Risultato immagini per tavolette e stilo

 

Acta diurna  settembre 2020

 

 

PRIVILEGIA NE IRROGANTO

Di Mauro Novelli

 

 

Home

Il PuntO

La PignattA

Il ConsigliO

ictus

Acta Diurna

Cronologica

Biblioteca

Democrazia 2.0

 

 

 

In nero e in grassetto i miei commenti

 

ACTA DIURNA 27-28  settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(4) TRIDICO. IL GOVERNO GIALLO-VERDE ACCANTONÒ LA PROPOSTA DI AUMENTO. MA GOMEZ NON LO SAPEVA.

 

https://img.iltempo.it/images/2020/09/28/124342745-9bd0db3e-5972-4093-8821-03f5171c45d7.jpg28-9—2020 Il Tempo. Caso Inps, Franco Bechis inchioda Tridico. Le carte smentiscono Peter Gomez: "Questo non lo sapevo”

 

 

 

AD MNGuardatevi il video.

La sinistra ridotta a giustificare tutto,  pur di tenersi – come casta -  a galla. Un minimo di decoro, almeno dai vecchi militanti degli anni ’60 e ’70, si dovrebbe pretendere. Conobbero Berlinguer, conoscono Zingaretti.

 Anche  i lettori de Il Fatto mandano giù ogni cosa per puntellare la loro casta, in attesa che si scopra come aprire la scatoletta.  La quale scoperta è stata fatto dal furbo Tridico che, attorno a Ferragosto, ha cominciato a  mangiare il tonno.                                               

Tra l’altro:

 

https://img2.liberoquotidiano.it/images/2020/09/28/082806332-eb88420b-3ead-43f0-a2dc-3b8f2c4f7362.jpg28-9-2020 Libero. Luca Zaia su Pasquale Tridico: "Ancora stiamo aspettando la lista degli amministratori e politici con il bonus, è grave"

 

 

(3) SULLE SFIDE DELL’ISLAMISMO IN FRANCIA SI APRE UN DIBATTITO,

MA NON DA NOi.

28-9-2020  Linkiesta. Dopo Charlie HebdoLa sfida dell’islamismo radicale apre un dibattito in Francia, mentre in Italia facciamo finta di niente. Carlo Panella

Dal 2015 a oggi sono stati uccisi 263 francesi, più del doppio delle vittime del terrorismo rosso in Italia, mentre le forse di sicurezza hanno impedito altri 32 stragi. Il ministro dell’Interno di Parigi ha detto che «siamo in guerra contro il terrorismo islamista”, ma non è soltanto una questione di sicurezza, è anche una questione culturale. E riguarda anche noi.

 

 

Perché Francia, Germania, Svezia e Spagna non hanno firmato la   Convenzione di Faro?

 

 24-9-2020 Agenzia Italia – You tube.

 

https://culturaidentita.it/convenzione-di-faro-ora-la-furia-iconoclasta-dellislam-e-piu-vicina/

 

https://culturaidentita.it/convenzione-di-faro-ora-la-furia-iconoclasta-dellislam-e-piu-vicina/

 

(2) NELLA MAGGIORANZA MOLTI CONTI IN SOSPESO.

 

Agf27-9-2020 Huff.Post. Governo, i conti in sospeso

Nella maggioranza nervi tesi su molte partite: dalla scuola, alla legge elettorale, al Recovery Fund. Su Tridico più pesante il fuoco amico di quello dell'opposizione. Di Fabio Luppino.

 

 

 

AD MNMa il PD non può farsi forte del tramonto definitivo del M5S, dimostrato dagli esiti delle urne per prendere il sopravvento in maggioranza, perché in tal modo metterebbe nei guai Mattarella: la maggioranza si quantifica in Parlamento dopo le elezioni politiche e non si deve guardare alla situazione numerica attuale dei partiti nel paese. Ed il M5S ha il 33% in Parlamento. Il PD deve tacere, anche se poi, nelle segrete stanze….

 

(1) L’IDROGENO È IL FUTURO. MA…

 

27-9-2020 Domani. L’idrogeno è il futuro, ma non ancora il presente

La svolta verso l’idrogeno viene spesso evocata, anche dal governo, come una possibile soluzione per l’Ilva. Ma sono progetti con una prospettiva soltanto a lungo termine

Di Valeria Termini

 

AD MNIn attesa della fusione (energia  atomica senza le scorie della fissione) il futuro prossimo dovrebbe essere dell’idrogeno. Ma i potentati energetici devono far smaltire al mercato gli investimenti sull’elettrico, come per le auto. L’idrogeno può attendere.

Il PuntO n° 386 3-2-2020. Auto elettriche? Inquinamento? Motore ad idrogeno?

 

 

 

ACTA DIURNA 26-27  settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(3) VICENDA PALAMARA. POSITIVITÀ E NEGATIVITÀ DI UNA SUA ACCELERAZIONE.

 

27-9-2020 Il Riformista. Il processo a Palamara va chiuso in fretta, il Procuratore generale della Cassazione Salvi mette il bavaglio a Paolo MieliIl processo sul Palamaragate. Il processo a Palamara va chiuso in fretta, il Procuratore generale della Cassazione Salvi mette il bavaglio a Paolo Mieli. Di Piero Sansonetti

Sembra che il Csm voglia bruciare i tempi e trasformare il processo a Luca Palamara in una gara di velocità. […]

27 Set 2020 –Il Riformista  09:30 Magistratopoli, tutto insabbiato: paga solo Palamara, i Pm non ammettono le loro colpe

 

AD MNL’accelerazione sarebbe positiva perché più si trascina la vicenda, più Palamara e il sistema della Triplice Arroganza tengono per il collo i magistrati coinvolti intimoriti dal fatto che Palamara possa coinvolgerli. E’ invece negativo se serve per non chiamare alla testimonianza magistrati (i politici, no?) formalmente chiamati in causa da Palamara.

 

(2) DIMINUISCONO GLI SPORTELLI BANCARI SU STRADA.

 

26-9-2020 Quoted Busuness.  Covid. Deutsche Bank costretta a chiudere 1 filiale su 5. Anche la seconda banca tedesca, Commerzbank, ha annunciato un piano di riduzione di 200 filiali sul totale di 1000 presenti in Germania

 

AD MNIl fenomeno non riguarda solo la Germania e il covid è solo un acceleratore nel processo di dismissione delle agenzie su strada da parte delle banche. La diffusione dell’operatività on line, sempre più agevole per il correntista, e la sempre minore convenienza ad investire in nuove sedi per via dell’andamento del mercato immobiliare, hanno   convinto le banche a ridurre le sedi territoriali.

In Italia a dicembre 2019 il numero degli sportelli si è ridotto a 24.311 dalla punta massima raggiunta a marzo 2009, quando era pari a 34.178. [Fonte Bankitalia]

Assistiamo anche ad una continua contrazione del numero dei dipendenti.

 

(1) RECOVERY FUND. LA UE IMPONE, CORRETTAMENTE, DUE CONDIZIONI: DIMINUZIONE DEL COSTO DEL LAVORO E RIFORMA DEI VALORI CATASTALI.

 

26-9-2020. Italia Oggi. Con il Recovery fund, più tasse sulla casa. Il piano europeo Next Generation EU per far fronte alle ricadute economiche della pandemia concede all’Italia 81,8 miliardi di euro di sussidi. Ma «a livello europeo vengono chieste la riduzione del costo del lavoro e la riforma dei valori catastali».

 

AD MNLa UE inizia, giustamente a porre le sue condizioni a prestiti e a concessioni a fondo perduto: rivedere i valori catastali degli immobili equivale a reintrodurre la tassa sulla casa che, sciaguratamente, fu cassata dal governo Letta per tenersi stretto e ripagare Berlusconi dell’appoggio al suo esecutivo. Non ci meritiamo questi statisti.

Oltretutto non abbiamo bisogno di fare prestiti per la totalità delle somme messe a disposizione da Bruxelles. Per fare bella figura, il Bisconte ne farà man bassa per spendere e spandere come mai si è visto nel corso della vita della Repubblica, saccheggiando i redditi di figli, nipoti e pronipoti.

Ma facciamoci bene i calcoli!

 

 

ACTA DIURNA 25-26  settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(3) RADDOPPIO DELLO STIPENDIO DI TRIDICO. CONTE, INTERROGATO SULLO SCIPPO DI DENARO PUBBLICO A FAVORE DI TRIDICO, CADE DAL PERO E SI INCAZZA CON LA GIORNALISTA.

 

26-9-2020 Agenzia Italia. Youtube. https://www.youtube.com/watch?v=2d_98dK3cdU&ab_channel=AGENZIAITALIANEWS  

 

AD MNConte non ne sapeva nulla! Gli sfilano i nostri soldi dalle tasche e non se ne accorge. Non so se è più grave per un presidente del consiglio aver condiviso una cosa del genere o essere scippato a sua insaputa da due suoi ministri, Catalfo e Gualtieri.

Ecco perché mancano i fondi per la cassa integrazione. Ma poco importa ai papaveri: ormai le elezioni regionali sono passate.

 Ma chi ha deciso di condannarci in un modo tanto beota.

Guardate che ci vuole stoffa lombrosiana per una manovra del genere a danno di un paese di 60 milioni di cittadini, non tutti proprio gonzi!

 

(2) TRIDICO SI AUMENTA LO STIPENDIO E GLI ARRETRATI.

 

26-9-2020 Il Tempo.

1) Caso Tridico, lo schiaffone di  Gasparri ai Cinque Stelle: ecco la morale grillina. 

2) Pasquale Tridico si alza lo stipendio: aumento e arretrati. Bufera sull'Inps.

3) Caso Inps, Matteo Salvini disintegra il presidente Tridico per lo stipendio: "Paga la cig, poi chiedi scusa e dimettiti".

4) AGGIORNAMENTO: Pasquale Tridico mollato pure dai grillini. Di Maio: chiederò chiarimenti

 

 

Inps, bufera su Tridico per il raddoppio dello stipendio. Di Maio: "Chiederò chiarimenti". Da Iv alla Lega: "Dimissioni"26-9-2020 La Repubblica. Inps, bufera su Tridico per il raddoppio dello stipendio. Di Maio: "Chiederò chiarimenti". Da Iv alla Lega: "Dimissioni". Il caso della maggiorazione di 50mila euro, con effetto retroattivo, decisa dal Cda dell'istituto per il presidente è stato sollevato da Repubblica. I renziani: "Ricordate quando urlavano contro gli stipendi della casta?". Pd: "Vicenda sconcertante". Salvini: "Dia i soldi della cassa integrazione e se ne vada"

 

 

Tridico non si dimette, smitraglia cifre inutili e si difende: “Non sono stato io”, ma l’Unità Antifrode l’ha creata lui26-9-2020 Il Riformista. AGGIORNAMENTO. Il presidente Inps al centro delle rivelazioni

Tridico, stipendio più che raddoppiato con effetto retroattivo: il caso all’Inps

[…] L’aumento di stipendio è stato previsto da un decreto interministeriale del 7 agosto dal ministro del Lavoro Nunzia Catalfo firmato con il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri. Nello stesso decreto lo stipendio di 150mila euro all’anno è attribuito anche al presidente dell’Inail; 40mila euro all’anno sono stati invece assegnati ai vicepresidenti dei due Istituti (60mila in caso di deleghe). I consiglieri di amministrazione di Inps e Inail, invece, hanno un emolumento di 23mila euro ciascuno. L’aumento ha effetto retroattivo, “con decorrenza dalla data di nomina del Presidente, del Vice Presidente e dei consiglieri di amministrazione Inps e di Inail”. […]

 

 

 

AD MNTridico ha capito che una dea Fortuna  del genere non busserà più alla sua porta. E mentre i 5S cianciano del nulla, lui ha scoperto come aprire la scatoletta e ha  cominciato a mangiarsi il tonno. Si è raddoppiato lo stipendio rispetto al predecessore Boeri.  Ma il Consiglio di amministrazione che ha approvato questo aiutino, che cosa ha ottenuto in cambio, avendo accettato di fare questa figuraccia in combine col presidente?

Di Maio cade dal pero e promette che chiederà chiarimenti nelle prossime ore. Ma poveraccio che cosa può fare se non fare la voce grossa prima di Dibba?

Poiché il decreto ministeriale è firmato da Catalfo e Gualtieri il 7 agosto, PD e M5S sapevano certamente dell’iniziativa e  Bisconte non poteva non sapere.  E sono stati fortunati: lo scandalo è venuto fuori solo dopo le elezioni regionali.

Tanto il PD – il partito di sinistra, il partito dei lavoratori - deve mandare giù tutto all’insaputa di militanti ed iscritti. L’accordo è comunque tra gentiluomini: se non parlate di Tridico, noi non rompiamo sulle mascherine e sui camici di Zingaretti.

Ma la colpa è tutta dei cittadini. Infatti, in tutto ciò, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che c’entra?

 

(1) ADDIO AI CONTANTI. MINI DOSSIER.

 

25-9-2020 Il Sole 24 Ore. SERVIZIO PAGAMENTI ELETTRONICI. Il piano cashless del governo: rimborsi fino a 3mila euro per i pagamenti con carta e concorso a premi

Questo meccanismo andrà ad aggiungersi alla restituzione del 10% delle spese sostenute con pagamenti elettronici per un ammontare massimo di 3 mila euro. di Laura Serafini

 

26-9-2020 RDS 100% Grandi Successi. Cashback e supercashback: ecco i rimborsi per chi paga con ...

... i bonus del Governo ai cittadini per ridurre l'uso del contante ... o con app che sostituiscano i contanti verrà rimborsato del 10% per un totale ...

25-9-2020 il Giornale. Ora arriva l'addio ai contanti: 3.000 euro sul conto corrente

Contanti addio. Il governo lavora senza sosta al piano cashless, nato per ridurre al minimo l'uso delle banconote e allo stesso tempo stanare i ...

24-9-2020 Money.it Bonus bancomat e POS: la lotta ai contanti conviene al negoziante e al consumatore

... si basa sul meccanismo del cashback. Il Governo vorrebbe attivarlo dal 1° dicembre 2020 per ridurre l'uso del contante e, di conseguenza, ...

26-9-2020 TecnoAndroid  Soldi: il mistero della tassa invisibile che riduce il credito bancario

Votata la sfiducia al contante, tanti scelgono di tenere i soldi in banca senza ... di una progressiva rimodulazione sull'uso del denaro contante.

24-9- 2020 La Repubblica. Un premio di 3000 euro a chi farà più operazioni con la carta di credito

Il governo punta a incentivare l'uso della moneta elettronica e a scoraggiare il contante. Si inizia dal primo dicembre con un rimborso del 10 ...

24-9-2020 SoloFinanza Il futuro dei pagamenti digitali: si arriverà mai alla scomparsa ...

Questi i tre principali vantaggi dei pagamenti digitali, ovvero senza l'utilizzo del contante, che stanno diventando sempre più di uso comune ...

 

24-9-2020 QuiFinanza. Addio contanti: premio da 1.000 euro ai primi 150mila che pagheranno con carta

È il premio che il Governo sta mettendo a punto nell'ambito del piano che ha l'obiettivo di eliminare il più possibile l'uso dei contanti. Lo scrive ...

 

 

AD MNIl PuntO n°  402 31-5-20 Sistemi di pagamento diversi dal contante. Una analisi comparata tra i paesi di Eurolandia, dalla Relazione del governatore di Bankitalia del 29-5-2020.  Lussemburgo sempre più fuori norma.

 

Il PuntO n° 383 del 27-1-2020 Lotta al contante. I piani industriali approntati delle banche per la bisogna.

 

Il PuntO n° 388. 5-2-2020 Scoraggiato l’uso del contante, motivato dalla lotta all’evasione. Ma a guadagnarci saranno solo le banche.

 

 

ACTA DIURNA 24-25   settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(4) LA CONVENZIONE DI FARO.

24-9-2020 Agenzia Italia – You tube.

 

Siamo stanchi e stiamo diventando inutili.

 

(3) SMART WORKING, NUOVE REGOLE NELLE RELAZIONI INDUSTRILAI.

 NUOVI SINDACATI ?

 

https://i2.wp.com/www.linkiesta.it/wp-content/uploads/2020/09/smart-working-linkiesta.jpg?fit=1027%2C770&ssl=125-9-2020 Kinkiesta. Senza scrivania. Smart working verso nuove regole, ma dal governo nessuna proposta. Lidia Baratta

Visto il probabile prolungamento dello stato d’emergenza, le regole per il lavoro a distanza saranno estese. I sindacati avanzano l’idea di un accordo trilaterale che preveda l’obbligo della contrattazione collettiva. La ministra Catalfo è d’accordo, le imprese di meno

(Pixabay)

 

AD MNI sindacati vanno capiti. Con il pericolo della seconda ondata, il lavoro da casa potrebbe prolungarsi ulteriormente, permettendo in tal modo una sua migliore e più circostanziata valutazione. Questo stato di cose, impedisce di fatto al sindacato il controllo del “territorio” aziendale ed obbliga a ripensare ambiti ed effetti dell’attività sindacale. Si pensi alle nuove forme che obbligatoriamente devono assumere istituti come l’assemblea o lo sciopero. Occorre essere pronti al cambiamento con intelligenza e lungimiranza. Sperare che la vicenda pandemica prima o poi  si spegnerà è indice di lacune organizzative, di cultura aziendale, di pigrizia nell’analisi dei rapporti industriali.

Il PuntO n° 401. 23-5-2020. Covid e lavoro a distanza. Non è un semplice cambiamento.  E' una rivoluzione industriale. Nominalmente la terza.

 

(2) RECOVERY FUND. ORBAN, NESSUNA CONDIZIONALITÀ SULLO STATO DI DIRITTO.

 

Orban blocca il recovery25-9-2020 HuffPost. Orban blocca il recovery fund

L'Ungheria non vuole condizionalità sullo stato di diritto. Ma così le trattative col Parlamento Ue non procedono. L'allarme dell'ambasciatore tedesco: "Rischio ritardi". By Angela Mauro

 

 

 

AD MNQuanti errori, caro Prodi!

Non sapendo come lasciare traccia da presidente della Commissione europea (1999-2004) Prodi pensò bene di aprire le porte ai paesi già di oltre cortina. Intervenne quindi quantitativamente non considerando i livelli qualitativi raggiunti, in termini di democrazia e rispetto dei diritti civili, da quei paesi.

Oggi ci ritroviamo insieme a paesi che non sono cresciuti nei valori dell’Occidente. Orban è stato un dirigente del partito comunista ungherese.

Adesso ce li teniamo.

(1) GRILLO IL PARLAMENTO NON MI PIACE PIÙ.

 

Il collasso dei 525-9-2020 HuffPost. IL COLLASSO DEI 5 STELLE, L'ASSEMBLEA DEI VELENI - Assenti i big, Crimi è costretto a partecipare per placare gli animi e propone tre vie: capo politico, organo collegiale o Stati generali. Ma la confusione è totale. "Qui siamo ai funerali generali", dice amaro un parlamentare (di G. Cerami)

 

 

AD MNLa volpe e l’uva. A Grillo non piace più il Parlamento. Lui è per la democrazia diretta, con Rousseau.. Anche perché ha scoperto di essere quel tonno che, come promesso, i 5S avrebbero dovuto  tirar fuori dalla scatoletta da loro stessi aperta ed offrire all’ignominia dei cittadini. Si tratta ormai di incapacità politica conclamata. Ci terremo questa gente per tutta la legislatura grazie a grand commis di area ed alla afonia encefalica del PD.

 

 

ACTA DIURNA 23-24   settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(2) THE GUARDIAN: VITTORIA DI FDI NELLE MARCHE.

 

22-9-2020 ANSA Regionali: il Guardian evidenza l'ascesa di Giorgia Meloni: Vittoria di Fdi nelle Marche è passo verso leadership coalizione.

 

AD MNEcco come i media abituati ad informare correttamente i cittadini passano le informazioni sui risultati delle elezioni regionali in Italia. Solo da noi quotidiani e TV si affannano a fornire pastura per i gonzi.

Non ci meritiamo la bassissima qualità del giornalismo nostrano.

 

 

(1) MIGRANTI. RICOLLOCAMENTI OBBIGATORI:

PASSATE LE ELEZIONI BRUXELLES FA MARCIA INDIETRO.

 

https://www.eunews.it/wp-content/uploads/2020/09/1240-1-1024x579.jpeg23-9-2020     EUnews. Solidarietà obbligatoria, ma non i ricollocamenti: il (quasi) nuovo patto per l’immigrazione della Commissione UE. Fabiana Luca

 

 

 

 

 

AD MNPrima delle elezioni regionali, per pasturare i gonzi nostrani, Bruxelles aiuta il mandamento italico assicurando abolizione del trattato di Dublino e ricollocamenti automatici.

Passate le elezioni, Bruxelles si rimangia tutto e infila Bisconte, Gualtieri e il PD. Tanto i gonzi hanno già votato.

L’esecutivo fa marcia indietro à sull’annuncio di voler abbandonare in toto il à regolamento di Dublino.

Ci vuole pazienza: ogni paese ha i gonzi che si merita e Bruxelles fa bene a sfruttarli a suo favore.

 

 

 

ACTA DIURNA 21-22   settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(1) SEMPRE PIÙ DI BOCCA BUONA!

 

AD MN22-9-2020 Bene! La nomenklatura del PD esulta per aver perso solo le Marche, per avere in Toscana  8 punti in più della destra e  in Puglia 9 punti in più, per aver verificato che l’alleato al governo nazionale, forte del 33 % del Parlamento, è uscito miseramente dai radar territoriali.

Esulta perché cresce il peso del PD nel governo. Certo, alla luce della scomparsa del M5S, ormai sotto al 10 %, l’affermazione suona drammaticamente ironica.

Esulta perché due dei tre governatorati conquistati (Campania con  De Luca e Puglia con Emiliano) sono gestiti da governatori non certo zingarettiani e, indipendentemente dai dettami di Zingaretti, gestiscono la cosa pubblica come se fosse privata.

Esulta perché Italia Viva di Renzi si conferma sotto il 3 per cento a livello nazionale e non risulta determinante neanche in Toscana.

Ammonisce invece Zingaretti: se il M5S si fosse alleato con il PD, la maggioranza avrebbe vinto in ogni sede. La direzione del PD dovrà trovare la strada per permettere al segretario il recupero di debiti formativi in aritmetica.

I gonzi vanno pasturati, e va bene! Ma est modus in rebus.

Tutti sanno (anche i gonzi) che si deve arrivare 1) all’elezione o alla rielezione di un presidente di area, altrimenti – senza aiutini istituzionali – sono guai per il partito,  e 2) gestire i prestiti della UE. Questo è il programma. Ma l’Italia che cosa c’entra?

 

 

ACTA DIURNA 20-21   settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(2) GRANDI BANCHE, RICICLAGGIO, CRIMINALITÀ.

(REUTERS)21-9-2020 Il Sole 24 Ore. SCANDALI GLOBALI. Riciclaggio e criminalità, grandi banche al centro di operazioni sospette.

Banche, un tesoro di documenti segreti getta luce su migliaia di miliardi in operazioni sospettate di riciclaggio e finanza criminale. Il consorzio di giornalisti dei Panama Papers e Buzzfeed svelano i FinCEN Files, 2.100 rapporti di attività dei grandi istituti di credito che avrebbero potuto aiutare narcotrafficanti, truffatori, oligarchi e terroristi. di Marco Valsania. (REUTERS)

 

AD MNPecunia non olet. Figuriamoci se alle grandi banche planetarie interessano le miserevoli operazioni del sig. Rossi o di mister Smith ! Sono dotate di apparati informatici superiori a quelli del Pentagono. Spostano miliardi in un nanosecondo (in automatico). Si appoggiano alle criptovalute. Quando arriva la legge, stanno già due o tre piani più in alto. Guadagnano centinaia di miliardi e destinano qualche decina di essi per pagare sanzioni. Vantaggioso, no?!

Godono di buone leggi e di buona stampa, di adeguate amicizie. In caso di difficoltà generalizzate a livello internazionale, obbligano tutti i governi a correre in loro aiuto. Il meccanismo è stato messo a punto e verificato con la crisi del 2007-2008, dopo il fallimento della Lehman Brothers.

 

(1) ELEZIONI REGIONALI 2020, SCHEDE TIMBRATE NASCOSTE IN UN CASSETTO: A PROCIDA INTERVENGONO I CARABINIERI.

 

Elezioni regionali 2020, schede timbrate nascoste in un cassetto: a Procida intervengono i carabinieri20-9-2020 Il Messaggero. Elezioni regionali 2020, schede timbrate nascoste in un cassetto: a Procida intervengono i carabinieri.

Dieci schede elettorali, timbrate, trovate in un cassetto. E nel seggio elettorale di via Flavio Gioia a Procida (Napoli) intervengono i carabinieri. Il ritrovamento è avvenuto dopo la chiusura delle operazioni di preparazione al voto e la cosa è stata immediatamente segnalata alle autorità. Alla fine è intervenuto anche il sindaco.

 

 

 

 AD MNIl PuntO n° 130 (12-4-2008). Brogli elettorali? Eccone un esempio molto intelligente.

Le dieci schede sarebbero servite proprio per realizzare questo tipo di broglio?

 

 

 

ACTA 19-20  settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(5) MUGHINI SU ROSSANDA.

 

 

Italian MP Rossana Rossanda ponders while raising a pen in her right hand; the journalist and writer...20-9-2020 HuffPost. Addio Rossana, comunista di gran razza

La notizia della sua morte mi ha provocato una fitta al cuore: la sua grande passione e i disastrosi errori fanno parte di una generazione eccezionale che sapeva battersi, sbagliare e usare il cervello. By Giampiero Mughini

 

MONDADORI PORTFOLIO VIA GETTY IMAGES

 

 

 

Dimostrò che le voci della sinistra potevano avere fonti intellettuali diverse dal monolite Pci.

 

(4) TREDICI DOSI DI VACCINO ANTINFLUENZALE OGNI FARMACIA.

 

20-9-2020 Quotidiano.net. Incubo influenza, la beffa del vaccino. "Dal governo solo tredici dosi a farmacia". Federfarma attacca: "Lo Stato non ci ha coinvolto per tempo: ora un milione e mezzo di persone non potrà proteggersi"

Di Alessandro Malpelo

 

AD MNIl problema primario non è il numero dei vaccini a disposizione. E’ prioritario sapere se il vaccino in vendita copre anche l’influenza di questo autunno. In altri termini: se i vaccini sono validi per la passata influenza siamo certi che quest’anno non ci siano varianti? In tal caso si creerebbe un disastro: cittadini vaccinati ma non coperti per l’epidemia prossima ventura. Questo problema si è posto ogni anno. Possibile che quest’anno nessuno ne evidenzi la portata? Big farma deve dar fondo ai rimasugli di magazzino?.

(3) MA BRUXELLES È UNA CUPOLA MAFIOSA?

 

 © EPA16-9-2020 ANSA Migranti: Von der Leyen, aboliremo sistema di Dublino.

A giorni un nuovo piano. 'Il principio dell'Ue è salvare vite'

 

 

 

 

 

 

 

AD MNA sentire Renzi, Orlando ed altri statisti al governo del paese, se non ci fosse stato il governo Bisconte, Bruxelles non avrebbe favorito in modo tanto evidente l’Italia. E con governi di altra bandiera l’Italia si sarebbe “attaccata”.

In altri termini, gli Italiani devono ringraziare i Picciotti Deferenti se la Cupola di Bruxelles si è dimostrata tanto generosa. Quindi, secondo l’analisi renziana,  prestiti e soldi a fondo perduto non sono stati decisi dalla UE per aiutare un paese dell’Unione, ma tutto è passato al vaglio dei consigliori della Cupola fino a premiare i Picciotti Deferenti.

Non so se la Von der Leyen sia disposta ad accogliere questa visione che la vede nella Cupola circondata da 27 stidde, ma certo è che aver megafonato a tre giorni dalle elezioni amministrative del mandamento italiano, che gli accordi di Dublino vanno cassati e che i ricollocamenti saranno resi obbligatori tra le stidde, è proprio mossa da padrina mammasantissima.

 

(2) MA I PM CHE DICONO SULLA GIUSTIZIA INGIUSTA?

19-9-2020 Il Riformista. I Pm, sempre chiacchieroni, sulla giustizia ingiusta stanno zitti…. Iuri Maria Prado —

 

Il motto dei PM mutuato dalla Banda Bassotti: “Mano rampante in caAD MNmpo altrui!”.

La Triplice Arroganza ha sempre ottenuto un laissez passer, laissez faire perché potenza dominante tra le forze socio politiche. Ora scopre di essere un treppiede con una zampa di un palmo più corta delle altre. I più svegli magistrati coinvolti stanno prendendo le distanze, molti stanno però ancora sotto ricatto: finché non si concludono le tribolazioni giudiziarie di Palamara devono soggiacere ai vecchi sistemi di violenza giudiziaria.

(1) CGIA DI MESTRE: I 170 MILIARDI DELL’ECONOMIA CRIMINALE.

 

L’economia criminale ‘fattura’ 170 mld di euro l’anno20-9-2020 Quoted Business. L’economia criminale ‘fattura’ 170 mld di euro l’anno

Come il Pil della Grecia

 

 

 

AD MNIl problema deriva dal fatto che i confini tra economia legittima ed economia criminale non sono lineari, ma coinvolgono una zona grigia, creata nei decenni con il contributo fattivo ed interessato della Triplice Arroganza, dove sguazzano operatori quasi legittimi e operatori quasi criminali, comunque, in entrambi i casi, corsari della politica e dell’economia. La politica si barcamena. Sguinzaglia emissari in grado di muoversi nella zona grigia, res nullius, quindi, adatta alla guerra da corsa. Forti delle conseguenze a loro favorevoli conseguenza del messaggio fatto passare con forza nel corpo sociale: “Fino al terzo grado di giudizio tutti sono inno0centie, quindi, inamovibili”. Al resto pensano la magistratura della Triplice, la prescrizione, leggi e leggine in aiuto.

 

ACTA 18-19  settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(4) ELEZIONI E RIPERCUSSIONI.

 

Il secondo governo Conte è nato per allontanare il Capitano da Palazzo Chigi, ma un anno dopo il suo partito è diventato la prima forza politica del paese ed è favorito per vincere le elezioni regionali. Il Pd, invece, ha rinunciato a esercitare un’egemonia culturale sui Cinquestelle, al contrario di quanto aveva fatto la Lega durante il Conte uno

 

Tutto dipende da Eugenio Giani. Se vince, il segretario dem racconterà di aver evitato ancora una volta la presa del potere dei leghisti. Se perde, tutto è possibile: «Col 3 a 3 è in sella, col 4 a 2 è problematica, col 5 a 1 è morto», dicono dalle parti del Nazareno

 

(3) PALAMARA AVVISA POLITICI, MAGISTRATI E GIORNALISTI “AMICI”.

 

https://img.ilgcdn.com/sites/default/files/styles/home_apertura/public/foto/2019/06/07/1559920038-cassazione-1024x682.jpg19-9-2020 Il Giornale. Devastanti parole di Palamara. Svela i 3 segreti della giustizia. L'ex presidente dell'Anm (espulso) alza il velo e spiega il serrato rapporto tra politica e magistratura. Le rivelazioni. di Federico Garau

 

https://img.ilgcdn.com/sites/default/files/styles/listato_31_grande/public/foto/2020/06/21/1592742198-fotogramma-20200620145318-33160926.jpg19-9-2020 Il Giormale. Una "confidenza" di Palamara:"Sì, la Lega ora è nel mirino...". Augusto Minzolini

 

Palamara tiene metà classe dirigente sotto botta.

(2) VICENDA TIKTOK. LA CINA: “BLOCCHEREMO LE AZIENDE STRANIERE”

19-9-2020 La Stampa. TikTok e WeChat, la contromossa della Cina: “Bloccheremo le aziende straniere”

Dopo la decisione di Trump di rimuovere le due applicazioni dagli App store americani, la Repubblica Popolare sta preparando una lista nera di società sorvegliate speciali 

 

Trump non ha capito che, con gli attuali livelli di integrazione economica e finanziaria, il giochino dei dazi e delle “punizioni” non è più efficace e si rivela controproducente.

(1) PALAMARA ESPULSO. LA TRIPLICE ARROGANZA (PARTITO, MAGISTRATURA, GIORNALISMO)

IN VIOLENTO DECLINO.

 

19-9-2020 Il Riformista. Palamara espulso dall’Anm, il pm: “Rispetto la decisione ma torni ad essere la casa di tutti i magistrati”La decisione

Palamara espulso dall’Anm, il pm: “Rispetto la decisione ma torni ad essere la casa di tutti i magistrati”. L’Associazione nazionale magistrati conferma l’espulsione del pm Luca Palamara dal sindacato delle toghe, per gravi violazioni etiche. Erano 130 gli […]

 

 

 

19 Set 2020 - 17:06

·         Il CSM mette il bavaglio a Palamara: cancellati 127 testimoni, l’ex presidente Anm deve essere unico capro espiatorio

·         Processo Palamara, la ‘tagliola’ della sezione disciplinare del Csm: ammessi solo 6 testimoni su 133

·         I Pm ‘intoccabili’ che hanno distrutto la magistratura tra beghe, giochi di potere e ricatti

 

 

In aggiunta, molti giudici di area, entrati negli anni ’70,  cominciano ad andare in pensione

 

 

ACTA 17-18  settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

 

(2) 44 MILIARDI DI RICAPITALIZZAZIONI FINANZIATI CON L’EMISSIONE DI TITOLI DI STATO.

 

18-9-2020 Italia Oggi. Ricapitalizzazioni di stato per 44 miliardi

Via libera della commissione europea agli aiuti italiani per la ricapitalizzazione delle grandi imprese colpite sul fronte dei ricavi dalla pandemia. Si tratta di quattro misure che mobiliteranno risorse fino a 44 miliardi di euro, finanziati attraverso emissione di titoli di stato

 

(1) EX GIUDICE BELLOMO AVVERTE: "SCRIVERÒ ROMANZI - ANNUNCIA - ANCHE PERCHÉ DI COSE DA DIRE NE HO TANTE SU QUESTA STORIA CHE NON HO DETTO E PRIMA O POI DOVRÒ FARLO. C'È MOLTO DI PIÙ, MOLTO DI PIÙ E DI PEGGIO".

 

Francesco Bellomo © ANSA17-9-2020 ANSA. Dress code a borsiste, a giudizio l'ex giudice Bellomo

Il giudice ha accolto l'istanza della difesa e ha deciso anche la revoca dell'arresto domiciliare

 

 

 

AD MNEcco la qualità dei nostri giudici. "Scriverò romanzi - annuncia - anche perché di cose da dire ne ho tante su questa storia che non ho detto e prima o poi dovrò farlo. C'è molto di più, molto di più e di peggio".

 

 

ACTA DIURNA  16-17 settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

(7) ANNALISA CHIRICO QUERELA IL GRUPPO PRO-M5S.

 

17-9-2020 Libero. Annalisa Chirico querela il gruppo pro-M5s: "Offese irripetibili", il video-choc contro la giornalista.

 

AD MNAnnalisa, sono con te. Gentaglia che camperà bene solo per qualche altro giorno. Dopo, il loro ritorno tra i miasmi delle loro vite poveracce.

E non capiranno neanche il perché.

 

(6) POST COVID. SI SALVERÀ SOLO LA CINA.

 

La Cina sarà l’unica economia a salvarsi nel 202016-9-2020 Quoted Business. La Cina sarà l’unica economia a salvarsi nel 2020

L’Ocse lima al rialzo le previsioni sulla crescita in Cina, Europa e Usa, mentre arrancano India, Messico e Sud Africa. Il Pil dell’Italia scenderà a -10,5% nel 2020 (Germania -5,4%, Francia -9,5%) e risalirà in parte nel 2021 (+5,4%)

 

 

(5) MIGRANTI.  VON DER LEYEN ACCOGLIE LE TESI DELLA DESTRA ITALIANA.

 

17-9-2020 Il Riformista. Le promesse europee. Von Der Leyen annuncia la linea per l’immigrazione: “Rivedremo il trattato di Dublino”

Vittorio Ferla «Uniti nella diversità e nelle avversità». «Insieme per superare le nostre differenze». «Sosteniamoci a vicenda nei momenti difficili». La relazione […]

 

17 Set 2020 - 16:00

·         Stato dell’Unione, von der Leyen annuncia vertice globale sulla sanità in Italia: “Servono salari minimi in tutti i Paesi”

 

 

(4) INCHIESTA OPEN: IN ITALIA C’È UNA MAGISTRATURA DEVIATA.

 

Inchiesta Open conferma che in Italia c’è una magistratura deviataServe una vera riforma

17-9-2020 Il Riformista. Inchiesta Open conferma che in Italia c’è una magistratura deviata

Davide BendinelliCaro Direttore, due giorni fa la Cassazione ha sancito l’illegittimità del sequestro dei telefonini, dei documenti e dei computer disposto […]

 

17 Set 2020 - 16:30

 

·         Fondazione Open, svolta in Cassazione: ok ai ricorsi di Carrai e Serra contro il sequestro di documenti e pc

·         Caso Open, ecco le fondazioni che finanziano i partiti legittimamente

·         Caso Open, Renzi parla in Senato e cita Aldo Moro: “No a processi in piazza”

·         Fondazione Open, Renzi ai pm: “Indagate su chi ha diffuso i conti bancari”

 

(3) REFERENDUM. CON IL SÌ, RIUSCIRÀ A PEGGIORARE IL PEGGIOR PARLAMENTO DELLA STORIA.

 

17-9-2020 Il Riformista. Abbiamo il Parlamento più scadente della storia, e se vince il Sì sarà peggioVerso il taglio dei parlamentari. Abbiamo il Parlamento più scadente della storia, e se vince il Sì sarà peggio

Luigi Bobbio #IOVOTONO è l’hashtag che da settimane sto veicolando sui social. La mia è una posizione fortemente ragionata e di assoluta […]

 

·         17 Set 2020 - 17:00 Votare Sì al referendum è un regalo alle cricche del Nord

 

(2) TORNATA ELETTORALE: TUTTE LE MISURE ANTI COVID.

 

15-9-2020 ASCA Le prime elezioni nel post-Covid: tutte le misure sanitarie

Venerdì arrivano 15 milioni di mascherine e 315mila litri di gel

 

(1) M5S. LETTERA DI DEPUTATI CONTRO CASALEGGIO

 

16-9-2020 AGI La rivolta dei deputati M5s contro la dittatura di Casaleggio su Rousseau.  Tre deputati si autosospendono. Gli stati generali non ancora convocati e  la lettera di Casaleggio contro gli eletti morosi infiammano dibattito interno al Movimento 5 stelle

 

 

 

15-16 settembre 2020: NN

 

ACTA DIURNA  14-15  settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(1) CIBI PRODOTTI ALL’ESTERO. CADE IL SEGRETO DI STATO.

 

14-9-2020 Quoted Business. Cade il ‘segreto di Stato’ sui cibi stranieri

Nel ‘decreto Semplificazioni’ è inserita una norma che assicura la massima trasparenza sui flussi agroalimentari. Per tutti i cittadini sarà possibile accedere alle informazioni relative alla reale origine dei prodotti che portano in tavola

 

 

 

.

ACTA DIURNA  13-14  settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

(8) GIUDICE NICOLA RUSSO CONDANNATO AD 11 ANNI DI CARCERE. SENTENZE PILOTATE AL CONSIGLIO DI STATO.

 

Sentenze pilotate al Consiglio di Stato, condanna a 11 anni per il giudice Nicola Russo14-9-2020 Il Riformista. La sentenza per le rivelazioni dell’avv.  Amara

Sentenze pilotate al Consiglio di Stato, condanna a 11 anni per il giudice Nicola Russo. Undici anni di reclusione e interdizione perpetua dai pubblici uffici. Di Giovanni Pisano

 

 

(7) NEGOZI DI QUARTIERE. IL WEB SI ACCORGE DI ESSI.

 

14-9-2020 Italia Oggi. Dal cibo ai libri: il web fa spazio ai negozietti

Durante l’emergenza sanitaria i consumatori hanno fatto più acquisti online. E per andare incontro alla maggiore propensione a comprare sui canali digitali, stanno cominciando a nascere diversi progetti per portare in rete i punti vendita di quartiere, dalle librerie agli alimentari, negozi di abbigliamento, di prodotti di bellezza, di articoli per animali, elettronica e così via

 

(6) PROGETTI ALLA UE: CONTE CHIEDE MEZZO MILIARDO PER UN SONDAGGIO.

 

14-9-2020 Il Tempo. Conte tira il pacco all’Europa.

 

AD MNAi migliori livelli della furbizia italica permessa dalla  coglionaggine di troppi cittadini.

Protetto dalla maggioranza e dalle autorità, essendo tutti obbligati ad arrivare alla elezione dell’ennesimo presidente della Repubblica di area e alla gestione dei fondi Ue, il governo Bisconte chiede mezzo miliardo per un progetto consistente in un sondaggio.

Non ci salviamo.

Ma in tutto questo, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che cosa c’entra?

 

(5) SCUOLA. ECCO CHE COSA MANCA.

 

14-9-2020 HuffPost. Scuola, tutto quello che manca. Di Giusi Princi Dirigente scolastico

 

(4) AMATRICE. UNICA SCUOLA SENZA DFOCENTI.

 

14-9-2020 ADNKronos. https://www.adnkronos.com/rf/image_size_240x180/Pub/AdnKronos/Assets/Immagini/Redazionale/S/scuola_amatrice_marchionne_1_adn.jpgAmatrice, l'unica scuola chiusa per mancanza di docenti. L'Istituto Comprensivo 'Sergio Marchionne' è chiuso. Bambini a casa, contrariamente ai coetanei del resto d'Italia. Il sindaco all'Adnkronos: "Purtroppo è tutto vero". Pirozzi: "Mai successo, nemmeno dopo il terremoto"

 

Non lasceremo indietro nessuno!

(3) PROBLEMI SU SITO E APP UNICREDIT.

 

14-9-2020 Investire oggi. Disservizi Unicredit oggi 14 settembre

Problemi sito e app Unicredit oggi 14 settembre: a che punto è la situazione?

di Alessandra Di Bartolomeo 

 

(2) BLOCKCHAIN E APPLICAZIONI PER PMI.

 

14-9-2020 PMI Blockchain in Italia: applicazioni strategiche per PMI Blockchain per PMI e imprenditori in Italia: studio OCSE sullo sviluppo dell'ecosistema italiano delle applicazioni e consigli pratici.

 

(1) LAVORO. SMART O NON SMART?

 

14-9-2020 Linkiesta. Smart o non smart?

 

 

 

 

ACTA DIURNA  12-13  settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

(3) 13-9-2020 L’ESPRESSO. CENTO RAGIONI PER SCEGLIERE IL NO AL REFERENDUM DEL 20 SETTEMBRE

 

a cura di Angiola Codacci-Pisanelli. 

Cento ragioni per scegliere il No al referendum del 20 settembre. Cento persone che mettono la faccia per convincere a votare contro il taglio di deputati e senatori. E contro un Di Maio che, nella vignetta di Makkox per la copertina del nuovo numero dell'Espresso, è pronto a brandire un forbicione per dimezzare il Parlamento.

 Da Chiara Saraceno a Massimiliano Fuksas passando per Dacia Maraini e Carlo Cottarelli, Cecilia Strada e Armando Spataro: sono cento, in ordine sparso ma ognuno con una spiegazione convincente, i personaggi del mondo politico, intellettuale, professionale che hanno accettato l'invito dell'Espresso a schierarsi pubblicamente per il No. Li hanno interpellati Claudia Chieppa, Chiara Manetti e Patrizio Ruviglioni coordinati da Emanuele Coen e Beatrice Dondi. Per primo, però, scende in campo Marco Damilano, con un editoriale sollecitato dalla domanda di un lettore. L'Espresso dice No perché il taglio dei parlamentari non è una riforma ma un trenino che non porta da nessuna parte. E si schiera perché in occasione dei referendum sempre esposto, che si trattasse di divorzio o di aborto, di magistratura o preferenze, di procreazione assistita o di acqua pubblica.

 Intanto il governo annaspa tra strategie sbagliate o incomprensibili. Massimiliano Coccia e Susanna Turco danno la parola ai delusi dell'antipolitica, che non voteranno più 5 Stelle. Carlo Tecce svela la strategia televisiva della ministra Azzolina per annacquare l'effetto del caos che accompagna la riapertura delle scuole. Gloria Riva mostra i limiti di un Recovery Plan che in Italia finirà per favorire gli anziani a scapito dei giovani mentre all'estero (documenta Federica Bianchi) si guarda al futuro, dall'auto elettrica alle misure per migliorare la coesione sociale. Floriana Bulfon denuncia l'emergenza ambientale legata alle discariche abusive disseminate nell'intera Penisola. Anche in politica estera l'Italia non brilla: lo racconta Francesca Mannocchi dalla Tunisia, dilaniata da una crisi che riempie le rotte dei clandestini proprio ora che l'Italia taglia gli aiuti.

 Michela Murgia chiude le polemiche dopo gli attacchi all'immagine di Elly Schlein ritratta sulla nostra copertina del numero scorso, ammonendo le donne: l'aspetto è un falso bersaglio, il sessista vuole colpire le idee. Roberto Esposito discute limiti e potenzialità della "macchina uomo" nei confronti dell'intelligenza artificiale. Sofia Ventura risponde, da politologa, alla provocazione di Chiara Valerio che nel suo nuovo libro proclama fin dal titolo che "La matematica è politica".

 Altan ride amaro sull'ultima frontiera familiare della guerra contro il Covid. Michele Serra prevede la prossima conquista del politicamente corretto: la distruzione delle piramidi d'Egitto, monumento allo schiavismo. Cesare De Seta ci accompagna in una passeggiata alla scoperta di Anacapri in compagnia di Elsa Morante e di Graham Greene.

 E L'Espresso chiude raccontando le novità del mondo del teatro (ne scrivono Francesca De Sanctis e Andrea Porcheddu), il travolgente successo del canale Youtube di due russi trapiantati a Cipro (di Francesca Sironi) e la storia di Seny, tornato nel natìo Senegal dall'Italia con una missione: convincere i suoi coetanei pronti a emigrare che restare in Africa è meglio.

 

(2) IL PD SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI.

 

A MODENA BONACCINI APRE IL CONGRESSO12-9-2020 HuffPost. A Modena Bonaccini apre il congresso Pd. Dà ragione a Saviano, vuol far rientrare Renzi e Bersani, rispolvera la vocazione maggioritaria: il Governatore emiliano parla da segretario in pectore. E domani scende in piazza il popolo del No. Zingaretti sempre più accerchiato. By Pietro Salvatori

 

ROME, ITALY - FEBRUARY 13: Vice-Secretary of Democratic Party (PD) Andrea Orlando attends a press conference...13-9-2020 Huffpost. Andrea Orlando ventila il rimpasto di governo. Il vicesegretario Pd: "Dopo il voto un tagliando per aprire una fase nuova". E bacchetta le ambizioni di Bonaccini

 

 

 

 

AD MNAncora una volta l’apparato del partito si sostituisce a simpatizzanti, militanti e iscritti. I quali hanno perso la favella e non riescono a trovare la strada per recuperare un minimo di organicità con il paese. Ma ancora non ha toccato il fondo. Vanno mandati giù altri rospi, fino all’elezione di un presidente della Repubblica di area e per gestire le centinaia di miliardi della UE.

 

(1) ROGHI NELL’OVEST DEGLI USA. LUNGO LA FAGLIA DI SAN ANDREA.

 

12-9-2020 AGI. Decine di persone disperse per i roghi, si teme una strage in Oregon. Le autorità hanno avvertito che si teme un'"enorme disgrazia" in termini di vite umane.

 

Domanda folle: ma la faglia di San Andrea non c’entra nulla?

 

 

 

 

 

ACTA DIURNA  10-11 settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

(9) EFFETTO PALAMARA. DAVIGHIANI SENZA DAVIGO.

 

11-9-2020 Il Dubbio. Davighiani senza Davigo equilibri stravolti all’Anm. Giovanni M. Jacobazzi

Nuove intese tra Magistratura indipendente e Autonomia e Indipendenza, il gruppo dell’ex pm di Mani pulite vicino al congedo

 

 

(8) TUTTI I DEM RICICLATI DA ZINGARETTI (CON STIPENDI DA CAPOGIRO)

 

11-9-2020 Il Giornale. Tutti i dem riciclati da Zingaretti (con stipendi da capogiro). Il governatore del Lazio li ha nominati ai vertici di enti regionali e Ipab, in alcuni casi con stipendi da capogiro. E tra i fedelissimi di Zingaretti c'è anche il nuovo amministratore di Eur Spa. Cristina Verdi -

 

Tranquilli. Il governo durerà, durerà!

 

(7) CREDITI DELLO STATO: SU 744 MILIARDI VANTATI, SOLO 25 SONO RECUPERRABILI.

11-9-2020 Italia Oggi. DIRITTO E FISCO. Cartelle esattoriali il 96,6% è carta straccia. Dalla montagna di 744 mld di crediti che lo stato vanta nei confronti dei contribuenti solo 25 mld sono ancora recuperabili. A fornire il dato della situazione della riscossione nel 2019 è stato il sottosegretario del ministero dell’economia Maria Cecilia Guerra. di Cristina Bartelli

 

Quando e chi si beccherà l’accusa di danno erariale?

 

(6) CAMBIAMENTI. IL COVID OBBLIGA AD IMPOSTARE UNA NUOVA SOCIETÀ DELL’INNOVAZIONE.

 

innovazione11-9-2020 Linkiesta. Fase di cambiamento. Il virus segna l’inizio di una nuova società dell’innovazione. Alberto Improda

La pandemia rende necessaria un inedito design della realtà, sostenibile e circolare. L’Italia è nella posizione di poter svolgere un ruolo di vera protagonista perché nel mondo è un punto di riferimento per il proprio patrimonio e la propria forza culturale e imprenditoriale

Photo by Kristopher Roller on Unsplash

 

(5) PAOLO GERBAUDO. “I PARTITI DIGITALI”. IL MULINO

11-9-2020 Linkiesta. Uno vale zero. La vera truffa dei partiti digitali è la loro democrazia a libertà https://i1.wp.com/www.linkiesta.it/wp-content/uploads/2020/09/000_11p00l.jpg?fit=1200%2C792&ssl=1limitata. Paolo Gerbaudo. Come spiega Paolo Gerbaudo in “I partiti digitali”, Il Mulino, il modello delle nuove realtà politiche sono le piattaforme social. Come quelle, spacciano per partecipazione quello che, in realtà, è solo un modo per controllare i dati degli utenti

 

 

Filippo MONTEFORTE / AFP

 

 

(4) INTELLETTUALI DISORGANICI.

IN UNA DISCUSSIONE TRA PASOLINI E MORAVIA.

"Mi chiedo, caro Alberto, se questo antifascismo rabbioso che viene sfogato nelle piazze oggi a fascismo finito, non sia in fondo un'arma di distrazione che la classe dominante usa su studenti e lavoratori per vincolare il dissenso. Spingere le masse a combattere un nemico inesistente mentre il consumismo moderno striscia, si insinua e logora la società già moribonda"
Pier Paolo Pasolini in una discussione con Alberto Moravia

 

(3) L’INCAPACITÀ DEL CETO POLITICO (DA NOI SCELTO) STA CONSUMANDO LA COSTITUZIONE.

10-9-2020 Il Manifesto. La Costituzione non ha bisogno di un altro colpo a tradimento. Emilio Sirianni. L’amara verità è che la nostra povera Carta costituzionale è ostaggio di un impresentabile ceto politico, che, scaricando su di essa le proprie inadeguatezze, al tempo stesso ne prepara ed auspica la rottamazione

 

(2) IL PD NEL MARASMA.

 

10-9-2020 HuffPost. Giovanni Orsina: "Il re della sinistra è nudo"

Per il politologo le parole di Saviano e la piazza delle Sardine sono la spia della disconnessione sentimentale fra partito e base. "La sinistra non ha più nemmeno un'idea di popolo, oggi l'iniziativa politica ce l'ha il sovranismo"

By Alessandro De Angelis

 

Ma devono stringere i tempi per gestire l’ennesima elezione di un presidente della Repubblica di area e i miliardi dei prestiti europei.

 

 

(1) IL M5S NEL MARASMA.

11-9-2020 AGI. Il M5S ribolle fra la ricerca di una guida, Caseleggio e il rischio di uno strappo. Le chat dei parlamentari grillini sono in fibrillazione dopo la discesa a Roma del figlio di uno dei due fondatori del Movimento. E nel partito c'è chi non fa più mistero dell'ipotesi di una scissione dopo le regionali. di Giovanni Lamberti

 Ma devono stringere i tempi per gestire l’ennesima elezione di un presidente della Repubblica di area e i miliardi dei prestiti europei.

 

 

 

ACTA DIURNA  9-10 settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(3) MIGRANTI. LAMPEDUSA TORNA A RIEMPIRSI. IL GOVERNO NON HA STRUMENTI INTELLETTUALE PER COMPRENDERE IL FENOMENO E LE SUE CONSEGUENZE.

 

https://img.ilgcdn.com/sites/default/files/styles/large/public/foto/2020/09/10/1599729213-img-3192.jpg10-9-2020 Il Giornale. Ripresi sbarchi a Lampedusa: cittadini a terra per impedirli

Sono ripresi gli sbarchi a Lampedusa e così l'hotspot dell'isola è tornato a riempirsi: nella notte i cittadini si sono riversati al porto per protestare contro le false promesse del governo. Francesca Galici 

 

AD MNCome previsto dopo lo svuotamento una tantum di venerdì scorso. Al governo mancano personaggi in grado di mettere in campo capacità, intelligenza e cultura. Non riescono proprio a comprendere dinamiche, ambiti e conseguenze socio economiche del fenomeno migrazioni.

Ma in tutto ciò, il presidente Mattarella che cosa c’entra?

 

(2) ROBERTO SAVIANO: IL PD VOTA SÌ SOLO PER SOPRAVVIVERE. MA DIMENTICA L’OBBIETTIVO DELL’ELEZIONE DI UN PRESIDENTE DI AREA E LA GESTIONE DEI PRESTITI EUROPEI.

 

Referendum, Roberto Saviano attacca il Pd: "Votano Sì solo per sopravvivere"10-9-2020 La Repubblica. Referendum, Saviano attacca il Pd: "Votano Sì solo per sopravvivere". Una serie di tweet indirizzati a Nicola Zingaretti e ai vertici del governo. Le reazioni di Franceschini e Orlando. E in un'intervista a La Stampa lo scrittore annuncia il suo No alla consultazione sul taglio dei parlamentari

(agf)

 

AD MNCaro Saviano, non votano Sì solo per sopravvivere. Quella decisione serve  1) per eleggere l’ennesimo presidente della Repubblica di area: averne uno “ragionevole” crea – ormai da dieci anni -  vantaggi che tutti possono toccare con mano; 2) per gestire i prestiti europei; abbiamo esempi prima ancora dei finanziamenti: mascherine e camici ordinate dalla Regione Lazio; affidamento delle forniture di banchi indicate da Arcuri ecc.

Ma in tutto ciò, il presidente Mattarella che cosa c’entra?

(1) DA AZIENDA BRIANZOLA TEST SALVARE RAPIDO: RISPOSTA IN 3 MINUTI.

 

9-9-2020 AGI Arriva il test salivare rapido, la risposta in soli tre minutiArriva il test salivare rapido, la risposta in soli tre minuti

Si chiama Daily Tampon ed è stato realizzato da un'azienda brianzola. Via libera del ministero della Salute.

 

 

 

 

 

ACTA DIURNA  8-9 settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

 

(5) SOLDI PER L’AFRICA USATI PER LA CAMPAGNA ELETTORALE.

 

9-9-2020 Libero. Fuori dal Coro, il servizio su Alessio D'Amato: soldi per l'Africa usati per la campagna elettorale, ma non risponde al telefono

 

Ha preso alla lettera il proponimento di Conte: non un euro andrà sprecato.

 

(4) SISTEMA PALAMARA. SI DIMETTE IL SESTO CONSIGLIERE DEL CSM, MARCO MANCINETTI

 

Csm di nuovo nella bufera per Palamara. Si dimette Marco Mancinetti di Unicost9-9-2020 La 9-9-2020 la Repubblica. Csm di nuovo nella bufera per Palamara. Si dimette Marco Mancinetti di Unicost. È il sesto consigliere costretto a lasciare il plenum di palazzo dei Marescialli. Il procuratore generale della Cassazione Giovanni Salvi gli ha inviato un’incolpazione per i suoi rapporti con l’ex pm Palamara imputato a Perugia. di LIANA MILELLA

 

(3) PAGAMENTI NO CONTANTE. FINO A 300 EURO DI BONUS.

 

8-9-2020 Il Corriere della Sera. PAGAMENTI ELETTRONICI

Bonus per chi paga con le carte dal 1° dicembre: fino a 300 euro all’anno. di Fabio Savelli

 

(2) MIGRANTI MINORI. MA QUANTO SPENDIAMO PER LORO?

 

https://img2.liberoquotidiano.it/images/2020/09/08/212059039-801eadde-2199-4cc2-a6b0-94d604f8c4da.jpg8-9-2020 Libero. Migranti, a Fuori dal coro il business dei clandestini falsi minorenni: "Con loro i centri di accoglienza guadagnano di più".

 

 

 

Se un migrante (senza documenti) salvato dal naufragio a pagamento sostiene di essere minore, la somma messa a disposizione dall’Erario (maiuscolo) passa da 25-30 auro giornalieri  a 70-140 euro.

Basta sussurrare: Sim Sala Bim.

 

(1) A PROPOSITO DEL PROPOSITO: NESSUN EURO VERRÀ SPRECATO.

 

https://img.iltempo.it/images/2020/09/09/051935406-ad7d1fcb-adbf-4d1f-aea1-eaa48b74f4c8.jpg9-9-2020 Il Tempo. L'UOMO DI ZINGARETTI. D'Amato non ci imbavaglierà: l'assessore alla sanità irritato perché pubblichiamo le indagini su di lui se la prende...Così D'Amato ha beffato i giudici

 

 

 

 

ACTA DIURNA  7-8 settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

(3) MIGRANTI, COVID E NAVI-QUARANTENA. FINORA IL COSTO SFIORA I 15 MILIONI DI EURO

 

Quanto costano le navi-quarantena partorite da statisti di genio. Da Il Giornale dell’8-9-2020

[….]

La scelta del governo: puntare sulle navi per la quarantena

Ad aprile a Roma l'emergenza migratoria sembrava molto lontana: con il Paese ancora sconvolto dal lockdown, dalle parti di Palazzo Chigi e del Viminale nessuno prestava attenzione a quanto accadeva in Sicilia. Bastavano anche pochi sbarchi perché il sistema di accoglienza, complice l'emergenza coronavirus, andasse in tilt. Per questo dall'isola alcuni sindaci e il presidente della Regione Musumeci avevano invocato la presenza di navi per la quarantena.

Una scelta provvisoria, di poche settimane, per limitare la portata degli effetti dei primi sbarchi in attesa di interventi più strutturali. E così a metà aprile è arrivato il via libera al primo esperimento in tal senso: la nave della Tirrenia Raffaele Rubettino è giunta a Palermo per prendere a bordo i migranti approdati dalle navi Aita Mari e Alan Kurdi. Ma la vera prova del nove sull'uso delle navi per la quarantena è arrivata il 9 maggio, quando a Porto Empedocle è approdata la Moby Zazà. Un traghetto con 250 posti all'interno che, nelle intenzioni del Viminale, doveva risolvere ogni problema. Ben presto però l'esperimento si è rivelato un fallimento: la capienza non ha garantito il ricollocamento a bordo di tutti i migranti sbarcati. E a fronte di costi esorbitanti per le casse dello Stato la Moby Zazà ha anche ospitato 30 migranti positivi al coronavirus arrivati a giugno dalla Sea Watch 3, circostanza che ha comportato la dichiarazione di “zona rossa” a bordo della nave e che ha poi indotto l'armatore a non prorogare il contratto con lo Stato.

 

L'arrivo di nuove navi

Nonostante il fallimento dell'esperienza della Moby Zazà, il governo ha deciso di proseguire su questa linea. A fine luglio è stata individuata un'altra nave a cui affidare il servizio per la quarantena ai migranti: la Azzurra, mezzo della compagnia Grandi Navi Veloci. A cui il 7 agosto si aggiunge la nave Aurelia della Snav, al centro il 21 agosto di una "contesa" tra il sindaco Pd di Trapani e quello grillino di Augusta che con ordinanze distinte ne vietavano l'attracco. Dal primo settembre risulta invece operativa la nave Allegra di Grandi Navi Veloci, il giorno precedente un bando ha individuato altre due navi sempre per lo stesso servizio, per un totale di cinque mezzi operativi già entro la prima decade di settembre. Un imponente schieramento di navi, che però non ha alleviato l'emergenza immigrazione: gli hotspot a Lampedusa e in Sicilia continuano a essere pieni e la situazione è sempre più critica. Il perché è presto detto: le navi per la quarantena potevano essere una soluzione a breve termine, all'inizio dell'estate. Al contrario, il governo ha considerato questa via come l'unica possibile, senza andare a incidere strutturalmente su un fenomeno, quello migratorio, che nel pieno della pandemia ha assunto dimensioni importanti.

 

https://img.ilgcdn.com/sites/default/files/styles/large/public/foto/2020/09/02/1599063192-nave-aurelia.jpg

Quanto costano le navi quarantena allo Stato?

Ma quanto costa tutto ciò? Dati alla mano, cifre da urlo. La nave Moby Zazà che ha sostato in rada a Porto Empedocle dal 9 maggio fino al 22 luglio è costata 1.200.000 euro; mentre la nave Azzurra, in rada a Trapani dal 3 agosto, ha un costo complessivo di 4.793.200 euro e svolgerà le proprie funzioni fino al 31 ottobre prossimo. Vi è poi la nave Aurelia che dal 18 agosto e, per un totale di 64 giorni, ospiterà i migranti nella rada di Trapani per un totale di 3.334.000 euro. Poi l’arrivo della nave Allegra entrata in funzione a Palermo la notte del 2 settembre e di cui non si conoscono i dettagli sui costi (è stata reperita con una procedura d’urgenza). Infine gli ultimi due mezzi: la Rhapsody e l’Adriatico, entrambi appartenenti alla società Grandi Navi Veloci. Le due navi svolgeranno la loro attività per un periodo di 40giorni, per un totale di 4.168.000 euro. Calcolatrice tra le mani, il governo ha speso (escludendo la nave Allegra) la cifra di 13.495.200 euro. Si può ragionevolmente sostenere, quindi, che il costo complessivo raggiunge almeno i 15 milioni di euro.

 

https://img.ilgcdn.com/sites/default/files/styles/large/public/foto/2020/09/02/1599063355-nave-azzurra-2.jpg

La doppia beffa per l'Italia: “Navi costose e pericolose sotto il profilo sanitario”

Ad esprimere perplessità sulla scelta del governo anche il professore ordinario di Microbiologia e Virologia dell'Università Vita-Salute San Raffaele, Massimo Clementi: “Una nave popolata, in un contesto di possibile emergenza legata alla presenza di virus, è la situazione meno felice che possa esserci – ha dichiarato il virologo a ilGiornale.it – Gli spazi sono limitati e possono esplodere da un momento all'altro nuovi focolai". Basta cioè anche un solo contagio e la situazione potrebbe degenerare: “Ma non lo dico soltanto io – ha tenuto a specificare Clementi – Di recente lo ha affermato anche il collega Massimo Galli. Tra noi virologi è forte la consapevolezza che isolare le persone in una nave non è operazione saggia”.

Basta pensare a quello che è successo sulla nave da crociera Diamond Princess, dove ad inizio pandemia a marzo la scelta di bloccare tutti i passeggeri a bordo ha determinato la formazione di uno dei primi e pericolosi focolai fuori dalla Cina. Dunque, la scelta di rinchiudere i migranti in traghetti trasformati in centri di accoglienza galleggianti ha per l'Italia il sapore di una doppia beffa: "In questa maniera di certo non si risolve il problema – ha concluso il professore – Se l'obiettivo è svuotare gli hotspot, non si può certo richiedere l'arrivo continuo di sempre più navi, è una strategia costosa e rischiosa per la popolazione”.

 

"L'Italia rischia di essere una grande nave quarantena"

“Quello che è mancato al governo è stato il coraggio di intraprendere azioni decise sull'immigrazione, a partire dalla chiusura delle frontiere”, aggiunge il giornalista ed esperto di politiche migratorie Gianluca Veneziani. “Su questa strategia – ha continuato Veneziani parlando con ilGiornale.it – è possibile sollevare due obiezioni: la prima è che non tutti i migranti vengono tracciati, visto che buona parte degli sbarchi sono autonomi e molte persone che arrivano nel nostro Paese poi finiscono nel nulla. In secondo luogo, le navi per la quarantena potrebbero rappresentare un cosiddetto 'pull factor', ossia un fattore di attrazione per chi vuole salpare dalle coste nordafricane”. Su come si svilupperà la vicenda nei prossimi mesi, il giornalista non ha dubbi: “Se le politiche del governo non cambieranno, l'Italia intera potrebbe diventare essa stessa una grande nave per la quarantena”.

 

(2) ZINGARETTI CONTRO ZINGARETTI. NESSUNO GLI DÀ UNA MANO?

 

8-9-2020 HuffPost. Zingaretti contro Zingaretti. Contrordine. Il segretario ribalta se stesso sui rischi per il Governo dalle Regionali, sul pericolo democratico del Sì, sulla necessità di cambiare rotta. La direzione del Pd è questa, suggellata dalla trovata bizantina della doppia votazione per tenere l'assetto interno. By Alessandro De Angelis

 

8-9-2020 Il Manifesto. 08desk1f01-zingaretti-direzione-ansa-Il sofferto Sì di Zingaretti «Ma ora faremo altre riforme».  Andrea Carugati.

Il Pd e il Referendum. Franceschini alla direzione dem: dobbiamo rispettare il patto di un anno fa col M5S. Il segretario: ora una raccolta firme per superare il bicameralismo perfetto

 

 

8-9-2020 HuffPost. Un Sì sofferto. L'escamotage del doppio voto in Direzione Pd per "sbiadire" il dissenso (di F. Fantozzi)

 

 

Ma che deve fare, poveraccio! Sempre afoni i militanti dl PD. Gli intellettuali organici al partito sono distratti e non collaborano: mandano avanti gli altri ché a loro vien da ridere. L’intellighenzia lascia fare tutto al capo.

 

(1) MIGRANTI. I LAGER NON STANNO IN LIBIA, MA IN ITALIA.

 

7-9-2020 AGI Colpo ai trafficanti di migranti. In Italia le basi finanziarie e logistiche. Uomini come merci su cui esercitare violenze e ricatti. E 'cellule' tra Lampedusa, Roma, Milano e Udine. Diciotto i destinatari dell'ordine di cattura, 4 i latitanti compresi i due capi eritrei.

 

7-9-2020 ADNKronos. Traffico di esseri umani, 14 arresti e 4 ricercati. Traffico di esseri umani, 14 arresti e 4 ricercatiLe indagini della Squadra Mobile di Palermo: 18 stranieri accusati di appartenere a una associazione a delinquere transnazionale. Base operativa tra Milano e il Nord Est, la banda di trafficanti avrebbe organizzato anche la traversata dei 190 migranti poi soccorsi dalla nave Diciotti

 

 

AD MNE devono essere riforniti continuamente di materia prima. Ma a questo provvedono le navi ONG e non solo,  e gli antirazzisti, antifascisti, mimmolucanisti come caporali a loro insaputa (?), disinteressandosi di fatto della sorte dei migranti una volta sbarcati dalle navi che li avevano salvati dal naufragio a pagamento..

 

 

 

 

ACTA DIURNA  6-7 settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(9) I NUOVI BARBARI. PUNIBILI CON 10-18 ANNI DI GALERA. VEDREMO.

 

7-9-2020 Il Giornale. I nuovi https://img.ilgcdn.com/sites/default/files/styles/large/public/foto/2020/09/07/1599472796-aggressori-willy.jpgbarbari

Due picchiatori si sono accaniti contro un ragazzino indifeso. L'hanno pestato fino a ucciderlo. I volti dei nuovi barbari. Matteo Carnieletto 

Calci, pugni e gomitate. E sangue, tanto sangue. È la notte tra il 5 e il 6 settembre scorso quando a Colleferro, zona dei Castelli Romani, scoppia una lite. Willy Monteiro Duarte, un ragazzo nato a Roma da una famiglia capoverdiana, sta tornando a casa con alcuni amici quando, in lontananza, assiste al diverbio.

 

Tra i volti sfigurati dall'ira riconosce anche quello di un suo amico. Si avvicina, cerca di fare da paciere ("smettetela, così vi fate male"), ma non c'è nulla da fare: la lite si trasforma in rissa. Succede tutto in una frazione di secondo: Willy crolla a terra. Poco alla volta, mentre il branco infierisce su di lui, il sangue comincia ad appicciarsi sui suoi vestiti. Non riesce a reagire: non può fare nulla per salvarsi. I suoi presunti aggressori, infatti, sono campioni di Mma (arti marziali miste): sanno come e dove colpire per fare male. Forse anche per uccidere. Willy non ce la farà: nonostante l'intervento dei carabinieri, morirà poche ore dopo in ospedale.

I presunti colpevoli della morte del giovane sono quattro, tutti di età compresa tra i 20 e i 26 anni: Mario Pincarelli, Francesco Belleggia e, infine, Marco e Gabriele Bianchi. Capelli colorati, tatuaggi, catene e orologi d'oro e un culto per il corpo portato all'estremo. Il tutto condito da espressioni da gangster di periferia: "La vita in ginocchio fatela fà a l'altri", "Non cambio per nessuno, ma sarò migliore per chi lo merita!", "Essere maledetto mi benedice". Un canone estetico orrendo, figlio di idee peggiori. In una parola: barbaro.

Il nuovo barbaro, scriveva Ortega y Gasset ne La ribellione delle masse (1929), coincide con l'uomo massa: "Si trova circondato da strumenti prodigiosi, da medicinali benefici, da Stati previdenti, da diritti comodi. Ignora, viceversa, quanto sia stato difficile inventare quelle medicine e quegli strumenti e assicurare per l'avvenire la loro produzione; non si rende conto di quanto sia instabile l'organizzazione dello Stato, ed è un miracolo se sente dentro di sé qualche obbligo. Questo squilibrio lo falsifica, lo vizia alla radice del suo essere vivente". Così i "briganti di Artena", come sono stati ribatezzati gli aggressori di Willy. Non sanno che i loro costosi telefoni sono frutto di tecnologie sempre più complesse; non sanno che la luce ha un costo e che il prezzo del carburante dei loro costosi Suv dipende da ciò che avveiene nel mondo. Giovani che, in poche parole, se ne fregano di ciò che accade attorno a loro. Prima i tatuaggi, l'Mma e il divertimento. Il resto si fotta.

Sulla Treccani, Riccardo Chiaberge declina all'attualità il concetto di barbaro espresso da Ortega y Gasset: l'invasione verticale dei barbari non viene da fuori, ma dall'interno della nostra stessa società: i nuovi barbari, infatti, "parlano la nostra stessa lingua, sono figli nostri: figli degeneri, esseri primitivi sbucati all’improvviso dalle viscere stesse della società europea. Uomini-massa privi di cultura e di coscienza individuale, portati ad agire in branco e a cadere facile preda di demagoghi e tiranni". L'articolo, scritto cinque anni fa, descrive con pienezza i presunti aggressori di Willy.

Energumeni che hanno colpito con violenza inaudita un giovane che era la metà di loro. Ragazzi che non sanno, e forse nemmeno possono comprenderlo, che la forza può essere un valore, se ben gestito. È quello che ha fatto l'Occidente nel corso dei secoli, almeno fino a quando non ha deciso di abdicare dal suo ruolo civilizzatore. Da sempre, infatti, all'interno della società ci sono elementi che sognavano la violenza, che desideravano lo scontro e la guerra. Ma si è sempre cercato di gestirli. Ed è così che la violenza fine a stessa è diventata forza. È così che bande distruttrici si sono tramutate in falangi e legioni. È così che si sono costruiti gli imperi. È così che un gruppo di uomini a cavallo si è trasformato nel più formidabile esempio di educazione: la cavalleria.

Tutto iniziò quando tutti coloro che ruotavano attorno ai castelli cominciarono a fidarsi - e spesso anche ad accettare le angherie - di signorotti soddisfatti e arroganti che però avevano dallo loro la forza. Il popolo sapeva che, nel momento del bisgono, sarebbero stati proprio quei signorotti a scendere in campo con lancia, spada e cavallo per difenderli. La nobiltà divenne quindi un dovere prima ancora che un diritto. E doveva esser riconquistata ogni giorno in punta di spada. Scrive Ortega y Gasset: "I privilegi della nobiltà non sono originariamente concessioni o favori, ma, al contrario, sono conquiste. E in principio, il suo mantenimento presuppone che il privilegiato sarebbe capace di riconquistarle a ogni istante, se fosse necessario e se qualcuno gliele contendesse. I diritti privati, e privilegi non sono, dunque, possessione passiva e semplice godimento, ma rappresentano il limite a cui arriva lo sforzo della persona. Invece, i diritti comuni, quali quelli dell’uomo e del cittadino, sono proprietà passiva, puro usufrutto e beneficio, dono generoso del destino con cui ogni uomo s’incontra, e che non corrisponde a nessuno sforzo. Io direi, allora, che il diritto impersonale si possiede, e quello personale si sostiene". L'uomo nobile, prosegue Ortega, si distingueva - e si dovrebbe distinguere ancora oggi - per i doveri: "Per me, nobiltà è sinonimo di vita coraggiosa, posta sempre a superare se stessa, a trascendere ciò che è, verso ciò che si propone come dovere ed esigenza. In questo modo, la vita nobile rimane contrapposta alla vita volgare o inerte, che, staticamente, si reclude in se stessa, condannata a una perpetua immanenza, dato che una forza esteriore non la costringe ad uscire fuori di sé. Da qui la ragione di chiamare 'massa' questo modo d’essere umano, e non tanto perché appartenga alla moltitudine, quanto perché è inerte".

Nobile è stato Willy quando, vedendo un amico in pericolo, è sceso dall'auto per difenderlo con il buon senso ("smettetela, così vi fate male"). La violenza come extrema ratio, tipica dell'Occidente. Una cosa che i suoi aggressori, novelli barbari, non possono nemmeno comprendere.

 

(8) CHIACCHIERICCIO E CHIESA CATTOLICA.

LA NUOVA DIMENSIONE DEL SACRO E LA MANCANZA DI CORAGGIO.

 

6-9-2020 Vaticannews. Il Papa: il chiacchiericcio contro gli altri è una peste più brutta del Covid. La pedagogia del recupero, non l'accusa o la condanna, è quella suggerita da Gesù quando un fratello sbaglia. Così il Papa stamani all’Angelus esorta a pregare per i fratelli e non a andare a raccontare difetti o scivolate. "Il grande chiacchierone è il diavolo" - dice - "che cerca di disunire la Chiesa". Di Debora Donnini –

 

AD MNL’apparato curiale è terrorizzato dalla cattiveria vendicativa di Francesco Primo PP.

Anche il papa si esercita nella delegittimazione di chi ha da ridire sulla conduzione attuale del gregge costituito dal popolo di Dio. Quello che il papa vuol far passare per chiacchiericcio altro non è che un bisbigliare critico e intimidito di chi ritiene fallimentare la sua una conduzione come pastore di anime.

Ritengo che Bergoglio non creda a tutte le sovrastrutture pensate ed imposte ai fedeli cattolici in 2000 anni di accomodamenti di una religione che, definendosi rivelata, non ha bisogno di tante costruzioni culturali e pseudo culturali. Dica chiaramente Bergoglio che cosa vuol fare di quelle costruzioni che, poggiate sulla rivelazione, non fanno altro che nasconderla e renderla sempre più irriconoscibile.

Abbia il papa il coraggio di fare chiarezza. Abbia la Curia il coraggio ndi esprimersi serebnamente.  Ma, si sa,  diceva il Manzoni, il coraggio, uno, se non ce l'ha, mica se lo può dare”

 

(7) GALLI DELLA LOGGIA SU CONTE, ANOMALIA ASSURDA. INCAUTO IL PRESIDENTE MATTARELLA.

ARTICOLI DEL 24 E 25 APRILE 2020

Il Fatto Quotidiano

La7, Galli Della Loggia a Delrio: “Conte anomalia assurda, scelta incauta di Mattarella”

La7, Galli Della Loggia a Delrio: “Conte anomalia assurda, scelta incauta di Mattarella”. ... Sergio Mattarella, “accettando” il nome di Giuseppe Conte, ha applicato la Costituzione, ... Su questo non mi sento d'accordo con lei”.

24 apr 2020

 

Blasting News Italia

Conte secondo Galli della Loggia: ‘Non rappresenta nessuno, scelta incauta di Mattarella’

Non usa mezze misure il professor Ernesto Galli Della Loggia, ospite di Omnibus su La7, per bocciare da ogni punto di vista ... contro Giuseppe Conte e Sergio Mattarella durante la puntata del talk show Omnibus, andata in ...

24 apr 2020

La7

Ernesto Galli Della Loggia sul premier Conte: "Non ...

Il prof. Ernesto Galli Della Loggia definisce "incauta" la scelta di Mattarella di affidare il governo a Giuseppe Conte: "E' uno sconosciuto, la sua ...

24 apr 2020

Firenze Post

Galli Della Loggia: Conte un’anomalia tutta italiana, accettata da Mattarella

MILANO – La trasmissione Omnibus, su La7, una rete non certo favorevole ... Ernesto Galli Della Loggia, editorialista del Corriere della Sera, che ha clamorosamente puntato il dito contro Giuseppe Conte e Sergio Mattarella.

25 apr 2020

 

 

(6) CI SIAMO ABITUATI ALLA SPESA ON-LINE. CONSEGUENZE.

 

Costretti dalla pandemia, in tanti hanno fatto ricorso alla spesa online. Adesso è una realtà acquisita, con conseguenze importanti, che andranno a colpire (in negativo) i territori più isolati

 

(5) CAPACITÀ DI GOVERNO: SENZA UNA PROGRAMMAZIONE TRASPARENTE OGNI SCADENZA DIVENTA EMERGENZA

 

https://www.openpolis.it/wp-content/uploads/2020/09/riunione-cts.jpg7-9-2020 Openpolis. Senza una programmazione trasparente ogni scadenza diventa emergenza | Come vengono gestiti i soldi nell’emergenza Covid

 

(4) IL PM MESCOLINI NOMINATO DALLE CORRENTI A REGGIO EMILIA.

“Il Pm Mescolini fu nominato a Reggio grazie ad un accordo tra correnti”, la verità di Antonio Leone6-9-2020 Il Riformista. Il caso Aemilia

“Il Pm Mescolini fu nominato a Reggio grazie ad un accordo tra correnti”, la verità di Antonio Leone. Paolo Comi 

 

(3) NAVE ETIENNE DA UN MESE BLOCCATA DAVANTI ALLE COSTE MALTESI. “SALVÒ” 27 NAUFRAGHI.

 

7-9-2020 Il Manifesto. 03pol2-sotto-petroliera-etienneLa nave Etienne chiede aiuto: «Situazione disperata, autorità facciano loro dovere». Giansandro Merli

Mediterraneo. La petroliera è bloccata da quasi un mese davanti alle coste maltesi. La Valletta rifiuta lo sbarco dei 27 naufraghi salvati il 5 agosto. Dopo 29 giorni la compagnia Maersk ha deciso di rompere il silenzio stampa. Tommy Thomassen, il direttore tecnico, dice al manifesto. «È davvero ingiusto mettere il nostro equipaggio in questa situazione. Sono degli eroi: hanno salvato 27 persone»

 

(2) DE LUCA INDAGATO.

 

NAPOLI, ITALY - 2019/07/01: The President of the Campania Region Vincenzo De Luca during the opening...7-9-2020 HuffPost. Vincenzo De Luca indagato. Per la procura avrebbe favorito i suoi 4 autisti. L'indagine partita dopo un lieve incidente stradale che lo vide coinvolto tre anni fa. By Gianni Del Vecchio

 

PACIFIC PRESS VIA GETTY IMAGES

 

(1) IN ITALIA LAVORATORI TROPPO ISTRUITI. DEMOTIVAZIONI

 

5-9-2020 AGI. Il problema dei lavoratori troppo istruiti in Italia

La Cgia di Mestre ha messo in fila i numeri, in costante aumento da 10 anni e spiega l'importanza del fenomeno: "Attiva meccanismi di demotivazione e di scoramento che condizionano negativamente il livello di produttività"

 

 

 

ACTA DIURNA  5-6 settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(1) SIAMO TUTTI SPIATI. MA LA MASCHERINA VIOLA LA NOSTRA LIBERTÀ.

 

6-9-2020 HuffPost. Siamo tutti spiati. Sorrido ai barricadieri della mascherina nella settimana in cui entra in vigore la norma sui trojan, i malware inoculati nei telefonini che consentono intercettazioni 24 ore su 24. Ora intercettateci tutti, dicevano tempo fa i farfalloni dell’onestà: eccoli accontentati. By Mattia Feltri

 

 

 

 

 

ACTA DIURNA  5-6 settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

(1) SIAMO TUTTI SPIATI. MA LA MASCHERINA VIOLA LA NOSTRA LIBERTÀ.

 

6-9-2020 HuffPost. Siamo tutti spiati. Sorrido ai barricadieri della mascherina nella settimana in cui entra in vigore la norma sui trojan, i malware inoculati nei telefonini che consentono intercettazioni 24 ore su 24. Ora intercettateci tutti, dicevano tempo fa i farfalloni dell’onestà: eccoli accontentati. By Mattia Feltri

 

 

 

ACTA DIURNA  4-5 settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

 

(5) SINDACI A ROMA. IL FAMOSO PAOLO CIANI IN LIZZA CON LA RAGGI.

 

5-9-2020 AGI Paolo Ciani (Demos): "Sono pronto a candidarmi a sindaco di Roma". Intervista al quotidiano Avvenire del consigliere regionale del Lazio: "Ho 50 anni e da quando ne avevo 14 con Sant'Egidio opero nelle periferie di Roma, accanto alle varie povertà, con la vita reale, con tutte le sue gioie e bellezze e i dolori e le difficoltà.

Il patto di desistenza è multiforme. Basta proporre il signor nessuno per dare una mano alla Raggi.

 

(4) VERBALI CTS. IL GOVERNO DEI SEGRETI.

 

5-9-2020 Il Tempo. IL GOVERNO DEI SEGRETI

·         I familiari delle vittime di Bergamo inchiodano Conte: umiliati da verbali Cts

·         Il dossier segreto sul Covid. Meloni: il governo sapeva dei rischi

·         Operazione trasparenza? Mica tanto. I verbali Cts sono pieni di buchi

(3) NIENTE APPALTI PER GLI EVASORI

 

5-9-2020 Italia Oggi. DECRETO SEMPLIFICAZIONI/ Norma rimasta inalterata nella versione definitiva. Niente appalti per gli evasori

Con il dl semplificazioni esclusione dalla partecipazione agli appalti pubblici nel caso in cui imprese o professionisti non abbiano ottemperato al versamento di tasse e contributi.

 

(2) PRESIDI I 10 NODI DA SCIOGLIERE.

 

5-9-2020 AGI. I presidi scrivono alla Azzolina: "Ecco i 10 nodi da sciogliere per la  ripresa". Tra i punti indicati dal presidente dell'Anp, Antonello Giannelli, la gestione dei lavoratori fragili, lo smart working del personale Ata, l'utilizzo della mascherina da parte degli alunni

 

(1) CORTE DEI CONTI: AVERE UN QUADRO CHIARO DELLE MISURE.

 

4-9-2020 AGI. Per la Corte dei conti ora bisogna avere un quadro chiaro delle misure. Necessario per la magistratura contabile riconsiderare le politiche passive del lavoro e legare i bonus alle condizioni economiche dei beneficiari. Perplessità anche sull' estensione del blocco licenziamenti

di Elisa Trincia

 

 

 

 

ACTA DIURNA  3-4 settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(3) SI SFALDA IL M5S? PRONTI A LASCIARE UNA TRENTINA DI GRILLINI.

 

 

(2) MIGRANTI. IL RICOLLOCAMENTO NELLA UE NON È LA MISSION DELLA PRESIDENZA TEDESCA.

 

4-9-2020 HuffPost. Sui migranti l'Europa ci lascia ancora soli

Improbabile una decisione sui ricollocamenti obbligatori chiesti dall'Italia. Fonti Ue: "Non è la mission della presidenza tedesca". Michel: "Non è l'alfa e l'omega della discussione"By Angela Mauro

 

Lamorge’, ma a Malta che cosa hai combinato?

(1) ZINGARETTI VUOLE I PRESTITI DEL MES. MA CONOSCE LA SITUAZIONE DEI NOSOCOMI IN ITALIA?

 

zingaretti chiede impiego risorse mes4-9-2020 AGI. Per Zingaretti non ci sono mediazioni possibili sul Mes: va utilizzato

Il leader del Pd incalza il governo e sfida gli alleati: "Noi vogliamo che arrivino le risorse del Mes cioè di una filiera di finanziamento molto vantaggiosa e finalizzata ad un bene primario come la tutela della salute e della sanità" 

 

© Aleandro Biagianti / AGF 

Capisco che tutti i prestiti europei sono in grado di risolvere il problema dei nostri partiti, degli amici e degli amici degli amici per  lustri. Ma stiamo impegnando i redditi di figli e nipoti.

Ma, da diplomato in odontotecnica, Zingaretti dovrebbe approfondire meglio il problema della sanità in Italia.

 

4-4-2020 Il giornale popolare 132 GLI OSPEDALI FANTASMA IN ITALIA

Il primato della vergogna spetta alla regione Campania, ci sono ospedali le cui fondamenta risalgono a mezzo secolo fa e mai ultimati. fra processi, condanne e proscioglimenti la politica di sempre distrugge e non inaugura.

 

striscia-ospedale-girifalco.jpg13-1-2019 Striscia la notizia. Ospedali costruiti e mai entrati in funzione, le telecamere di Striscia fanno tappa in Calabria

 

 

 

 

29-7-2020 Fanpage. Coronavirus, ospedali di Caserta e Salerno pagati e mai entrati in funzione perché manca il collaudo. Sono costati oltre 6 milioni di euro gli ospedali prefabbricati di Caserta e Salerno voluti da Vincenzo De Luca durante la fase acuta di emergenza Coronavirus. Non hanno mai ospitato un paziente, non sono mai stati collaudati e al momento, senza collaudo, non possono entrare in funzione. Continua l’inchiesta di Fanpage.it sugli appalti pubblici in Campania durante la pandemia.

 

20-4-2020 Il reggino.it Sanità in Calabria, ecco la mappa degli ospedali fantasma. Ci sono anche i nosocomi di Scilla, di Gerace e della Piana. Giletti a “Non è l’Arena”: «Stanziati 196 milioni dallo Stato e 90 dalla regione: dove sono finiti questi soldi?»

 

 

 

ACTA DIURNA  2-3 settembre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(4) MUSUMECI SPUNTA LO SVUOTAMENTO (UNA TANTUM?)  DI LAMPEDUSA

 

Musumeci3-9-2020 Italia Oggi. Migranti, Musumeci: venerdì sarà svuotato l'hotspot di Lampedusa. Conclusosi a tarda notte l'incontro a palazzo Chigi tra il presidente della Regione e il premier Conte: non siamo assolutamente soddisfatti, risposte concrete non sono arrivate

 

 

AD MNE dopo lo svuotamento di venerdì? La soluzione non può essere “una tantum” perché gli sbarchi continueranno. Con sabato, Lampedusa tornerà a riempirsi. E’ la dimostrazione dell’assenza di ogni capacità di governo del fenomeno.

 

(3) ROSY BINDI E L’APPELLO PER IL NO.

 

2-9-2020 HUFFPOST. "Caro Nicola, la Costituzione viene prima di tutto". Intervista a Rosy Bindi. Capofila di un appello per il No con in calce parecchie firme di sinistra, l'ex presidente dem replica a Zingaretti dicendo che vuole che il Governo vada avanti, ma si oppone a una "riforma sbagliata e pericolosa", che introduce "una torsione demagogica e populistica". By Alessandro De Angelis

 

(2) MONETE ALTERNATIVE. A OVINDOLI CIRCOLERÀ IL TRATTURO.

 

A Ovindoli nasce il Tratturo, ‘moneta’ che spinge turismo in Abruzzo2-9-2020 ASCA A Ovindoli nasce il Tratturo, ‘moneta’ che spinge turismo in Abruzzo. Avrà un valore di 5 euro

 

(1) M5S. PROBLEMI: DISIMPEGNO SUL REFERENDUM; DOPO ELEZIONI REGIONALI; SE NE VA UN’ALTRA DEPUTATA; 28 DISERZIONI SUL DL COVID.

 

3-9-2020 AGI M5s in allarme: si teme il disimpegno sul referendum e il dopo RegionaliM5s in allarme: si teme il disimpegno sul referendum e il dopo Regionali.

Il Movimento perde un'altra deputata e le acque si agitano in vista degli Stati Generali, che decideranno il nuovo assetto. Ventotto diserzioni al voto sul dl Covid.

 

 

 

2-9-2020 ADNKronos. https://www.adnkronos.com/rf/image_size_240x180/Pub/AdnKronos/Assets/Immagini/2020/09/02/aiello_piera_fb.jpgM5S, Piera Aiello lascia: "Non mi rappresenta più". Siciliana e testimone di giustizia, la parlamentare su Fbs piega le ragioni del suo addio e assicura: "Continuerò le battaglie per la mia gente"

 

 

 

 

AD 1-2 settembre 2020 NN

 

 

ACTA DIURNA  31-8  1°-9  2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

(7) MADE IN ITALY. PERCHÉ PER IL SALVATAGGIO DELLA FERRARINI (AGROALIMENTARE)  SI APPOGGIA UNA CORDATA CON STRANIERI RISPETTO A QUELLA TUTTA  ITALIANA?

 

1-9-2020 Il Tempo. Conte e il Made in Italy tutelato a suo piacimento. Battistoni: "Il salvataggio della Ferrarini va spiegato in Aula". Sembrerebbe, infatti, che dal MEF ci sia intenzione di non sostenere la cordata italiana scesa in campo per il salvataggio della Ferrarini, a favore di un'altra cordata, al cui interno ci sono realtà straniere di dubbia professionalità e serietà"

(6) STUDIO ITALIANO. ECCO PERCHÉ SI MUORE DI COVID.

 

31-8-2020 Il Tempo. Coronavirus, lo studio italiano: ecco perché si muore e quando serve la terapia intensiva

 

(5) GERMANIA. ESPERIMENTO: 1.200 EURO DI REDDITO UNIVERSALE CONCESSI PER TRE ANNI SENZA CONDIZIONI A 120 PERSONE.

 

1-9-2020 Business Insider. La Germania sperimenta il reddito universale: 1200 euro al mese per tre anni, senza condizioni

 Il reddito universale serve a ridurre povertà e disuguaglianze o può fare più male che bene? Per tentare di dare una risposta a questi interrogativi l’Istituto tedesco di ricerca economica ha lanciato un progetto triennale che coinvolgerà 120 persone.

(4) SONDAGGI. LOTTA (DISORGANICA)  DEL PD PER NON PERDERE LA TOSCANA. LE MARCHE GIÀ ANDATE?

 

Regionali1-9-2020 HuffPost. Sondaggi, il Pd rischia di perdere anche la Toscana.

Rilevazione Winpoll-Cise per il Sole24Ore distanzia di mezzo punto percentuale Eugenio Giani (centrosinistra) e Susanna Ceccardi (centrodestra).

Ipsos sulla Regione Marche: Francesco Acquaroli (centrodestra) saldamente in testa

 

(3) MIGRANTI. MARTELLO: GLI SBARCHI NON SI CONTANO PIÙ.

MANCANO PERFINO GLI ARANCINI.

 

1-9-2020 ADNKronos. Migranti, Martello sindaco Lampedusa: "Porto tappezzato di barchini". "Noi non possiamo avere un porto tappezzato di barchini che sono arrivati in questi giorni, abbiamo perso pure il conto, si dice che siano più di trecento". E' la denuncia del sindaco di Lampedusa Salvatore Martello, intervenuto a 'Radio anch'io'.

 

AD MN Caro Martello, ricordi quando facevi intonare “Bella Ciao!” e offrivi arancini ai migranti che sbarcavano, pochi per effetto dell’azione politica di Salvini? Ora gli sbarchi non si contano più, i migranti arrivati sono troppo e di arancini c’è penuria. Solleverai il problema mercoledì da BisConte? “Più arancini per tutti!” mi sembra uno slogan adatto.

(2) ZINGARETTI CHIEDE: CHI VUOLE VOTARE LO DICA. CHI LO AIUTA A CAPIRE CHI VUOLE VOTARE?

"Pd e governo sotto attacco, chi vuole votare lo dica", scrive Zingaretti1-9-2020 AGI "Pd e governo sotto attacco, chi vuole votare lo dica", scrive Zingaretti. Lettera del segretario dem a Repubblica: "C’è un’insofferenza verso il governo, la maggioranza e il lavoro svolto e in questo modo “l No così diventa, a prescindere dal merito, la clava per colpire il Pd, la maggioranza e il governo stesso”. di Alberto Ferrigolo

 

(1) BIDEN METROPOLITANUS E TRUMP RURALIS

 

1-9-2020 AGI. America2020: lotta tra Biden Metropolitanus e Trump Ruralis

Sembrava già finita ed il risultato scontato. Invece la campagna elettorale americana si riaccende, complici le violenze a sfondo razziale. Ora Biden sembra annaspare mentre Trump è in netta ripresa. Ovunque, ma soprattutto negli Stati chiave. di Mario Sechi

 

 

Torna alla prima pagina