischiano nulla,

(Varrone): Unum quodque verbum statera auraria pendere.

(Montesquieu): L’adulatore è uno schiavo che non è buono per alcun padrone.

(Tacito): Corruptissima res publica, plurimae leges.

(Knight): Sono amici quelli che puoi chiamare dalla mezzanotte alle sette del mattino. Gli altri sono conoscenti.

(Orwell): Un popolo che elegge corrotti, impostori, ladri e traditori non è vittima, è complice.

(Claudel): L’ordine è il piacere della ragione; ma il disordine è la delizia dell’immaginazione.

(Novelli): L’istruzione ci permette di rispondere alle domande. La cultura ci obbliga a porcene.

(Catone il Censore): Meglio che gli uomini chiedano perché non ho una statua, piuttosto che chiedano perché ne ho una.

(Kant): Abbi il coraggio di sapere.

(Sepulveda): Vola solo chi osa farlo.

(Joyce): La vita è come un’eco: se non ti piace quello che ti rimanda, devi cambiare il messaggio che invii.

(Eraclito): Nulla è permanente, tranne il cambiamento.

(Novelli): Impotens offensionem ut potestatem putat esse miser.

(Anonimo): Fotti il sistema…… studia!

(Coelho): Il mondo cambia con il tuo esempio non con le tue opinioni.

(Fedro): "Più i fiumi son profondi, meno rumore fanno mentre scorrono".

(Enrico Andrian): Novelli, meno cazzate per favore.

(Hugo): La libertà inizia dove finisce l’ignoranza.

(Catone): Non perdere tempo a discutere con gli sciocchi e i chiacchieroni: la parola ce l'hanno tutti, il buon senso solo pochi.

(Seneca): Non quia difficilia sunt non audemus, sed quia non audemus difficilia sunt.

(Seneca): Non exiguum temporis habemus, sed multum perdidimus.

(Seneca): L'applauso della folla è la prova dell'empietà di una causa.

(Seneca): Sii servo del sapere se vuoi essere veramente libero.

(Hugo): L'unico pericolo sociale è l’ignoranza.

(Wilde): Beati coloro che non hanno nulla da dire e, nonostante ciò, stanno zitti.

(Pascal): Se cerchi di migliorare una persona con l’esempio, ne migliori due.

(Chaplin): Non troverai mai arcobaleni se guardi in basso.

(Petrarca): Io, infatti, mi domando a chi giovi il conoscere la natura delle belve e degli uccelli e dei pesci e dei serpenti, ed ignorare o non curar di sapere la natura dell'uomo, perché siamo nati, donde veniamo, dove andiamo......

(Novelli): Il populismo prospera non dove capipopolo furbi riescono ad alzare la voce, ma dove i cittadini ignoranti hanno la maggioranza.

(Wilde): A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.

(Chilone): E’ da preferire un danno a un ingiusto guadagno: il primo addolora una volta, il secondo per tutta una vita.

(Reeves): Siamo in guerra con la natura. Se vinciamo, siamo spacciati.

(Goethe): Solo chi non ha bisogno né di comandare né di obbedire è davvero grande

(Cicerone): E’ buon cittadino colui che non può tollerare, nella sua patria, un potere che pretende di essere superiore alla legge.

(Rousseau): Quale saggezza più grande della gentilezza puoi trovare?

(Monnet): «L’Europa sarà forgiata dalle sue crisi e sarà la somma delle soluzioni trovate per risolvere tali crisi»

(Fedro): Personam tragicam forte vulpes vidĕrat: «O quanta speciesinquitcerĕbrum non habet!». Hoc illis dictum est quibus honorem et gloriam fortuna tribuit, sensum communem abstŭlit.

(Sciascia): La sicurezza del potere si fonda sull’insicurezza dei cittadini.

(Hugo); Il successo è una cosa piuttosto lurida; la sua falsa somiglianza col merito inganna gli uomini.

(Kriyananda ): La vera essenza della leadership: dare energia, non riceverla.

(Wilde): Quando creò l’uomo Dio si sopravvalutò un po’.

(Seneca): Magnus gubernator et scisso navigat velo. 

(Seneca): Ab honesto virum bonum nihil deterret.

(Seneca): Ducunt volentem fata, nolentem trahunt.

(S. Agostino): Sono tempi brutti, dicono gli uomini che vivono in ristrettezze. Se vivessero negli agi, i tempi sarebbero buoni. Noi siamo i tempi.

(Bruno): “Investire tutte le facoltà e tutte le forze che abbiamo ottenuto dalla natura per operare bene e mettere a frutto il numero dei talenti di ciascuno».

(Kant): “Non cercare il favore della moltitudine: raramente esso si ottiene con mezzi leciti e onesti. Cerca piuttosto l'approvazione dei pochi; ma non contare le voci, soppesale.”

(Kant): “La ragione è condannata a porsi degli interrogativi ai quali sa di non poter rispondere.”

(Wilde): “Alcuni causano la felicità quando arrivano; altri, quando se ne vanno.”

(Seneca): “Le ricchezze sono al servizio del saggio, mentre comandano allo stolto.”

(Gibran) Il migliore fra gli uomini è colui che arrossisce quando lo lodi e rimane in silenzio quando lo diffami.

: TW

FB 

 

 

  

 

 

                                                

    https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQtMLbUT1oHtcjNiplhtrhN8PObpfJus7gfYzTFJhpiRyXsjgSA

 

 

Costituzione della Repubblica Italiana:

 

Art.47. La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito. Favorisce l'accesso del risparmio popolare alla proprietà dell'abitazione, alla proprietà diretta coltivatrice e al diretto e indiretto investimento azionario nei grandi complessi produttivi del Paese.

 

Art. 53.

“Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva.

Il sistema tributario è informato a criteri di progressività.”

 

Domanda: le imposte indirette sono incostituzionali?


 

 

 

non  multa  sed  multum

 

C E N A C O L O

D e i

C o g i t a n t i

 

 

[Gruppo FaceBook]


·        LE REGOLE

·        “DIES NOTANDA”  

·        “DEMOCRAZIA 2.0”   

·        “ CHE FARE?”

 

Per intervenire, proporre argomenti o iscriversi al Cenacolo:

m.novus@gmail.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-  Contenuti del sito de “Il Viaggiatore”

Il Viaggiatore: cantornull@gmail.com

Riflessioni:

- “L’Oro consulta l’Oracolo”.

-  Il favoloso Mondo dell’Ordine.

-  Il favoloso Mondo delle “Meta-nozioni”.

-  Sub Specie Exterioritatis

-  Democrazia, Autocrazia, Garanzia della qualità.

-  Meditazioni sulle Azioni assiomatiche

-  Precisazioni semantiche

-   Cronaca all’inizio del 2014


 

 

 

 

Sintesi della mia attività giornaliera.

Su Facebook

Su Twitter

 

 

Gruppo FaceBook: Cenacolo dei Cogitanti

 

 

 

 

MN nuova FB 1 + PlatonePagina FaceBook: Mauro Novelli per riflettere

 

 

Legalità

 

 

 

Pagina Facebook

 

 

 

 

subiti  ictus  sententiarum (precedenti)

 

1598   16-10-2018  Migranti portati in Italia da polizia francese, il sindaco di Claviere: "Sconfinamento strano e illegale". I Francesi si scusano.

 

E’ la seconda volta che entrate armati in Italia senza chiedere autorizzazioni. E’ la seconda volta che dovete scusarvi. Certo, se scegliete gli uomini della gendarmeria come scegliete i presidenti….

 

1597    27-7-2018  Da Linkiesta.   Il mito Macron è crollato: i francesi non lo vogliono più (e hanno ragione). Consensi in picchiata per il presidente francese. L’imbarazzante caso Benalla. I tagli al welfare. La posizione ambigua in politica internazionale. Ecco perché l’icona dell’establishment europeo è solo un pallone sgonfio

 

Un altro “potente”  atterrato dal suo miserevole provincialismo.

 

1596 1-7-2018

Come cittadino europeo mi faccio carico di questi morti, per non essere stato in grado, negli ultimi dieci anni, di esprimere una classe politica capace di affrontare e risolvere questo problema.

 

Emigrazione. Direttrici.

 

In rosso la via più breve per arrivare in Europa e senza dover prenotare naufragi. Ricordo che Ceuta e Melilla sono pezzi di Spagna: l'Europa comincia da lì. Ricordo ancora che Gibilterra è inglese. Ma figuriamoci se la Francia rompe le palle all'Algeria, al Marocco, alla Spagna e a Londra. I migranti marocchini sono obbligati a comprare i naufragi dagli scafisti libici.

 

I migranti, fuggendo dal proprio paese, cercano di risolvere i problemi da cui sono afflitti in patria: guerre, fame, persecuzioni. Quindi, sostengono i nostri catto-superficialbuonisti, se chiudiamo i porti impedendo l'azione delle navi ONG, non permettiamo loro di superare le situazioni problematiche da cui fuggono.

Chiedo ai nostri catto-superficialbuonisti di rispondere onestamente: se permettiamo a questi disgraziati di sbarcare sulle nostre coste, abbiamo risolto i loro problemi ? Ripeto, si ritiene "onestamente" che il loro sbarco sia la panacea dei mali o, con la qualità del nostro sistema di accoglienza, li stiamo mettendo in situazioni di ben maggiore penosità pur se diversa da quella da cui stanno fuggendo? Emarginati, rifiutati, allontanati, temuti, disprezzati. E' questa la situazione di centinaia di migliaia di disgraziati di cui i catto-superficialbuonisti si disinteressano.

Se il problema non avrà una soluzione complessiva, ampia, europea i "porti aperti comunque" della signora Boldrini creano solo problemi ai migranti ed ai cittadini che si ritrovano da soli ad affrontare un problema generato dalla miopia di una classe politica incapace ed egoista. Un solo problema si risolve con l'atteggiamento boldriniano: quello di coscienza dei catto-superficialbuonisti.

 

Ripropongo una mia soluzione. Decidiamo quanti ne possiamo accogliere degnamente: un milione, due milioni? Deciso il numero, andiamoli a prendere sulle coste del golfo di Guinea o del Corno d'Africa. Evitiamo loro la traversata del Sahara e il vero finto naufragio nel Canale di Sicilia. I 6.500 dollari che oggi spendono, resterebbero nelle loro tasche. Raggiunto il numero, possiamo chiudere le frontiere. In alternativa, prendiamo esempio dalla guerre "umanitarie" e abbattiamo i dittatori che oggi li massacrano, imponiamo una democrazia "umanitaria" e creiamo le condizioni per il loro sviluppo economico. Questa alternativa comporta la guerra a molti stati e potentati finanziari occidentali che oggi con quei dittatori fanno affari. Seconda alternativa, aspettiamo che quella gente cominci a ribellarsi e rovesci i negrieri. Potremmo aiutarli in questa azione di riscatto. Da almeno due secoli, gli antenati di molti di noi optarono per questa soluzione, e sono morti per lasciare ai figli un mondo migliore. Basta decidere, avendo chiaro che la dimensione del fenomeno è continentale, non di gruppi più o meno numerosi.

 

 

1595  23-6-2018 -  Huffingtonpost.it   Scontro tra Macron e Di Maio. Il presidente francese: "Populisti come la lebbra". Il vicepremier: "La lebbra è l'ipocrisia di Ventimiglia"

 

Macron è in grossa difficoltà con i suoi elettori in Francia. Ed usa termini da disperato.

Occorre avvertire la Merkel che l'incapacità a gestire il problema dei migranti da parte di Bruxelles e la debolezza mentale di alcuni governanti (Macron) stanno distruggendo l'Europa.

 

 

1594  23-6-2018 Migranti 14

In materia, Merkel ha problemi ed ha convinto la UE a pagare la Turchia (3-4 miliardi l’anno) per chiudere la via balcanica. Sempre in materia, Macron ha problemi interni e chiude Bardonecchia, Ventimiglia e i suoi porti. La Spagna ha problemi e ha chiuso quanto poteva chiudere, con l’accompagnamento di qualche schioppettata.

Anche il governo Gentiloni (di centrosinistra) ha valutato come seriamente preoccupante il problema delle migrazioni. Tanto che ha incaricato Minniti di provvedere. Minniti ha convinto (oratoria, capacità di convincimento, altro?) le tribù libiche ad ostacolare gli scafisti perché il fenomeno sia governato dall’organizzazione militare italo-UE. Il grafico mostra gli eccellenti risultati ottenuti da Minniti.

Resta comunque in piedi l’attività di scafisti+navi negriere per la tratta di uomini. E’ possibile interessarsi del fenomeno di deportazione, oppure no? La malafede di troppi è dimostrata dal fatto che, mentre si osannava l’opera di Aquarius e i suoi 700 migranti, nessuno osservava che nel frattempo quasi 1000 profughi venivano accolti in Sicilia (ulteriori 500 ieri). Cioè, nessuno osserva che l’Italia continua ad accogliere migranti attraverso canali “tracciabili” e regolarmente costituiti.

Resta in piedi, comunque, l’opera di tratta posta in essere da scafisti e navi che spengono il transponder per non essere tracciate nella loro opera di “salvataggio”.

E’ lecito interessarsene? E’ lecito scoraggiare il fenomeno in attesa di ulteriori indagini della magistratura? Minniti lo avrebbe fatto? E’ lecito indagare sulle eventuali collusioni con la gestione dell’accoglienza interna dei migranti?

O no?

 

 

Nave Lifeline non ha l’IMO

 

 

Nave Aqauarius ha l’IMO

1593 Migranti 13

Migranti 13

Ecco le due navi umanitarie salva "nonancoranaufraghi" che incrociano presso le acque libiche.

____________________________

"Da oltrelalinea.news

Il caso Lifeline e Seefuchs: l’ennesima truffa delle ONG

ESTERI 17 giugno 2018

Lifeline e Seefuchs sono ONG tedesche ma le loro navi battono bandiera olandese anche se non sono registrate negli elenchi dell’Aja. Poiché non hanno numero IMO – il che le rende imbarcazioni pirata a tutti gli effetti -, dopo lo scontro con Matteo Salvini avuto da un loro volontario hanno spento i transponder. Da sabato notte, ore 23:00, non sono più visibili dalle mappe con la posizione odierna e la rispettiva rotta. Una operazione illegale e palesemente in violazione del codice di condotta introdotto da Marco Minniti. [...] La Marina Militare, quindi, avrebbe tutte le ragioni di accusarli di favoreggiamento all’immigrazione clandestina e porre sotto sequestro tutti i loro mezzi con i quali lo compiono. Criminali della peggiore specie. Si continui con il pugno di ferro, senza sconti."

____________________________

Le foto allegate riportano alcune caratteristiche delle due navi ONG, Seefuchs e Lifeline, che stanno lottando contro un mare forza 48 per salvare profughi non ancora naufragi. Tra le caratteristiche non è riportato l'IMO

Ma che cosa è l' IMO

Il Numero IMO (da International Maritime Organization) è una sequenza di sette numeri assegnata ad ogni nave al momento della costruzione della Lloyd's Register.

Viene utilizzato per identificare univocamente ogni tipo di nave superiore alle 100 tonnellate e provvista di apparato propulsivo proprio.

Fanno eccezione a questa regola generale le seguenti categorie di natanti, che non hanno un proprio numero IMO:

• Navi utilizzate esclusivamente per la pesca

• Navi prive di propulsione propria

• Yacht da diporto (escluso CHARTER CLASS)

• Navi utilizzate in servizi speciali

• Chiatte

• Veicoli a cuscino d'aria

• Moli e bacini galleggianti

• Navi da guerra e trasporti truppe

• Navi con scafo in legno

Il numero IMO è unico, accompagna la nave per tutta la vita operativa, non cambia al cambiare del proprietario, nome o registrazione e non viene mai riutilizzato per navi di nuova costruzione.

La Seefuchs è definita “Pleasure Craft”. Potrebbe rientrare (purché non si guardi l’immagine), nella categoria “Yacht da diporto” e non avere quindi numero IMO ; mentre la Lifeline è definita SAR (Ricerca e soccorso), dovrebbe averlo.

PS. Allego le caratteristiche di Aquarius, definita SAR. Ha l'IMO

PS. Sandro Giacchetti. Soluzione possibile: “la nave pirata che si trovi in alto mare può essere fermata, visitata e catturata dalle navi da guerra di qualsiasi Stato, le quali sono altresì legittimate a sequestrate il carico trasportato e ad arrestare gli autori dell’illecito qualunque sia la nazionalità della nave pirata e la cittadinanza del suo equipaggio” (L. Marini, Pirateria Marittima e Diritto Internazionale, G. Giappichelli Editore, Torino, 2016)

 

1592 18-6-2018 Migranti 11

Se il problema (complesso) delle migrazioni intercontinentali non è della UE, non è neanche dell'Italia: alle modalità di svolgimento dei naufragi e dei salvataggi non sono applicabili le leggi del mare, ma quelle della tratta di esseri umani.

 

 

Legionari

1591 18-6-2018 Una raccomandazione a Conte. Caro presidente, non cadere nella trappola di Macron le trappeur: ha accettato di impostare hot spot anche sulla Luna, ma non in Libia.

Senza hot spot in Libia (terminal del “Corridoio umanitario Emmanuel o della Provvidenza”), gli altri serviranno solo per alleggerire le spese di Macron le trappeur. Non farti fare fesso!

 

 

Il “Corridoio Emmanuel o della Provvidenza”.

1590  17-6-2018 Migranti 10. Ricapitoliamo.

Ormai la Francia controlla la rotta dei migranti e mette a disposizione l’ormai famoso “Corridoio umanitario Emmanuel o della Provvidenza” che va dal Mali alle coste libiche (3,5-4 mila Km.). Quei disgraziati che partecipano al safari, sono affidati (sborsando 3-5 mila dollari) a provvidenziali gentiluomini del deserto che, salutati e ringraziati i militari francesi, giungono in Libia. Lì subappaltano gli aspiranti naufraghi a provvidenziali benefattori libici. In Libia, nel terminal del Corridoio Emmanuel, gli invitati vengono festeggiati in vario modo per un tempo variabile. Quindi vengono invitati (sborsando altri 1.500 dollari) a salire, a suon di botte se si rifiutano, su tubolari da crociere per supervip, semisgonfi per creare divertenti diversivi a bordo. Questi tubolari vengono portati ai confini delle acque libiche dove è organizzato il naufragio virtuale. Vengono infatti “avvistati, accostati e recuperati” da navi che bighellonano proprio lì, un attimo prima del naufragio. Quando si dice “la Provvidenza!”. 

Le navi della Provvidenza non cacano Malta e sbarcano quegli aspiranti naufraghi in un porto italiano. Ci si chiede: perché il porto deve essere italiano? Poffarre! Perché poi le navi della Provvidenza devono tornare a bighellonare ai limiti delle acque libiche. Se l’Italia interrompesse queste crociere ben organizzate, programmate con autentico finto salvataggio di deportati, organizzato per la gioia degli equipaggi armati di smartphone, renderebbe molto meno produttiva l’attività delle navi. Ne deriverebbe un conseguente superlavoro a carico della Provvidenza (Verga non c’entra). Infatti, dovrebbero andare, solleticate da accoglienze a braccia aperte, in Corsica, o nelle Baleari. E se l’Italia interrompesse quei naufragi organizzati con meticolosità svizzera, dimostrerebbe il suo intrinseco essere fascista. Ma allora, ci si chiede ancora: perché non sbarcano i deportati in paesi democratici, visto il fascismo imperante in Italia? A Malta, ad esempio. C’è chi ha una risposta encomio per noi: perché in Italia c’è una solida organizzazione per l’accoglienza, in grado di gestire al meglio i 32-35 euro a deportato. Negli altri paesi la somma è ben minore.

      Ma, volete insinuare che le pie ciurme della Provvidenza stecchino?

Ma nooo!!!

Creano semmai lavoro per altre provvidenziali entità locali [imprenditori italiani di settore, Buzzi e Odevaine, intercettati, hanno confermato]. I salvatori virtuali di virtuali naufraghi, infatti, sono finanziati da provvidenziali donazioni di privati: non hanno quindi bisogno di nulla se non di soddisfare la loro incontenibile e provvidenziale pulsione al salvataggio virtuale di virtuali naufraghi.

La Provvidenza, fino ad ora, ha fatto bene il suo lavoro. Lo dimostra la riconoscenza della cattolicissima Spagna: Valencia ha accolto la Aquarius con banda, danze e balli di contentezza, cantando carole e distribuendo ghirlande. Insomma un calendimaggio valenziano.

Sanchez si augura di poter fare feste della Provvidenza almeno una volta a settimana.

E tutti sanno che i Libici, come la Provvidenza, sono di cuore tenero.

 

P.S. PS. Sembra che Sanchez terrà i festeggiati solo 45 giorni. Giusto il tempo di finire in bellezza il calendimaggio valenziano. Poi verranno rimpatriati.

 

FCA

1589 17-6-2018     Da FB        Migranti 9

I migranti dal Centro Africa e dai paesi del golfo di Guinea danno molto fastidio ai loro governi similnegrieri perché li disturbano nella loro azione economico-finanziaria in collusione con i governi di molti paesi occidentali, a cominciare dalla Francia.

Parigi ha ormai in pugno i due terminali “umanitari” che tracciano l’esilio di questa gente disgraziata: dal Mali alla Libia. Hanno quindi il controllo della deportazione di massa dei rompipalle.

In tal modo possono continuare i loro lucrosi affari con quei paesi. “Commerciano” petrolio, oro, uranio, ferro, bauxite, fosfati. Si accaparrano milioni di ettari di terre demaniali e private.

 

Alcuni link sul Franco CFA ed altro

 

·        https://it.wikipedia.org/wiki/Franco_CFA 

 

·        http://www.repubblica.it/esteri/2017/07/25/news/niger_i_militari_francesi_lasciano_passare_i_migranti_diretti_in_italia-171560800/?refresh_ce

 

·        https://www.butac.it/la-tassa-coloniale-dei-paesi-africani-alla-francia/ 

 

·        http://www.ilgiornale.it/news/mondo/esodo-niger-allitalia-i-militari-francesi-lasciano-passare-i-1424294.html

 

·        http://contropiano.org/news/news-economia/2017/08/31/due-cose-sul-franco-cfa-sulleuro-lafrica-095189 

 

·        https://scenarieconomici.it/trattato-sulleuro-africano-il-franco-cfa-parte-prima-di-tancredi-vella-attivista-m5s-di-brescia/ 

 

·        http://www.nigrizia.it/notizia/migranti-e-politiche-Mighranti 

 

·        https://vociglobali.it/2018/04/16/leredita-piu-costosa-il-franco-africano-che-limita-la-liberta/

 

 

Macron

1588. 16-6-2018 Non appena l’Aquarius si è allontanata dalle acque francesi, Macron corre in aiuto di Madrid: accoglierà qualche naufrago.

 

1587 16-6-2018   Huffingtonpost.it. Porti italiani chiusi per navi Ong Lifeline e Seefuchs. Salvini: "Cerchino altrove". Una replica ironica arriva dalla ong Lifeline, via Twitter. "Quando i fascisti ci fanno promozione...". Controreplica del vice premier: "Mai più in Italia" 

 

In attesa dei naufragi. Salvini: due navi ONG non attraccheranno in porti italiani.

Una delle due commenta: "Quando i fascisti ci fanno promozione...". Questa è frase che denota una forte difficoltà. Se hai a cuore salvare dei naufraghi, non te ne esci con una offesa rivolta a chi ti dovrebbe ospitare. Il twitter è stato poi cancellato. A loro dire, era sfuggito il ditino tedesco sul mouse. Per essere Tedeschi sono anche spiritosi..

Non so a che numeretto siano arrivati gli scafisti con i poveracci che stanno in fila per acquistare un naufragio, ma se si interrompe il business dei rendez-vous “scafisti-salvatori con paletta e secchiello”, la Libia si riempie di merce senza mercato.

Macron ha imposto a Conte: nessun hot spot in Libia. Vuole gestire in proprio uno dei terminal "umanitari". Che farà con i magazzini pieni di merce invenduta?

L’antimafia prende posizione sulle ONG: l’assenza di polizia giudiziaria a bordo rende difficilissime le indagini.

 

 

1586 13-6-2018 Migranti 6

Ricominciamo da capo.

Tutti i commentatori partono da metà del processo di accoglienza: "Ci sono dei naufraghi che vanno salvati e voi italiani chiudete i porti".

Domanda: sono naufragi i trasbordi quotidiani da gommoni libici a navi ONG, pianificati e coordinati puntualmente? Forse possiamo parlare semmai di disastro doloso. E, se ci sono morti, di strage.

Un servizio TV di qualche giorno fa faceva vedere un gommone pieno di migranti con giubotto di salvataggio. Dalla imbarcazione di soccorso si è proceduto ad abbassare ad arte il bordo del gommone ed una ventina di migranti, perso l'equilibrio, sono finiti in acqua. Poi tutti salvati.

Sono questi i naufragi contemplati dalle leggi del mare?

Finché non si risponde sinceramente a questa domanda, non è il caso di procedere ulteriormente.

 

 

de%2Bgasperi

1585  13-6-2018. In ogni caso, continuo ad essere profondamente europeista, certo dei vantaggi che ogni paese può avere dall’operato di cittadini intelligenti. Questo, nonostante gli scaltri della domenica, che lasceranno dietro di loro solo un po’ di puzza e null’altro.

Ho in evidenza il monito di Monnet: «L’Europa sarà forgiata dalle sue crisi e sarà la somma delle soluzioni trovate per risolvere tali crisi»

 

https://europa.eu/european-union/about-eu/history/founding-fathers_it

 

images

1584 12-6-2018

Macron sta facendo una cappellata dietro l'altra. Prima tappetino di Trump, poi al G7 deve fare marcia indietro. Ora, col qualificare come vomitevole la politica del nuovo governo italiano, ha fornito Salvini di un altro 2-3 % di simpatizzanti in più. Qualcuno gli spieghi che creare un nemico esterno ad un governo nazionalista (oggi, sovranista) vuol dire dar luogo ad ulteriori simpatie interne. Nella frattura si è subito infilata la Merkel  mostrando di capire la posizione dell'Italia.

 

Aggiornamento del 12-6-2018

La politica francese è manifestamente a favore della creazione continua di problemi in capo all'Italia. Dalla "pugnalata" di Mussolini del 1940 ad oggi. La Merkel sa benissimo che la Francia è bloccata: non creerà mai un asse Europa del Sud con Spagna e Italia. Ha infatti un complesso di inferiorità nei confronti dei Tedeschi e di superiorità nei nostri confronti. Però la Francia è aggressiva in materia di geopolitica internazionale (Libia, Centro Africa ecc.). E a Berlino questo dinamismo internazionale di Parigi preoccupa, soprattutto se punta - come è chiaro - all'eccessivo indebolimento dell'Italia. [Come mai da Niger, Nigeria, Mali, Costa d'Avorio sono costretti ad attraversare il Sahara (con i soldi in tasca) invece di farsi "salvare" da navi ONG nel golfo di Guinea? Il Senegal è, ad esempio, abbastanza tranquillo: potrebbero passare là. Sono un perfido Sabino?]. Gentiloni ha capito la manovra e ha deciso di inviare un distaccamento di 450 soldati in Niger, non in Mali come suggeriva Macron per affiancare i distaccamenti francesi. Non so che fine abbia fatto l'iniziativa. Quindi, mentre la Germania ha la possibilità e la convenienza di avvicinarsi all'Europa del Sud, la spocchia francese impedisce la stessa manovra a Parigi. Oltretutto, anche se non ci piacciono, stimiamo i Tedeschi e sfanculiamo i Francesi. La società spagnola, infine, è molto più simile, come comportamenti individuali e collettivi, alla tedesca che alla francese (e all'italiana).

 

Aggiornamento del 13-6-2018

Mi sono informato sull'iniziativa di Gentiloni in Niger. Abbiamo 42 soldati in loco che non sanno cosa fare. Il Niger infatti, su pressione della Francia non il via libera definitivo all'insediamento dei 470 soldati itaIiani e sta bloccando tutto.

Non dimentichiamo inoltre il gioco francese, quindi sporco, con l'Egitto, approfittando della ns. crisi con il Cairo a seguito della vicenda di quel ricercatore di Regeni.

 

Aggiornamento del 13-6-2018

Ennesima coglionata di Macron. La Farnesina convoca l’ambasciatore francese e la Francia invia una inserviente: Claire Anne Raulin che, poveraccia, deve prestarsi a metterci la faccia.

 

Aggiornamento del 13-6-2018

Il Ministro Tria non si incontrerà con l’omologo francese. Incontrerà il tedesco.

 

Aggiornamento del 13-6-2018

L’Austria si aggrega a Germqnia e Italia.

 

depositphotos_189531352-stock-illustration-map-of-portugal-spain-and

 

1583 5-6-2018 A PROPOSITO DELLA CORRUZIONE IN ITALIA

 

Il Fatto Quotidiano

Spagna, Partito Popolare condannato per corruzione: 33 anni a ex tesoriere. Rajoy: “Casi vecchi e isolati, ma ci fanno male”

Spagna, Partito Popolare condannato per corruzione: 33 anni a ex tesoriere. Rajoy: “Casi vecchi e isolati, ma ci fanno male”

La sentenza riguarda il processo per il caso "Gurtel", una rete di faccendieri che distribuiva tangenti in cambio di commesse ottenute da amministratori del Pp. Lo stesso partito dovrà pagare 240 mila euro perché beneficiò dei reati. E dopo l'ennesimo scandalo il leader di Podemos Pablo Iglesias propone un'alleanza ai socialisti contro il primo ministro

di F. Q. | 24 maggio 2018

 

IlFattoQuotidiano.it

Francia, braccio destro di Macron sotto inchiesta per corruzione passiva nella trattativa con Stx

La procura nazionale finanziaria francese ha apertura un’inchiesta su Alexis Kohler, segretario generale dell’Eliseo: nel mirino il conflitto di interessi fra la sua funzione ufficiale e i legami familiari con l’armatore italo-svizzero primo cliente del cantiere

di F. Q. | 4 giugno 2018

 

 

l_c4sw

1582  Intervento in Siria. "Azione giusta e legale, un messaggio a chiunque voglia usare armi chimiche".

 

Insomma, devono usare solo le nostre armi. Spendiamo miliardi per progettarle e questi usano la varicchina!

 

 

1581 14-4-2018 EX LIBRIS Micron-Monarc 14-4-2018

 

sarkò

1580  1-4-2018  Il Fatto. Sarkozy sotto inchiesta, la cerchia finanziaria che festeggiò l’ascesa all’Eliseo dell’ex avvocato di B. non ride più.

Tra gli industriali e uomini d'affari che brindarono al successo elettorale di Sarkò, oltre all'allora presidente delle Generali, ormai scomparso, Antoine Bernheim, c'era il suo ex pupillo Vincent Bolloré, oggi inviso azionista di Telecom e di Mediaset, l'ad di France Télécom, Stephane Richard, l'ex numero uno di Veolia e Edf, Henri Proglio, e l'industriale della Difesa, Serge Dassault, proprietario del quotidiano Le Figaro e già socio delle Generali

 

 

1579 1-4-2018 Bardonecchia. Ricapitoliamo.

1990. Un accordo permette ai doganieri francesi di intervenire anche oltre confine.

1997. Una revisione di quell'accordo impedisce comunque l'effettuazione di interventi clinici su persone.

2017. Il Comune di Bardonecchia informa la Francia di aver ceduto in comodato ad una ONG la sede poi violata dai doganieri d'oltralpe.

 

1578 31-3-2018 Blitz dei gendarmi a Bardonecchia, proteste e rabbia: “Non siamo la toilette di Macron

È stata una «grave ingerenza nell’operato delle Ong e delle istituzioni italiane»

 

I Francesi sono dei coglioni: confondono tattica e strategia e, poi, se non intervenissero gli Anglosassoni perderebbero tutte le guerre.

 

Solo per ricordare che, da 70 anni, i Francesi non perdono occasione per creare situazioni di instabilità e di debolezza all'Italia.

Adesso che sono al caldo sotto le chiappe tedesche, inventano un blitz armato in territorio italiano (certo non deciso dal povero flick beota), nel delicato momento in cui il nostro governo in carica può operare solo per l'ordinaria amministrazione.

A buon rendere!

 

Costituzione della Repubblica. 
Art 32. -
La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.
Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

 

Beltrame

1577 23-3-2018 Onore al Signor Arnaud Beltrame, tenente colonnello del Gendarmeria di Carcassonne.

 

Cattura

1576 22-3-2018 Il Giornale del 20-3-2018 Francia, Sarkozy in stato di fermo per finanziamento illecito dalla Libia. L’ex presidente della Repubblica francese Nicolas Sarkozy è stato fermato dalla polizia nell’ambito di un’indagine sul possibile finanziamento da parte della Libia della sua vittoriosa campagna presidenziale del 2007

 

Ha disastrato la costa sud del Mediterraneo contrabbandando la sua azione per intervento contro un sanguinario dittatore. Voleva semplicemente cancellare, da emulo del clan dei marsigliesi,  le prove della sua corruzione. E (ma in seconda battuta, tanto per giustificare la cosa agli occhi della Francia) sostituire l’Italia nei rapporti con la Libia.   Miserabile testicolino!  Non a caso mise una taglia sulla testa di Gheddafi. Miserabile testicolino! Contenta Carlà

 

Da Linkiesta  Siamo tutti Sarkozy: il leader perfetto per un Occidente ipocrita e coloniale

Sarkozy come Tony Blair (e Cameron, e Obama, e Trump), ovvero l’Occidente che si distingue per ipocrisia, e non esita a diventare imbroglione e sanguinario sotto il manto del buonismo. (di Fulvio Scaglione)

 

Da Il Giornale  22-3-2018  "Io a quell'incontro c'ero. Gheddafi gli pagò 20 milioni". L'interprete del Colonnello: "Il faccia a faccia nel 2005. Sarkozy chiese aiuto. E ho visto la bozza dell'intesa"

 

Da Il Fatto. 29-3-2018     Sarkozy rinviato a giudizio per corruzione di magistrato

e traffico di influenze

 

 

http://www.mauronovelli.it/Index_file/image024.jpgIL  PUNTO   

 

 

DESTINIAMO IL 5x1000 DELLE NOSTRE TASSE ALL’ADUSBEF. Appello di Mauro Novelli (Segr. nazionale)

 

http://www.mauronovelli.it/Index_file/image026.jpgLA PIGNATTA 

 

 

1-4-2011 VIDEO Da repubblica.it. “Sistema bancario italiano. Abi (Torriero) e Adusbef (Novelli)”

 

http://www.mauronovelli.it/Index_file/image028.jpgIL CONSIGLIO

 

 

2-5-2011 RAI TRE. 10 minuti con… Adusbef: La trappola dei Derivati.

 

http://img.studenti.it/images/latino/papiro_rotolo.jpgDOCUMENTAZIONE

 

(Tutti i documenti del sito)

 

 

MEDIA E ISTITUZIONI. Tutti i links

 

http://libriblog.com/files/2010/06/libri1.jpgBIBLIOTECA

 

“Il Viaggiatore”

 

http://www.mauronovelli.it/Index_file/image036.gifDOSSIER: indice

 

 

SUMMA COGITATIONUM     

Di Luciano Giuliani

                                                             EURIBOR

 ANDAMENTO GIORNALIERO

EURIRS

 

 

COGITANTI.eu. Contenuti attivi del sito chiuso nel 2010

 

 

SITO DI ADUSBEFDescrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: Descrizione: C:\Users\Novelli\Desktop\Adusbef ridotto.jpg

 

PugliaSITO DI ADUSBEF PUGLIA


 

       I L   P U N T O

      L A    P I G N A T T A

     I L    C O N S I G L I O

 

Il PuntO n° 362 19-9-2018 Debito pubblico e governi della Repubblica. Il 1° giugno 2018, giorno dell’insediamento del governo Conte, il debito ammontava a 2.327,381. A fine luglio il debito ha raggiunto i 2.341,686 miliardi, picco massimo di sempre. In calo i detentori esteri.

 

 

Pignatta  n° 116  16-1-2018 Tassi su prestiti e mutui in Italia e in Eurolandia. Comparazione dei TAEG relativi. I maggiori oneri finanziari per il richiedente italiano.

 

3-2-2018 Il ConsigliO  n° 98/ ASSICURAZIONI

Compagnie di assicurazione Quale scegliere? Come usare al meglio i siti delle Autorità di controllo. Come informarsi sulla loro gestione, le loro criticità.

 Ripropongo Punto 218 Rating del 2011

 

Il Punto n° 218

Assetto proprietario delle società di rating.
Tutte private ed in conflitto di interessi.

 

Di Mauro Novelli 6-8-2011

 

Si incrociano società editoriali (ben messe nel settore delle pubblicazioni per investimenti e business), società finanziarie di investimento, fondi di investimento.
Standard & Poor's (S&P) è una controllata del gruppo editoriale Mc Graw-Hill (prima specializzazione del gruppo:  Economia ed Economia aziendale), che ha come azionisti BlackRock (5,3%) (BlackRock si presenta così: “Tra l’oggi ed il domani, L’opportunità è qui. 1500 professionisti dell’investimento dislocati in tutto il mondo Un unico approccio analitico all’investimento Al servizio di clienti distribuiti in oltre 100 paesi dei 5 continenti. Rivolgiti a BlackRock, l’opportunità è qui.)  e Capital Group (12,3%).
In Moody´s, Capital Group è l'azionista di maggioranza relativa (16,4%), seguito da Berkshire Hathaway (il braccio d'investimento di Warren Buffett) –con il 13%,– e da BlackRock (6,3%) – vedi sopra. Il resto si divide fra fondi di investimento di tutti i tipi.
Fitch invece è la controllata della francese Fimalac, compagnia di servizi d'investimento presieduto da Marc Ladreit di Lachaniere, nella lista Forbes tra i più ricchi del mondo. Possiede il 60%, mentre il restante 40% delle quote appartiene ad Hearst, il cui settore “Business media” ha questa filosofia:   “Our priority is to support our clients' operations with a first-rate portfolio of information services, while also expanding our own operations and seeding innovations that will resonate with businesses for years to come.” Richard P. Malloch   President, Hearst Business Media.
Quindi, un tempo indipendenti, i tre porcellini sono oggi in mano a società editoriali - particolarmente attive nel settore di investimenti e business -, a società finanziarie, a fondi di investimento.
La Cina ha già creato la sua:  è la Dagong (anch’essa privata, ma operante col “permesso” di Pechino). La Dagong, il 3 agosto scorso, ha annunciato di aver abbassato ulteriormente il rating delle emissioni del Tesoro di Washington, portandolo da A+ addirittura a una singola A: lo stesso livello di Russia e Sud Africa, un gradino superiore a quello che attribuisce all'Italia. Per di più con un outlook negativo.
E l’Europa ancora non è in grado di mettere in piedi una vera società di rating? Chi si oppone?

PignattA n° 115. ACRI. Le fondazioni di origine bancaria.

18-11-2017 Il ConsigliO  n° 97/ BANCHE: Come sceglierle. Come usare al meglio i siti delle Autorità di controllo. Come informarsi sulla loro gestione, le loro criticità, la loro solidità.

Il PuntO n° 361 13-4-2018 Debito pubblico e governi della Repubblica. A febbraio  2018, alla fine del governo Gentiloni, il debito ammontava a 2.286,451, stabile rispetto ai 2.286,561 di gennaio. Il picco massimo di oltre 2.301 mld era stato raggiunto a luglio 2017.

In aumento (da 72 a 82 miliardi) i depositi attivi del Tesoro.

 

La PignattA  n° 114  17-10-2017 Sistema bancario italiano. Dalla Relazione del 22-2-2017 della Commissione Europea una visione finalmente organica su Crediti deteriorati e Obbligazioni bancarie

 

2-7-2016  ConsigliO n° 96. Garanzia dello stato sulle obbligazioni senior emesse dalle banche. C’è molta confusione. Come giudicare la banca che la richiede?

 

Il PuntO n° 360. 16-2-2018  Debito pubblico e governi della Repubblica. A dicembre 2017, dopo dodici mesi di attività del governo Gentiloni, il debito ammontava a 2.256,061, in calo di circa 18 mld rispetto ai 2.274,917 di novembre. Il picco massimo di oltre 2.301 mld era stato raggiunto a luglio 2017.

 

La PignattA n° 113    22-6-2017  Sistema bancario. Comparazione di dati quantitativi degli anni  2007 e 2016. Come è cambiato il settore creditizio dall’inizio della crisi ad oggi.

 

14-12-2015 Il ConsigliO n° 95. Titolari di obbligazioni subordinate. Facciamo il punto. Cosa fare immediatamente.

 

 

Il PuntO n° 359 del 15-1-2018

Debito pubblico e governi della Repubblica. A novembre 2017, dopo undici mesi di attività del governo Gentiloni, il debito ammontava a 2.275,046, in calo di circa 15 mld rispetto ai 2.289,696 di ottobre. Il picco massimo di oltre 2.301 mld era stato raggiunto a luglio 2017.

 

La PignattA  n° 112. Marzo 2017 Pagelle alle banche. Indagine R & S Mediobanca sulla salute delle banche. In ben 144 banche, i NPL superano il patrimonio netto tangibile.

 

 

25-11-2015 Il ConsigliO n° 94. Obbligazionisti subordinati delle quattro banche salvate dal sistema creditizio (e con qualche pesante aiutino dello stato): per (tentare di) proteggersi occorre verificare se….

 

Il PuntO n° 358 10-1-2018. Aggiornamento del PuntO n° 357 con i dati eurostat definitivi per il 2016.

UE 28. Comparazioni economiche tra paesi UE. Valutazioni di PIL pro capite, Consumo effettivo pro capite (AIC), Capacità di spesa pro capite (PPS). Una analisi comparata anni 2013 – 2016. Fonte: Eurostat   

 

La PignattA  n° 111 Gennaio 2017  Da Bankitalia. Tassi di recupero delle sofferenze. Gennaio 2017. Estratto: Introduzione e principali conclusioni.

 

3-11-2015  Il ConsigliO n° 93  Carte e smartphone/tablet con tecnologia NFC per pagamenti contactless. Pericoli e accortezze. Basta poco per proteggersi.

 

Il PuntO n° 357 28-10-2017. UE 28. Comparazioni economiche tra paesi UE.

Valutazioni di PIL pro capite, Consumo effettivo pro capite (AIC),  Capacità di spesa pro capite (PPS).

Una analisi comparata anni 2013 - 2016: A) Tra tutti i paesi UE. B) Tra Germania, UK, Francia, Spagna, Lussemburgo e Bulgaria e l’Italia

 

La PignattA110  Tassi su prestiti e mutui in Italia e in Eurolandia. Aggiornamento del 26-2-2017 (Dati dicembre 2016)

 

19-9-2015 Il ConsigliO n° 92.  Bail-in. Una trappola inaccettabile se Bankitalia non dovesse informare ogni tre mesi la cittadinanza circa lo stato di salute delle 654 banche italiane e la qualità della loro gestione. I correntisti potranno proteggersi, ma con azioni costose. Suggerimenti.

 

Il PuntO n° 356 17-10-2017  Debito pubblico e governi della Repubblica. Ad agosto 2017, dopo otto mesi di attività del governo Gentiloni,  il debito scende di 21,292 mld. a 2.279,222 rispetto ai 2.300.514 di luglio.

 

La PignattA n° 109 (18-2-2017). 6° Rapporto Ucamp (MEF) sulle truffe con carte di credito: continuano a crescere quelle su internet; scendono quelle su POS e su sportelli Bancomat.

 

Il PuntO n° 355 15-9-2017 Debito pubblico e governi della Repubblica.

A luglio 2017, dopo sette mesi di attività del governo Gentiloni,  il debito raggiunge il suo nuovo massimo: 2.299,968 mld. In crescita le disponibilità del Tesoro, da 72 a 123 miliardi. Torna a crescere la quota di debito detenuta da stranieri.

22-11-2016 Gruppi bancari. Arrivano le pagelle 2016 Il Sole 24 Ore del 22-11-2016.

http://www.infodata.ilsole24ore.com/2016/07/30/stress-test-la-classifica/

 

Il PuntO n° 354 21-8-2017

Drittes Reich (tausend Jahre)  oder Erste Pervitinreich (tausend Tage) ?

(Mi scuso per gli eventuali errori)

 

 

segue

segue

segue

 

 

RACCOLTA DI ARTICOLI E DOCUMENTI D’INTERESSE

 

 

 

Sul problema meningite e vaccinazioni obbligatorie (Comunicato 8-2-2017 della “Lidu 1948”)

 

 

6-2-2017 Trilateral.  La crisi della democrazia (1975) Prefazione di Gianni Agnelli

 

10-9-2015  Da Formiche 9-2015   Mps, Banco Popolare e Bcc. Chi si affretta a mollare le sofferenze bancarie 08 - 09 – 2015 Fernando Pineda

 

24-6-2015  Cambia il TUB (Testo unico bancario). Il testo del DLgs 72/2015

 

18-6-2015 La prima enciclica di Papa Francesco: “Laudato si’

18-6-2015. Ufficio Studi del Senato. Note su atti della UE. Nota n° 6 del 15-6-2015:  Il partenariato transatlantico per gli scambi e gli investimenti TTIP. A cura di patrizia Borgna.

8-6-2015  Il Fatto Quotidiano  Sistema Bankitalia, il lato oscuro di commissariamenti e vigilanza - Strabismi ispettivi, commissariamenti sospetti, favoritismi, carriere fulminee e salti della quaglia dal pubblico al privato, cioè dal controllore al controllato…

4-6-2015 IVASS. Quaderno n. 1 Il Ramo r.c. auto: raffronto tra l’Italia e alcuni paesi della UE su premi, sinistri e sistemi risarcitori del danno alla persona Ottobre 2014 Lino Matarazzo

 

8-4-2015 Guardia di Finanza. Rapporto annuale 2014.

 

7-2-2015 PRESS NEWS La Bank of England ammette che il sistema bancario attuale è una truffa

PER LA LEGALITA’, FEROCEMENTE

https://www.facebook.com/pages/Per-la-Legalit%C3%A0-ferocemente/308143359387240?ref=hl

segue   in DOCUMENTAZIONE

 

TAG: Banca d’Italia, Consob, Antitrust, giustizia, riforme, burocrazia, Londra, Parigi, Berlino, Roma, Milano, Pechino, Tokio, Grillo, Di Pietro, Casini, Fiat, Ford, Cina, India, Brasile, Lula, Gerusalemme, Palestina, striscia di Gaza, Teheran, Iran, Usa, Israele, Corea del nord, Corea del Sud, Fare futuro Web, Futuro e libertà, Fatto quotidiano, Il Corriere Sera, l’Espresso, La Repubblica, Libero, Il Giornale, Feltri, Belpietro, Montanelli, Biagi, Wikileaks, Gni, Fini, Goldman Sachs, S&P, Moodys, Fitch, Alfano, Napolitano, Scalfari, Mauro, Terzo polo, Bersani, D’Alema, Finocchiaro, Marcegaglia, Bindi, Draghi, Fini, Bernanke, Bersani, Napolitano, D’Alema, Obama, Benedetto XVI, Passera, elezioni, casta, corruzione, legge elettorale, euro, dollaro, yen, yuan, spread, Barroso, Sarkozy, Merkel, Bertolaso, P3, massoneria,  sub prime, mondezza, università, ricerca, precari, off shore, Banca Tripolitania, Cirenaica, EMS, Consiglio europeo, processo breve, Novelli, Hollande, fiscal compact. Keynes, marò, HFT, Mario Monti, Hollande, Scheuble, Efs-Esm, Renzi, primarie, Fare per FID, Giannino, Zingales, Innovator, Boldrin, Letta, Mogherini, Marò, Ucraina