Risultato immagini per tavolette e stilo

 

Acta diurna  ottobre 2020

 

 

PRIVILEGIA NE IRROGANTO

Di Mauro Novelli

 

 

Home

Il PuntO

La PignattA

Il ConsigliO

ictus

Acta Diurna

Cronologica

Biblioteca

Democrazia 2.0

 

In nero e in grassetto i miei commenti

 

ACTA DIURNA  23-24 ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

NN

 

ACTA DIURNA 22-23 ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(3) RICORDATE QUANTI COGLIONI CRITICARONO BERTOLASO PER IL SUO OSPEDALE IN FIERA?

23-10-2020 Libero. Claudia Fusani: "Chiedo scusa a Guido Bertolaso, dovremmo farlo tutti". Che lezione a Travaglio & Co

 

AD MNNon tutti hanno il coraggio della Fusani. Molti dei lungimiranti giornalisti, statisti, maître à penser, soprattutto intellettualmente onesti, hanno cancellato le loro pagine con le critiche all’ospedale di Bertolaso e l’esaltazione dei pezzi dell’iperattivo Travaglio.

I lungimiranti intellettuali:

 

4-6-2020 Businessinsider Flop di Bertolaso: chiude l’ospedale nelle Marche, a Milano la Fondazione che ha raccolto le donazioni vuole chiarezza sul futuro

 

(2) BANCHE, IL COVID FARÀ QUALCHE VITTIMA

23-10-2020 Bluerating.com Banche, il Covid farà qualche vittima

 “Questo shock senza precedenti potrebbe causare qualche vittima fra le banche”. Queste le parole di Ignazio Visco nel suo intervento alla seconda conferenza Baffi Carefin organizzata da Bankitalia e dall’Università Bocconi.

Secondo il governatore della Banca d’Italia gli istituti di credito “sono entrati nella crisi con una posizione di capitale e di liquidità più forte rispetto alla precedente”, ma la prevedibile crescita dei crediti deteriorati deve spingere le banche “a incrementare gli accantonamenti” non nascondendo gli Npl.

“Poiché si prevede che ulteriori perdite sui crediti si concretizzeranno nei prossimi mesi”- ha spiegato Visco – “diverse banche hanno già iniziato ad aumentare gli accantonamenti in misura sostanziale. E’ certamente auspicabile un approccio prudente agli accantonamenti nella fase attuale”.

 

AD MNPer le nostre banche le cose potrebbero mettersi veramente male. Si calcoli che, a differenza di altri paesi, il capitale impiegato dalle aziende italiane (affidamenti, sconti ecc.)  è di origine bancaria per circa l’80%. Negli altri paesi col nostro comparabili, la percentuale non supera il 50-60 %. Ne deriva che in caso di crisi prolungata (come l’attuale), le aziende italiane, in numero maggiore  rispetto alle estere, saranno in difficoltà e non saranno in grado di onorare i loro impegni con gli istituti di credito.

Sono anni che si sostiene che le banche devono rivedere questo stato di cose. E’ evidente che quando le cose vanno bene, le banche nostrane lucrano più vantaggiosamente rispetto alle estere.

 

(1) LA GRAN BRETAGNA NON ACCOGLIERÀ PIÙ STRANIERI CONDANNATI.

 

22-10-2020 HuffPost. Dall'1 gennaio il Regno Unito bandirà i cittadini Ue condannati (anche per reati minori). L'annuncio della ministra Priti Patel: "Il Paese sarà più sicuro". Frontiere chiuse a chi è stato condannato ad almeno un anno. Valutazione per gli altri. Cittadini Ue, dopo la Brexit, equiparati anche sotto questo profilo agli altri stranieri. By Federica Olivo

 

AD MNDovrebbe aver chiesto un parere alla nostra Lamorgese, a Maggi, a Faraone, a Carola Rakete.

E’ normale che un paese sovrano decida chi debba entrare e chi no. Solo gli sciocchi, per giunta anche pigri,  considerano razziste queste misure. La valutazione del fenomeno non dovrebbe risultare difficile. Risulta tale solo per coloro che sono cresciuti nel mito della chiesa ecumenica, comunista, cattolica o cattocomunista. Un po’ come tacciare di sovranismo il povero Salvini quando è l’europeista Macron che, nottetempo ed aiutato dai nostri europeisti, ci frega qualche metro di territorio o di mare.

Ma che si può fare? I gonzi sono tanti, milioni di milioni…

 

 

ACTA DIURNA 21-22 ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(1) Da dirittifondamentali.it Il linguaggio del potere. di Vincenzo Baldini.

 

AD MNMolto interessante. In questo frangente, il potere approfitta di due paure per imporre il “permesso” in sostituzione del “diritto” (e il “divieto” in sostituzione del “dovere”): quella fisica da pandemia, quella politica del “vince la destra”. Soprattutto la sinistra (trascuriamo gli inutili 5 Stelle) si è imposta una afonia sia fisica che intellettuale. Se fosse accaduto il contrario, avremmo sognato Peppone  tirar fuori  dal fienile, e sottoporre a minuzioso tagliando, il carrarmato americano.

Dico chiaramente che di questa afonia autoimposta sono consapevoli gli ultra sessantenni, ma è considerata “naturale” dai giovani, sempre più abituati ad attendere che l’adulto (il presidente della Repubblica o del Consiglio, il padrone, il capufficio, il genitore, il fratello maggiore ecc.) prenda decisioni anche per loro e, se ha tempo e voglia, gliele comunichi perché possa ad esse adeguarsi.

 

 

ACTA DIURNA 20-21 ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(2) IVASS: POLIZZE FIDEIUSSORIE CONTRAFFATTE.

 

COMUNICATO STAMPA IVASS DEL 21 OTTOBRE 2020

SEGNALATA LA TENTATA COMMERCIALIZZAZIONE DI POLIZZE FIDEIUSSORIE CONTRAFFATTE

 

L’impresa lussemburghese

SI INSURANCE (EUROPE), SA

 

ha segnalato la tentata commercializzazione in Italia di una polizza fideiussoria contraffatta che riporta la denominazione Sompo Japan Insurance Company of Europe Limited. Tale impresa non è più presente sul mercato, dato che nel 2019 si è fusa in SI Insurance (Europe), SA.

 

SI Insurance (Europe), SA è sottoposta alla vigilanza dell’Autorità di Vigilanza lussemburghese ed è abilitata ad operare in Italia in regime di stabilimento (cioè con una sede stabile in Via Larga 13, 20122, Milano) e di libera prestazione di servizi (ossia senza una sede stabile) anche nel ramo danni 15 – Cauzione, nell’ambito del quale rientra il rilascio di polizze fideiussorie.

L’IVASS raccomanda di adottare le opportune cautele nella valutazione di offerte assicurative e consiglia ai Consumatori di controllare, prima del pagamento del premio, che i preventivi ed i contratti siano riferibili ad imprese ed intermediari regolarmente autorizzati e di consultare sul sito www.ivass.it:

-        gli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in
Italia (
elenchi generali ed elenchi specifici per la r. c. auto, italiane ed estere);

-        il Registro unico degli intermediari assicurativi (RUI) e l’Elenco degli intermediari dell’Unione Europea;

-        l’elenco degli avvisi relativi ai Casi di contraffazione, Società non autorizzate e Siti internet non conformi alla disciplina sull'intermediazione.

 

Per ogni assistenza è possibile rivolgersi al Contact Center Consumatori IVASS, numero verde 800-486661 dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 14.30.

Si invitano gli Organi di informazione a dare il massimo risalto al presente comunicato dell’interesse degli utenti.

 

(1) FMI E ONU RIVEDONO LE TEORIE LIBERISTE.

 

20-10-2020 MicroMega . Fmi e Onu rottamano le teorie liberiste

 

AD MNPer decenni si è cercato di dimostrare l’incompatibilità tra economia pubblica ed economia privata. Per decenni hanno cercato di dimostrare la superiorità delle soluzioni economiche private rispetto a quelle pubbliche. Poi, gettati senza salvagente nella crisi dell’anno zero dell’era del covid, liberisti e neoliberisti fanno a gara a chi offre i migliori suggerimenti perché si faccia ricorso ai fondi messi a adisposizione dalla UE, dalla BCE e dal MES.

Al solito, continua, per le menti pigre, l’utilizzo delle declinazioni economico finanziarie del secolo scorso, ponendo uno steccato insuperabile (purché la crisi non sia troppo seria) tra interventi pubblici e interventi economici in economia.

Occorre rivedere molte posizioni. Soprattutto occorre rimodulare – anche teoricamente – le implicazioni e gli ambiti ed i vantaggi di intervento nei due settori finora considerati alternativi. Occorre anche creare i luoghi perché analisi, proposte e soluzioni possano trovare momenti di elaborazione comune.

Mi chiedo perché i fautori dei un’economia esclusivamente privata non trasferiscano i loro principi di gestione nella vicenda covid? Perché sostengono che occorre prendere tutti i capitali messi a disposizione senza sostenere con studi e ricerche questa loro propensione? Abbiamo bisogno di tutti i 209 miliardi messi a disposizione dalla UE? Per fare un esempio, se una famiglia ha bisogno di un prestito di 100 mila euro per consolidare e irrobustire la sua posizione finanziaria non proprio ben strutturata,  perché dovrebbe procedere ad accettare un prestito di 300 mila euro offertole dalla banca? Questi sono i compiti che pubblico e privato hanno di fronte. Ma noi ragioniamo ancora come nella prima metà dell’ultimo secolo del passato millennio.

Ecco cosa vuol dire ragionare seriamente:

 

20-10-2020 MicroMega PAOLO MADDALENA - Spagna e Portogallo evitano di ricorrere al Mes e al Recovery Fund a interessi. Una lezione per l'Italia

La notizia del giorno è che la Spagna, il Portogallo e forse anche la Francia, decidono di accedere ai prestiti del Recovery Fund solo per la parte a fondo perduto, considerato che, a causa dei massicci acquisti dei titoli di Stato da parte della Bce, i tassi d’interesse praticati dal mercato generale sono diminuiti di molto e sovente sono addirittura negativi.

 

 

 

ACTA DIURNA 18-19 E 19-20 ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

NN

 

ACTA DIURNA 17-18 ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

(3) GENTILONI: RIMETTERE L’IMU SULLA PRIMA CASA. PROVE DI TROIKA.

 

18-10-2020 Italia Oggi. La risposta del commissario Ue Gentiloni sulla fiscalità immobiliare italiana. Gentiloni: via l’esenzione Imu sulla casa

Via l’esenzione Imu sulla prima casa utlizzando le risorse per abbassare le tasse sul lavoro. L’indicazione arriva da Paolo Gentiloni Commissario europeo per l’economia, nella risposta fornita, in Parlamento europeo, all’interrogazione di Silvia Sardone.

Pagina a cura di Cristina Bartelli


AD MNCapito?! Ancora dobbiamo vedere una lira e già l’Europa ci suggerisce il da farsi, imponendo al povero Gentiloni un intervento pre troika. Pensate che cosa succederebbe se al governo ci fosse la destra!

Il disastro fiscale fu creato dal governo Letta che tolse l’Imu sulla prima casa per avere l’appoggio di Berlusconi al suo governo.

Abbiamo un vivaio di statisti e non lo sapevamo.

 

(2) BERGOGLIO, LE TASSE VANNO PAGATE.

18-10-2020 TGCom 24 Papa Francesco: "Le tasse vanno pagate, è un dovere dei cittadini"

 

AD MNUn amico, dopo la messa di oggi, mi informava che anche il suo parroco, nell’omelia, ha avuto parole di esortazione perché tutti paghino le tasse. Potenza di Casalino!

A questo punto il Cardinal Bolletta (il polacco) è pronto a rimettere il suo cardinalato nelle mani di Bergoglio. E Tarzan, per penitenza, dovrebbe chiudere la discoteca per almeno 2 giorni. Bergoglio dovrebbe pagare i 5 miliardi che ha sottratto all’erario italiano.

Ma il cardinal bolletta regala i soldi destinati alle tasse e fa fare bella figura a Bergoglio.:

17-10-2020 L’Avvenire Coronavirus. L'elemosiniere del Papa dagli ultimi di Rosarno. Antonio Maria Mira. Un aiuto del Papa agli immigrati di Rosarno e a tutti i poveri della Piana di Gioia Tauro. Lo ha portato ieri l’Elemosiniere di Papa Francesco, cardinale Konrad Krajewski

 

 

(1) GEOPOLITICA. L’ALLEANZA DELLE DEMOCRAZIE È SOLUZIONE PIGRA.

 

18-10-2020 HuffPost. Dopo il G-7, il D-10: la nuova Alleanza delle Democrazie

Con l'inclusione di India, Australia e Corea del Sud, si andrebbe a creare un forum ideale per difendere le democrazie dalle interferenze russe e cinesi. La sfida globale della pandemia richiede una nuova era del multilateralismo. By Gianni Vernetti

 

AD MNQuando si opta per l’omogeneità dei compagni di strada e per l’esclusione di coloro che non la pensano come noi, vuol dire che la fiducia nelle nostre convinzioni va scemando e non ce la sentiamo (più) di confrontarci con posizioni – secondo noi – devianti o addirittura contrastanti. Certamente quello che sembra un nuovo equilibrio risulterà intellettualmente più economico, ma solo in prima battuta: si farà un “gruppo degli omogenei” che se la suoneranno e se la canteranno senza contraltare. Ma nel momento in cui ci si dovrà ineludibilmente confrontare con i “devianti”, i problemi di rapporto torneranno a galla e con essi la conseguente diseconomia.

Riconosciamolo: l’Occidente sta invecchiando; ritiene di essere strutturato socio-politicamente nel miglior modo possibile; non si spiega il perché gli altri non lo copino e non lo riconoscano maestro di politica.

Le guerre economiche, a colpi di dazi e sanzioni, ci stanno snervando ma meglio queste delle guerre “vere”.

ACTA DIURNA 16-17 ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

(1) MANAGER NOMINATI. SUPER PROTETTI DA NORME PERFEZIONATE DA  SACCOMANNI E DA PADOAN.

17-10-2020 Il Fatto Non solo Profumo. La babele di norme che tutela i manager di Stato anche se condannati o a processo: da Fincantieri a Eni, fino a Ferrovie.  L'ad di Leonardo è stato condannato a 6 anni nel processo Montepaschi (di cui all'epoca era presidente), ma non è obbligato a dimettersi. La direttiva Saccomanni sui requisiti di onorabilità per i manager pubblici, risalente al 2013, è stata modificata dall'ex ministro Padoan. Ecco com'è stata recepita dalle partecipate di Stato

 

AD MNCertamente non sono sprovveduti. Se, in cambio delle nomine, i politici vogliono consenso, posti di lavoro pilotati, grappoli di dipendenti da valorizzare (anche senza ragione), qualche euro di consulenze, i nominati  non possono certo sottostare alle norme dei comuni mortali. Ed hanno pretese che i lasciapassare fossero profusi in sovrabbondanza. Il piatto forte è (era)  però costituito dalla possibilità di accedere al “palamara mode”. Se facciamo una rilevazione scopriremmo che circa 300 personaggi si alternano nei vari posti strategici. Sempre gli stessi.

Finora hanno accettato perché la classe politica, disposta a far finta di scannarsi per una mascherina, è inquadrata, allineata e monolitica per proteggere questi figliocci senza etica, fornitori di vantaggi, in cambio di vantaggi. Si pensi che le aziende partecipate (quelle che una volta erano le partecipazioni statali) aggregano oltre 840mila dipendenti.

“L’ascensore sociale s’è bloccato! Bisogna rimetterlo in moto!” ma, spenti i riflettori si danno di gomito scompisciandosi senza colore politico che interferisca.

Ci vorranno anni prima che i responsabili siano chiamati a rendere conto di questo stato di cose. Molti la faranno franca.

 

 

 

 

 

ACTA DIURNA 15-16 ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(1) ANCORA IN DEFLAZIONE. PREZZI AL CONSUMO: -07% SU AGOSTO E -0,6% SULL’ANNO.

 

16-10-2020 ISTAT. COMUNICATO STAMPA. PREZZI AL CONSUMO. Nel mese di settembre, si stima che l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registri una diminuzione dello 0,7% su base mensile e dello 0,6% su base annua (da -0,5% del mese precedente); la stima preliminare era -0,5%.

L’inflazione negativa per il quinto mese consecutivo si deve in larga parte ai prezzi dei Beni energetici regolamentati (da -13,7% di agosto a -13,6%) e di quelli non regolamentati (da -8,6% a -8,2%) e, in misura minore, ai prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (da -2,3% a -1,6%). [….]

 

AD MNLa tendenza alla deflazione si va stabilizzando, anche per via degli aumenti (notevoli) delle utenze di luce e gas.  Le variabili economiche suggeriscono ancora agli operatori economici – quindi anche ai cittadini – di non aver fretta negli acquisti e negli ordini industriali. Infatti il tempo che passa vede i prezzi abbassarsi: 100 euro di gennaio valgono meno dei 100 euro di dicembre, anche se di poco. Chi ricorda gli andamenti inflazionistici degli anni ’80, ricorderà che: “Allora metto i miei sotto il materasso!” non era altro che una iperbole e una castroneria. Nella situazione attuale quella “minaccia” risulta una saggia soluzione in mancanza di tassi correnti prossimi allo zero e addirittura negativi. Se a tali valutazioni aggiungiamo 1)  le incertezze generate dalle preoccupazioni della pandemia, tali da suggerire ai cittadini di aumentare la loro propensione al risparmio e 2) la caduta del reddito per molte fasce di cittadini [ma con l’esclusione dei 16 milioni di pensionati, dei 3 milioni di dipendenti pubblici e dei percettori del reddito di cittadinanza, dei 180mila eletti nelle varie istanze istituzionali, e degli 850mila dipendenti della aziende partecipate]  è logico attendersi ulteriormente una caduta della domanda aggregata.

Si consideri che l’andamento dei depositi bancari dei residenti, al netto di quelli di IFM e delle Amministrazioni pubbliche ha il seguente andamento (in miliardi di euro):

12/2018: 1.736,631

12/2019: 1.802,915

08/2020: 1.893,375

 

Con un incremento in 8 mesi (da gennaio ad agosto 2020) di oltre 90 miliardi di euro.

[Fonte: Bankitalia. Banche e moneta: serie nazionali del 9-10-2020]

 

 

 

 

ACTA DIURNA 14-15 ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(4) ISTAT. ECONOMIA IN NERO PER 211 MILIARDI ANNUI.

 

15-10-2020 ISTAT. Comunicato stampa. ECONOMIA NON OSSERVATA NEI CONTI NAZIONALI

 

AD MNLa valutazione del “nero” effettuata dall’ISTAT fornisce questi dati: nel 2018 il valore aggiunto generato dall’economia non osservata, ovvero dalla somma di economia sommersa e attività illegali, si è attestato a poco più di 211 miliardi di euro (erano 213,9 nel 2017), in flessione dell’1,3%.

Alcuni giornalisti commentano la rilevazione di questa grandezza come addirittura superiore  alle somme che l’Italia dovrebbe prendere in prestito in base al Recovery Fund.

Dimenticano una cosa: i fondi europei sono una tantum, l’entità del “nero”  è componente economica annuale. In altri termini, se si riuscisse ad eliminare la quota di economia “non osservata”, il vantaggio si riproporrebbe ogni anno. Cioè, l’eliminazione eventuale del nero, fornirebbe al PIL oltre 200 miliardi in più di emerso, perché, dall’anno successivo, il PIL approfitterebbe di quella crescita costantemente: se passa da 1.700 miliardi a 1.900 per l’emersione del nero, il nuovo livello non torna a 1.700 l’anno successivo, come se il nero emerso tornasse ad immergersi.

(3) CASHBACK, SI PARTE A DICEMBRE: BASTERANNO 10 OPERAZIONI.

 

15-10-2020 Il Sole 24 Ore. Cashback, si parte a dicembre: basteranno 10 operazioni. Dopo l’ok alle estrazioni della lotteria degli scontrini al via le agevolazioni per gli acquisti tramite carta o bancomat. Ma sono escluse le spese online. di Marco Mobili e Giovanni Parente

 

(2) Il PuntO n° 413. 15-10-2020 Debito pubblico e governi della Repubblica.

2° governo Conte. Continua la crescita del debito pubblico  passato a 2.578,856 di agosto 2020, con un aumento di oltre 18 miliardi rispetto a luglio.

Stabili i detentori non residenti:  a 29,3 % del debito complessivo. Scendono  a 32,4% i detentori esteri dei soli titoli del debito.

(1) SISTEMA PALAMARA. COMANDANO LE COSCHE GIUDIZIARIE.

14-10-2020 Il Riformista. Il caso Palamara scoperchia un sistema marcio, le cosche giudiziarie comandano. Iuri Maria Prado

 

AD MNIuri Maria Prado si affanna a salvare la classe politica: ritiene che non sia stata in grado di intervenire nel verminaio del CSM, quando invece si era – da lustri -  accomodata al desco approntato dai dominatori del CSM per accordarsi su tattiche e strategie. La classe politica non è intervenuta perché parte consistente di essa approfittava delle collusioni con i potenti magistrati capi in testa delle potenti aree di aggregazione. Come non vedere il doppio pesismo del PM nei confronti dei politici? Pesantissimi contro i nemici dei fedeli alleati partitici, protettivi nei confronti dei reati commessi da quegli alleati?

Vedremo che cosa uscirà fuori dagli interrogatori di Conte, Di Maio, Lamorgese, Toninelli.

Insomma, i patronaggi stanno ancora tutti in ferie?

 

 

 

 

ACTA DIURNA 13-14 ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

(1) SIAMO AL SECONDO TEMPO DELLA PARTITA CONTRO IL CORONAVIRUS. MA INVECE DI PREPARARCI ALLA RIPRESA, NELL’INTERVALLO CI SIAMO UBRIACATI.

MA OGGI IL RAPPORTO TAMPONI CASI INFETTI È CALATO!

 

(1) 14-10-2020 HuffPost. Un'estate sprecata. La seconda ondata Covid è colpa di tutti noi

Da Conte all'ultimo cittadino, avevamo 4 mesi per pre-occuparci del virus. E invece a metà ottobre siamo qui a inseguirlo invece che anticiparlo. By Gianni Del Vecchio.

 

 

AD MNMedici e statisti.

E’ bravo quel medico che intuisce la patologia da cui è affetto il paziente che mostra 38 di febbre e alcuni sintomi. E’ mediocre quel medico che aspetta di riscontrare tutti i sintomi della malattia e 40 di febbre come da manuale del quinto anno di medicina.

Lo stesso giudizio può essere traslato sulla classe politica. E’ bravo quel politico che capisce le potenzialità, negative o positive, di un fenomeno socio economico fin dal suo nascere. E’ un pessimo politico colui che, per comprenderne le implicazionia, aspetta che esplodano gli effetti di quel fenomeno.

 

Siamo stati 4 mesi fermi a crogiolarci sui guai degli altri. Si  operava per abbindolare i gonzi: quando le mascherine non c’erano, non servivano; adesso che ce ne sono in sovrabbondanza obbligano a metterla anche a letto. Alcuni politici coglioni hanno anche preso di petto il fatto che la Lombardia avesse costruito l’ospedale anti covid in fiera. “E’ vuoto!” esclamavano condannando, appunto da coglioni ipovedenti,  l’iniziativa.

Per il momento non manderanno la Polizia a casa per verificare il numero dei  presenti… ma intanto si butta là,  se ne comincia a parlare. Pronti ad accusare i cittadini indisciplinati se le cose dovessero aggravarsi. Ma qualcuno controlla il rispetto delle norme nei centri di accoglienza migranti, nei centri sociali salvati dal Cardinal Fintabolletta (nessuno ha ancora pagato le utenze arretrate dell’immobile in Santa Croce).

Eccoci.

 

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 43 decessi, che portano il totale a 36.289 dall'inizio dell'emergenza. Da ieri sono stati eseguiti 152.196 tamponi. Scoperti 7.332 infettati. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 539, con un incremento di 25 unità.

Ma il rapporto tamponi processati e persone infette è calato. questo è il dato che serve per capire l’andamento. Numero di tamponi e numero di infetti, senza fornire percentuali, serve per impaurire i gonzi!

 

https://citynews-today.stgy.ovh/~media/original-hi/15257767638193/coronavirus-bollettino-oggi-mercoledi-14-ottobre-2020-2.jpg

 

 

 

ACTA DIURNA 12-13  ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

(2) CAMBIA IL MESSALE. I “FRATELLI” DIVENTANO “FRATELLI E SORELLE”.

12-10-2020 HuffPost. Cambia il Messale. Entrano le "sorelle", addio a "non indurci in tentazione". A darne notizia è Avvenire. Cambia il Padre Nostro, ma non solo. Novità nelle invocazioni. Spariscono anche "gli uomini di buona volontà"

 

10-10-2020 L’Avvenire. Liturgia. Non solo il «Padre Nostro». Ecco tutto ciò che cambia con il nuovo Messale. Giacomo Gambassi

 

AD MNI cattolici a Messa reciteranno dunque: “Confesso a Dio onnipotente e a voi, fratelli e sorelle...”. Ma perché non: “Confesso a Dio madre e padre  onnipotente e a voi, sorelle e fratelli…”.con un po’ di galanteria in più?…  

Poi: “E supplico la beata sempre Vergine Maria, gli angeli, i santi e voi, fratelli e sorelle...” E perché non  “E supplico la beata sempre Vergine Maria, gli angeli, le sante e i santi e voi, sorelle e fratelli...”? Le sante (escluse)  non solleveranno problemi perché sono sante, ma non si approfitti del fatto che  non c’è in elenco una santa Laura da Macerata! Altrimenti sarebbe venuto giù il cielo!

Circa la  tentazione, probabilmente si tratta di un errore iniziale di copiatura da parte di un amanuense, che trascrisse, sbagliando,   “ne nos inducas.. ” [non indurci (tu) in tentazione] quando avrebbero dovuto trascrivere: “ne nos inducat…” [non ci induca (il maligno) in tentazione].

Ancora da risolvere il problema del perché Dio abbia inviato in terra il figlio [“generato” e non “creato”, mi raccomando, altrimenti salta tutto!] …e non la figlia. Ma in questo caso, alla luce delle testimonianze evangeliche, non si può fare nulla. A meno che non si insinui….. Meglio lasciar perdere.

Faccio una proposta che superi un’ultima discriminazione: quando si parla di Dio, apposizioni e attributi sono sempre al maschile. Propongo, solo per questo caso singolo, la reintroduzione del neutro. Si potrebbe parlare di Diu e ricostruire in neutro attributi e apposizioni.

 

(1) VERSO L’EURO DIGITALE. IL TESTO DEL DOCUMENTO BCE IN CONSULTAZIONE.

12-10-2020 ASCA. “Senza costi e senza rischi”: Panetta (Bce) spiega l’euro digitale

L’eurozona non può rischiare perdita sovranità su sistemi pagamento

AD MN11-10-2020 Euro Digitale. Piccolo Dossier.

Il 12 ottobre, la BCE ha messo  in consultazione un documento inerente l’introduzione dell’euro digitale. Per contribuire à vai al testo del documento della BCE

 

 

 

 

ACTA DIURNA 11-12  ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(1) La Cina cambia passo con moneta forte e grazie alle mega-Ipo tech in arrivo.

12-10-2020 Financialounge.com. La Cina cambia passo con moneta forte e grazie alle mega-Ipo tech in arrivo. Il balzo del renminbi segnala il passaggio da una crescita finanziata dal debito a un’accelerazione fatta di applicazioni tecnologiche in tutti i campi, con i big tech a caccia di capitali che lanciano Ipo a raffica

 

AD MNLa Cina si è costituita come una perfetta azienda capitalista. Il Consiglio di amministrazione (il vertice del Partito) progetta, realizza e organizza il miliardo e mezzo di dipendenti allo scopo di raggiungere gli obiettivi prefissati dai piani industriali. Questo è il primo punto di forza cinese ed è qualitativo. Il secondo punto di forza (quantitativo) è costituito dal numero di abitanti/dipendenti dell’azienda Cina: 1 miliardo e 435 milioni, pari al 18,4 % della popolazione mondiale (7,8 miliardi di abitanti). In altri termini Pechino ha realizzato quello che Marx individuava come una delle aspirazioni/contraddizioni del capitalista: “disciplina e ferrea organizzazione” all’interno dell’azienda, ma azienda operante in un ambiente esterno “anarchico”, sia quello socio, economico, politico che – di conseguenza -  quello del mercato di riferimento.

Però, attenzione, questo è il sogno che vorrebbero realizzare molti governanti in giro per il mondo (anche occidentali): poter gestire a livello centrale variabili economiche oggi fuori portata diretta dei governi. Redditi dei cittadini, ammontare degli investimenti complessivi, scelta dei settori più promettenti da sviluppare e quelli in declino da abbandonare, orientamento qualitativo, quantitativo e temporale delle spese complessive e dei livelli di risparmio: ecco il sogno.

Senza obbligare i governanti ad impostare, con lusinghe, misure premiali per chi orienta i suoi comportamenti ai sogni del governo. Ricordate il sogno di Tremonti?

15-3-2003 La Repubblica. Nel Dpef il rifinanziamento dei mutui per consentire alle famiglie di liberare risorse da utilizzare nell'acquisto di beni voluttuari: "Rilanciare i consumi ipotecando le case".

Ma l’iniziativa non ebbe successo. La prima domanda che si fecero gli Italiani fu: “Dov’è la fregatura?”

 

 

 

ACTA DIURNA 10-11  ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(3) E-COMMERCE E NEGOZI DI PROSSIMITÀ.

 

11-10-2020 AGI . Così l'e-commerce può salvare il negozio di quartiere. Una tendenza, quella dell’e-commerce, in grande espansione e che sembrerebbe minacciare il commercio tradizionale e soprattutto i negozi fisici. Ma è proprio così? Sicuramente la pandemia ha innescato una profonda accelerazione digitale che si è riverberata sui consumatori e sulle loro abitudini di acquisto. di Ugo Barbàra

 

AD MNIl PuntO412  11-10-2020. Della funzione maieutica della pandemia?

 

(2) 11-10-2020 EURO DIGITALE. PICCOLO DOSSIER.

Il 12 prossimo, la BCE metterà in consultazione un documento inerente l’introduzione dell’euro digitale.

(1) MAASTRICHT. CHI SUPERA IL 3% NEL RAPPORTO DEFICIT/PIL MUORE!

 

heimberger10-10-2020 HuffPost. Philipp Heimberger: "Un parametro Ue ha costretto l'Italia a vivere al di sotto dei suoi mezzi, ora anche Lagarde lo ammette". L'economista (Wiiw di Vienna) all'HuffPost: "Da anni le ricette di Bruxelles si basano su un modello sbagliato. E' il momento di sbarazzarcene".By Claudio Paudice

 

29-1-2014 Il Sole 24 Ore Finanza e Mercati In primo piano. Parla l'inventore della formula del 3% sul deficit/Pil: «Parametro deciso in meno di un'ora, senza basi teoriche» di Vito Lops

 

AD MNLa regola al titanio dell’insuperabile (pena morte immediata) del  3% nel rapporto Deficit/Pil fu inventata in tre ore da un assistente economico di Mitterrand. Per ammissione dello stesso inventore “senza basi teoriche”. Invito Kurz e Rutte a studiare un po’ di più. Rutte deve mitigare le sue pulsioni populolandiste. Soprattutto dovrebbe controllare meglio il genio e ministro delle finanze Wopke Hoekstra.

Negli anni ’90 si è realizzato un massiccio trasferimento alla UE degli strumenti economico finanziari, appannaggio un tempo degli stati nazionali. Dei tre strumenti classici: controllo della monetaria e del cambio, gestione del debito pubblico, leva fiscale, i primi due strumenti furono “affidati” ai decisori politici di Bruxelles. Ai governi nazionali non restò che la possibilità di agire sulla leva fiscale. E’ evidente che se i decisori politici non sono all’altezza di saper ben usare quegli strumenti, il singolo stato non può che agire sul fisco per mantenersi al di sotto del 3% del rapporto Deficit/Pil. Dei disastri degli ultimi 20 anni dovranno rendere conto.

 

 

 

 

ACTA DIURNA 9-10  ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(5) DA 30 A 50 EURO PER UN VOTO CERTIFICATO DALLA FOTO.

 

2-10-2020 Foggia today. Regionali Puglia 2020, presunta compravendita di voti a Foggia: la denuncia di Rosa Barone (M5S)
Alle Regionali "soldi per garantire voti". Barone non gira la testa dall'altra parte: "E' accaduto sotto gli occhi di tutti". La pentastellata: "E' assurdo che non si agisca per arginare questi meccanismi che inquinano la politica. Non si può permettere che i cittadini subiscano questo tipo di ‘ricatto’ da parte di chi si approfitta della difficoltà economica e sociale per accaparrarsi voti” Maria Grazia Frisaldi

 

10-10-2020 Il Sole 24 Ore. INDAGINEAFOGGIA. Regionali: da 30 a 50 euro a voto, indagine in Puglia. Quattro persone sono indagate dalla Procura di Foggia per reati in materia elettorale ed è al vaglio degli investigatori la posizione di altri.

 

AD MNNessun articolo sull’argomento informa dell’appartenenza politica del consigliere munifico. Che, vista l’organizzazione messa in piedi, potrebbe ben figurare come amministratore della regione Puglia, vista la mediocrità dei nostri politici.

Si apre il totopartito: sarà di destra? Sarà di sinistra? C’è chi sostiene che se fosse di destra, il nome già sarebbe venuto fuori. Lo stesso si sostiene se il consigliere fosse di sinistra. Non resta che aspettare. A meno che, chi ha venduto il proprio voto non rivenda l’informazione a qualche quotidiano o TV disposti a pagare bene. Certamente certificando l’informazione con adeguata foto. Potrebbe essere il business del futuro.


(4) SONDAGGIO: SE GIUSEPPE CONTE SI PRESENTASSE CON UNA SUA LISTA:

Somministrato da Quorum per AGI il 7-10-2020

Lega 25,2%
Fratelli d'Italia 16,4%
Partito Democratico 15,6%
Movimento 5 Stelle 12,3%
Lista Conte 11,5%
Forza Italia 5,3%
Azione 3,5%
+Europa 1,6%
Italia Viva 1,5%
Cambiamo 0,3%

Astenuti + indecisi 42,3%

 

 

(3) PALAMARA. IL CSM HA FRETTA DI CHIUDERE LA VICENDA.

 

10-10-2020 Il Riformista. Il giorno più nero del CSM: Palamara cacciato, ma chi trafficava con lui resta…Paolo Comi

 

10-10-2020 Il Riformista. Anm è un’associazione di clan incostituzionale, Palamaragate ha scoperchiato sistema corrotto e illegalePremio Stalin al Csm

Anm è un’associazione di clan incostituzionale, Palamaragate ha scoperchiato sistema corrotto e illegale

Piero Sansonetti. Se esistesse ancora il premio Stalin (che temo sia stato abolito nel 1956) l’edizione del 2020 avrebbe un vincitore sicuro: […]

 

·         10-10-2020 Il Riformista. Palamara fatto fuori dal Csm col processo-farsa: “Ho pagato io per tutti”

 

·         10-10-2020 Il Riformista. Magistratopoli, per il Csm le intercettazioni col trojan sono utilizzabili nel processo a Palamara

 

·         10-10-2020 Il Riformista. Magistratopoli, tutto insabbiato: paga solo Palamara, i Pm non ammettono le loro colpe

 

·         10-10-2020 Il Riformista. Palamara unico colpevole, amnistia per chi gli chiedeva (e otteneva) poltrone e favori

 

AD MNIl CSM, molti magistrati, molti politici, molti giornalisti hanno fretta: la vicenda Palamara va chiusa prima possibile. Ma Palamara ha promesso ai Radicali di fare chiarezza circa i rapporti tra magistrati e politici negli ultimi 20 anni. A 30 anni da Mani pulite si apre la vicenda Toghe pulite. I cittadini italiani condannati ad avere tra i piedi sempre qualcosa di sporco.

Magistrati, politici, giornalisti. Si sta come in autunno sugli alberi le foglie.

Non fatevi ingannare dall’aspetto finto sempreverde.

(2) ISTAT ANDAMENTO DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE DA MARZO AD AGOSTO 2020

 

9-10-2020 ISTAT Produzione industriale da marzo ad agosto.

Ad agosto 2020 l’indice aumenta del 7,7% su luglio e diminuisce dello 0,3% su base annua

A luglio 2020 l’indice aumenta del 7,4% su giugno e diminuisce dell’8,0% su base annua

A giugno 2020 l’indice aumenta dell’8,2% su maggio e diminuisce del 13,7% su base annua

A maggio 2020 l’indice aumenta del 42,1% su aprile e diminuisce del 20,3% su base annua

Ad aprile 2020 l’indice diminuisce del 19,1% su marzo e diminuisce del 42,5% su base annua

A marzo 2020 l’indice diminuisce del 28,4% su febbraio e del 29,3% su base annua

(1) MIGRANTI. ECCO PERCHÉ LA UEE NON PUÒ SANZIONARE LA SPAGNA PER I RESPINGIMENTI

 

9-10-2020 il Tempo Ecco come respingere legalmente i migranti. La scoperta di FdI inguaia la sinistra

La sinistra dell'asse di governo Pd-Stelle insiste a dire che i respingimenti dei migranti sono illegali. Ma non è così. A dirlo è la stessa Europa. Il deputato di Fratelli d’Italia Andrea Delmastro lo ha spiegato in un video su Facebook: la Corte europea dei diritti dell'uomo ha dichiarato legittimi i respingimenti di massa della Spagna perché il Paese iberico permette di presentare la domanda di asilo nei consolati e nelle ambasciate. "Fratelli d’Italia chiede che le istanze per richiedere asilo e lo status di rifugiato possano essere avanzate presso ambasciate e consolati così che i pochi aventi diritto potranno ottenere rifugio e protezione senza alcun rischio per la propria incolumità e senza alimentare la filiera criminale degli scafisti", dichiara Delmastro, capogruppo FdI in commissione Esteri.

 

AD MNE bravi! Poi come la mettiamo con l’industria dell’accoglienza? Sempre a colpire i settori che promettono bene nonostante le ristrettezze obbligate a causa del covid. In un periodo in cui quasi tutti gli Italiani devono fare i conti con il calo di introiti, redditi, fatturati ecc. l’unica voce che brilla è l’aumento dei rimborsi per l’accoglienza autorizzata dal Viminale. Vogliamo colpire anche questo settore? C’è da fare una correzione all’articolo del Tempo: forse si parla di richiesta di visto d’ingresso nel paese e non di richiesta di asilo.

 

 

 

ACTA DIURNA 8-9  ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

(5) ARRESTATO IL SINDACO DI EBOLI (CENTROSINISTRA). RIELETTO COL 79,8% DEI VOTI.

 

 

https://img2.liberoquotidiano.it/images/2020/10/09/081855004-efdd7a57-b504-4f78-9caf-0f6d2510e6bb.jpg9-10-2020 TGCOM 24. Arrestato per corruzione il sindaco di Eboli, era stato rieletto con l'80% dei voti. Le ipotesi di reato nei suoi confronti sono di abuso dʼufficio e di corruzione. La Procura: "Pilotati un paio di concorsi pubblici e concesso a due imprenditori il permesso di costruzione in una zona con vincolo ambientale"

 

9-10-2020 Il Fatto. Corruzione, arrestato il sindaco Pd di Eboli Massimo Cariello: appena rieletto, oggi era in programma la prima riunione di giunta. Secondo l'inchiesta, il primo cittadino, vicino a De Luca, riconfermato con percentuali plebiscitarie alle elezioni, avrebbe partecipato a uno scambio di favori intorno a due concorsi per educatore di asili nido e di istruttore direttivo amministrativo: i dettagli delle indagini. di Vincenzo Iurillo 

 

Il “palamara mode”  ritirato dal mercato! Non verrà più aggiornato.

C’è da considerare che falsare un concorso per posti di lavoro è ben più grave che farsi corrompere per avere soldi. Nel primo caso si impedisce ad una persona capace di  rivestire ruoli con adeguatezza e si permette ad una persona incapace di fare danni proprio rivestendo quei ruoli.

Politici, giornalisti, magistrati. Si sta come in autunno sugli alberi le foglie.

 

(4) 9-10-2020 PALAMARA RADIATO DALLA MAGISTRATURA. OGGI SUA CONFERENZA STAMPA PRESSO LA SEDE DI RADIO RADICALE.

9-10-2020 ANSA.  Il Csm ha radiato Palamara dalla magistratura. La sezione disciplinare lo condanna alla massima sanzione. Annunciata una conferenza stampa nel pomeriggio. La difesa: 'Non è una sentenza politica'.

9-10-2020. Twitter del Partito Radicale.  #Palamara: “mi metto a disposizione per ricostruire venti anni del rapporto magistratura e politica”.

 

AD MNPalamara ha fatto tutto da solo? In troppi hanno fretta di chiudere questa vicenda, a cominciare dai magistrati che hanno approfittato del “palamara mode”. Palamara ricostruirà 20 anni di rapporti magistratura – politica. Mi auguro che non trascuri i giornalisti.

Politici, giornalisti, magistrati. Si sta come in autunno sugli alberi le foglie.

 

(3) MIGRANTI. RICORDATE IL BLOCCO ATTIVATO NEL 1997 CONTRO GLI SBARCHI ALBANESI? RICORDATE IL “NAUFRAGIO” A SEGUITO DELLO SPERONAMENTO TRA LA CORVETTA SIBILLA ED UNA IMBARCAZIONE ALBANESE? 108 MORTI.

 

https://i0.wp.com/www.atlanticoquotidiano.it/wp-content/uploads/2020/10/governo-prodi-e1602160531250.jpg?fit=900%2C5429-10-2020 Atlantico Quotidiano. L’ineguagliabile ipocrisia della sinistra, che sembra aver rimosso quando ordinava blocco navale e respingimenti. di Umberto Camillo Iacoviello.

Correva l’anno 1997, governo Prodi, Napolitano ministro dell’interno: “Blocco navale per gli albanesi”. Oggi Salvini è a processo per sequestro di persona… all’epoca morirono 81 persone nell’incidente della Katër i Radës, speronata da una corvetta della Marina italiana… La capacità di rimozione della sinistra è qualcosa di sconcertante. C’è poi lo strano fenomeno delle “elezioni senza sbarchi”: navi ong cariche di migranti tenute al largo prima del voto. La sinistra strumentalizza l’immigrazione a suo piacimento. C’è chi può e chi non può, la sinistra può perché agisce sempre e comunque per il Bene…

 

AD MNCosì, tanto per ricordare. Gli articoli che seguono non sono di Libero quotidiano, ma di Repubblica.

Da ex Ufficiale della Marina Militare rimasi scioccato.

 

25-3-1997 La Repubblica Blocco navale per fermare gli Albanesi.

 

12-5-2014 La Repubblica. Strage dei migranti nel canale d'Otranto, paga solo l'ufficiale. La Cassazione conferma le condanne per i 108 albanesi morti nel 1997: riconosciuto colpevole il comandante della corvetta militare. Che aveva eseguito gli ordini del governo Prodi. Di Gianluca Di Feo

Marzo 1997. Quella notte nel Canale di Otranto morirono 108 persone. E tutto per le manovre troppo ravvicinate di un'unità della Marina Militare. La Suprema Corte ha condannato entrambi i comandati delle navi. Quello della Kater I Rades, Namik Xhaferi, salpato senza autorizzazione verso la Puglia, punito con 3 anni e mezzo di carcere. E quello della corvetta Sibilla, Fabrizio Laudadio, (due anni e quattro mesi) che aveva condotto le manovre per ostacolare l'approdo dello scafo.

(2) PALAMARA. CHIESTA LA RADIAZIONE DALLA MAGISTRATURA.

 

8-10-2020 Il Corriere della Sera. Palamara, chiesta la radiazione dalla magistratura

E’ la sanzione sollecitata dal pg della Cassazione nel procedimento in corso davanti al Csm. «Comportamenti di inaudita gravità». di Giovanni Bianconi

 

8-10-2020 HuffPost. "Palamara via dalla magistratura". La richiesta del pg della Cassazione

Per la difesa dell'ex presidente dell'Anm invece "non c’era alcun patto per prendere la procura di Roma. Lesi diritti, forse ricorso alla Cedu”.By Federica Olivo

 

AD MN Cento anni fa, con accuse del genere del genere e la conseguente richiesta di pena (espulsione dalla magistratura) l’imputato, soprattutto se giudice, si sarebbe tirato un colpo in testa. Oggi una tale soluzione della vicenda è impensabile. I coinvolti, ricattabili finché la vicenda non si conclude,  non vedono l’ora che Palamara venga messo a tacere, sperando di non subire danni, oltre quelli mediatici già subiti..

Partito e giornalisti (che con la magistratura costituivano la Triplice Arroganza) sperano di non essere tiratti in ballo, almeno pesantemente. Purché all’omertà facciano corrispondere  alcuni vantaggi per l’omertoso.

 Per chi vuole approfondire i rapporti tra magistratura e politica in Italia:

 

2-12-2013 Magistratura e società A proposito della “Storia della magistratura italiana” di Antonella Meniconi di Paolo Borgna Procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Torino. Una lunga cavalcata di 150 anni. Mancava una sintesi unitaria, che oggi ci viene offerta da Antonella Meniconi nel volume Storia della magistratura italiana, edita da “Il Mulino” (pp.365).

 

(1) COVID, UE, PAESI FREGALI E PAESI  EX COMUNISTI.

 

8-10-2020 HuffPost. "Così non ha senso discutere". Salta il tavolo sul Bilancio Ue, Recovery Fund più lontano. Il Parlamento stronca la proposta tedesca, l'ultimo negoziato finisce male: "Basta trucchi". Il Consiglio replica: "Deplorevole, per ballare si deve essere in due". Ora si attende la Commissione. By Claudio Paudice

 

AD MNQuanti errori! Prima di accogliere nella UE i paesi ex comunisti, dominati dagli uomini nuovi creati da Stalin e figliocci,  avremmo dovuto correggere la regola dell’unanimità. La regola, introdotta quando la costruzione europea era condotta da statisti consapevoli delle linee tracciate e determinati nel superare ogni contrasto con buonsenso e buonavolontà. Ma la Gran Bretagna non sarebbe mai stata della partita se quella regola non fosse stata mantenuta. Gli Anglosassoni ne hanno fatto la leva per ricattare gli altri ed hanno trovato alleati altrettanto consapevoli della debolezza della UE costituita dal meccanismo dell’unanimità. Prodi ebbe fretta di lasciare qualche segno della sua presidenza e fece entrare tutti. La Gran Bretagna capì subito che il “tutti Europei” avrebbe costituito un potenziamento di queste loro leve ricattatorie. La Germania ritenne che comunque gli impicci creati si sarebbero potuti monetizzare, come è successo fino al covid e lasciò mano libera ai paesi che intendevano diventare paesi finanziariamente canaglia: Lussemburgo, Olanda, Irlanda, Austria.  Oggi gli ex paesi dell’Est e i paesi fregali Manohanno scoperto che la loro capacità di ricatto finanziario è enormemente cresciuta e ne approfittano chiedendo il pizzo alle casse della UE. E lo stemma costituito dalla mano rampante in campo altrui è accompagnato dal grido: “Arraff…Arraff..!”

Questo stato di cose sta creando rancori e aspettative finora impensabili. E disarticolanti. Altro che azione dei paesi sovranisti!

 

 

ACTA DIURNA 7-8  ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(1) UNA LISTA CONTE ALL’11,5%.

 

Una lista Conte per le elezioni politiche avrebbe un consenso dell'11,5%8-10-2020 AGI. Una lista Conte per le elezioni politiche avrebbe un consenso dell'11,5%

È il dato di un sondaggio AGI/YouTrend sul gradimento di un nuovo soggetto politico guidato dal premier

 

fratelli d italia terzo partito supera m5s sondaggi8-10-2020 AGI YOU TREND. I Cinquestelle superati da Fratelli d'Italia e alle prese col 'fattore Conte'

Un sorpasso che alcuni istituti di sondaggio avevano iniziato a registrare già prima dell’estate, ma che solo ora viene “certificato” dalla nostra Supermedia, che elabora una media ponderata delle rilevazioni di tutte le principali case di sondaggio italiane

 Foto: AFP -   Giuseppe Conte Luigi Di Maio

 

AD MNSolo per ricordare le effimere sorti dei partiti e delle formazioni politiche fondati da personaggi che hanno ritenuto che fosse sufficiente lo spazio ricavato esclusivamente da un’ auge mediatica per partecipare alla pari con forze consolidate:

Lamberto Dini fondò Rinnovamento italiano. Ottenne il 3,5 % alle politiche del 1996

Antonio Maccanico fondò Unione democratica: si presentò in una formazione con Prodi, Zanone, La Malfa, Bordon e altri. L’agglomerato ottenne complessivamente circa il 10 %

Mario Monti fondò Scelta civica. Ottenne 8-9 % nelle politiche di marzo 2013. Ma già ad ottobre Monti abbandonava la formazione da lui fondata.

 

 

 

 

 

ACTA DIURNA 6-7  ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(1) MIGRANTI E ACCOGLIENZA. LE ONG: BENE IL GOVERNO BISCONTE, MA SIA CASSATA ANCHE LA MULTA DI 50.000 EURO.

 

Giorgia Linardi, legal adviser in Italy for German hunmanitarian NGO Sea-Watch, attends a joint press...6-10-2020 HuffPost. Decreti sicurezza, alle Ong la modifica non basta. Per Giorgia Linardi (Sea Watch) “questo governo ha mantenuto il pregiudizio nei confronti dell’attività di soccorso, altrimenti avrebbe cancellato del tutto le multe alle Ong”. By Maria Elena Capitanio

 

 

AD MNCon la cancellazione dei decreti sicurezza di Salvini, e grazie ai nostri livelli qualitativi dell’industria dell’accoglienza, la materia prima torna ad essere apprezzata se portata in Italia molto più che se venduta in altri paesi (Spagna, Francia). In Italia, inoltre, il mercato della prostituzione, dello spaccio, del caporalato è molto più ligio ad dettami del neoliberismo.  E’ logico e legittimo che le ONG cerchino di sfruttare al massimo la situazione creata da questa maggioranza di governo, perché si ricostituiscono in tal modo ampi margini di guadagno dal salvataggio dei naufragi per comitive a pagamento. Ci saranno altri morti affogati? Certamente, ma possiamo considerarli incidenti di percorso. E’ il rischio d’impresa, bellezza!

24-9-2018. Quando Conte non pensava che sarebbe stato sentito da un giudice per gli effetti di decreti emanati da Salvini a sua insaputa. Nel cartello: “Decreti Salvini: sicurezza e immigrazione”

https://youtu.be/mCAR0EtM-34

 

 

 

 

ACTA DIURNA 5-6  ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

(2) MINI DOSSIER. ZAMAGNI E IL NUOVO PARTITO DEI CATTOLICI .

 

6-10-2020 HuffPost. Ruini. RIVOLTO A DESTRA - “No a un partito dei cattolici. Meloni e Salvini sciolgano il nodo sull’Europa”. Il cardinale intervistato dal Corriere della sera: "Criticare il Papa non vuol dire essergli contro".

5-10-2020 Formiche.net. Il Centro, tra Conte e Zamagni. Scrive Lucio D’Ubaldo.  Lucio D'Ubaldo 

Se la riorganizzazione del centro esige la consapevolezza di quali siano le forze in campo, per evitare che la rivendicata autonomia dalla destra e dalla sinistra si configuri in termini astratti, esige altresì che non decada a pura ricerca di uno spazio di potere, come sarebbe l’ennesima invenzione di un partito personale. L'analisi di Lucio D'Ubaldo

4-10-2020 Avvenire. L'iniziativa. Ecco il nuovo partito, la politica si cambia "Insieme". Angelo Picariello 

Approvati simbolo, nome e programma. Zamagni: il bipolarismo ha fallito, il pensiero cattolico torni protagonista. Leadership collegiale: 21 membri. L'incoraggiamento del cardinale Re

4-10-2020 ADNKronos. 'Insieme', ecco il nuovo partito cristiano

Chi è Stefano Zamagni. (Wikipedia)

5-10-2020 Il Tempo. Antonio Socci, Giuseppe Conte sogna il partito dei cattolici (e il lapsus su Licio Gelli)

 

 

AD MNMa la nuova enciclica di Bergoglio ha gli applausi della sinistra (cattolica e non), ma non del centro cattolico. L’azione politica di Bergoglio ha una maggioranza di estimatori presso i vecchi militanti di sinistra che, politicamente, o sono già collocati (non al centro) o rifiutano la politica tout court.  Il nuovo partito dovrebbe rivolgersi al centro moderato ma se avrà successo pescherà sovrabbondanza di voti dal centro sinistra. Il centro moderato potrebbe risultare, quindi, in netta minoranza, fagocitato dall’attivismo dei sinistri, orfani ma, da qualche decennio, in cerca di adozioni.

 

Ecco la fonte ideologica della nuova democrazia cristiana:

 

3-10-2020 Bergoglio. Enciclica Fratelli tutti.

 

5-10-2020 Il Manifesto. «Fratelli tutti», l’Internazionale di papa Bergoglio

Vaticano. Reso pubblico il testo integrale della nuova enciclica del pontefice, che rilancia accanto alla difesa dell'ambiente e alla critica del sistema capitalistico la centralità dei diritti senza frontiere, contro i muri del «nazionalismi esasperati». E mai più guerra né pena di morte

 

3-10-2020 Viganò. Un commento all’enciclica di Bergoglio.

Grave il falso di Bergoglio circa le parole di S. Francesco d’Assisi.

 

(1) MIGRANTI. CASSATI I DECRETI SICUREZZA DI SALVINI. IL COLPO DI GENIO DI BERGOGLIO, RISOLUTIVO DEL PROBLEMA

 

LAMPEDUSA, ITALY - AUGUST 30: Some migrants from Tunisia who arrived at night with an independent landing...5-10-2020. HuffPost. Decreti Sicurezza, il governo approva le modifiche. Zingaretti esulta

Entrano nel decreto anche il daspo per la movida violenta e una norma punire chi dà un cellulare a un detenuto o favorisce un detenuto al 41 bis.  “Approvato ora in Consiglio dei ministri il decreto immigrazione. I decreti propaganda/Salvini non ci sono più. Vogliamo un’Italia più umana e sicura. Un’Europa più protagonista”. Lo scrive su Twitter il segretario Pd Nicola Zingaretti.

 

5-10-2020 Libero. Papa Francesco, l'enciclica “Fratelli tutti” dichiara guerra a "Fratelli d'Italia” di Andrea Cionci.

 

 

AD MNChe cosa possono fare gli statisti al governo se non far credere ai gonzi che basta una legge per risolvere i problemi del paese? Il guaio deriva dal fatto che Zingaretti e compagni  credono in quello che dichiarano, perché di quello che accade dopo lo sbarco a questi poveracci , con i sistemi dell’industria dell’accoglienza,  non vogliono interessarsi.

Quanto all’enciclica di Bergoglio, si avverte in essa tutta la povertà dell’uomo, la sua limitatezza intellettuale. Tratta di politica ma, oltretutto, di una politica monca: dice come dovrebbero comportarsi gli altri “uomini” e gli altri stati, ma non suggerisce una soluzione circa gli strumenti per realizzare i suoi suggerimenti graziosamente indirizzati agli “altri” dallo statista della SCV. Esattamente come fanno i nostri politici.

Col 2020 finisce l’era del “dopo Cristo” e inizia quella del “dopo covid”: l’era dei mediocri, definitivamente consolidata. Cominciamo a contare.

 

 

 

ACTA DIURNA 4-5  ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(2) PAGAMENTI DIGITALI. NASCE UN COLOSSO DALLA FUSIONE DI SIA CON NEXI.

 

5-10-2020 TGCom 24. Fusione Nexi-Sia, nasce il colosso italiano dei pagamenti elettronici. Un colosso del valore di oltre 15 miliardi di euro. Cassa Depositi e Prestiti sarà lʼazionista di riferimento. Ora lʼazienda ha la struttura per competere coi big europei

 

AD MNMN. Chi può dire se questa operazione commerciale invecchierà repentinamente. Tutto dipende dall’impatto che avrà nel settore l’iniziativa di BCE di affiancare alle banconote in euro, un euro digitale. Se l’iniziativa permette di non accedere a servizi bancari e, quindi, scavalcare le banche ponendo in contatto diretto i due IBAN la fusione Nexi-Sia potrebbe risultare l’ultima del vecchio sistema.

(1) CASELLATI: CONTE SPIEGHI LE MOTIVAZIONI DELLO STATO DI EMERGENZA.

 

5-10-2020 AGI. Casellati: "Sullo stato d'emergenza il governo dica la verità"

Casellati: "Sullo stato d'emergenza il governo dica la verità". La presidente del Senato, non si nascondano "i risultati del Comitato tecnico. Se non abbiamo accesso alle informazioni, non possiamo dire nulla"

 

AD MNCasellati non sarebbe intervenuta così direttamente senza aver avvisato Mattarella. Conte comincia ad essere stretto dal “processo Salvini” di Catania. A questo punto farebbe bene a dimettersi prima del 4 dicembre, quando verrà sentito dal Tribunale. Il suo puntello forte, il M5Stelle, si sta sfaldando: Di Maio finge di giubilare Casaleggio, ma è Casaleggio ad abbandonare il carro ormai sgangherato dei grillini aspiranti partito. Su chi si abbatteranno i  colpi di coda del vendicativo Conte?  

 

 

ACTA DIURNA 3-4  ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

 

(4) SETTEMBRE 2018. MATTARELLA SU SALVINI INDAGATO PER SEQUESTRO DI PERSONA: "NESSUNO È AL DI SOPRA DELLA LEGGE".

 

Mattarella: “Magistrati legittimati da Costituzione”. E Salvini: “Ho chiuso e chiuderò porti per rispetto delle norme”12-9-2018 Il Fatto.  Mattarella: “Magistrati legittimati da Costituzione”. E Salvini: “Ho chiuso e chiuderò porti per rispetto delle norme”. Parla alla commemorazione del centenario della nascita di un ex presidente della Repubblica, ma le parole di Sergio Mattarella sembrano pensate ed espresse per entrare nell'attualità del dibattito politico e in particolare quello scatenato dal ministro dell'Interno. Che ribadisce: "Indagatemi, processatemi. Io vado avanti"

 

12-9-2018 Repubblica. Mattarella: "Nessuno è al di sopra della legge". La replica di Salvini: "Ha ragione, ero nel giusto e vado avanti".  Il presidente della Repubblica interviene sulle polemiche fra il ministro e i magistrati.  E alle toghe dice "non potrà mai esserci giustizia di centro, destra o sinistra". Il vicepremier: "Io rispettando la legge ho chiuso e chiuderò i porti a scafisti e trafficanti di esseri umani". di Silvio Buzzanca

 

 

AD MNRiportiamo alla memoria le dichiarazioni e gli appoggi istituzionali di area alla iniziativa giudiziaria contro Salvini per aver “sequestrato” dei migranti, in preparazione delle audizioni come testimoni di Conte, Di Maio, Trenta, Toninelli, Lamorgese ed altri nel processo di Catania.

Probabilmente verranno indagati o come complici o come falsi testimoni.

 

(3) PROCESSO A SALVINI.

I RIVOLUZIONARI SCENDONO IN CAMPO A CATANIA.

 

Ma per essere confluiti da tutta la Sicilia, non erano una massa FB_IMG_1601731553682incontenibile.

 “La Giustizia Non La Fa Un Tribunale”

Considerazione rivolta a chi ha scritto lo striscione: alle Medie hai avuto un pessimo professore d’Italiano. Avresti dovuto pretendere di più dalla scuola. Ai miei tempi (he he he!) errori di sintassi di quel tipo non permettevano il superamento dell’esame di terza media.

Però, vuoi mettere quante cene con i compagni avranno ad argomento considerazioni su quel flash-revolution text. Ci passerai tutto l’inverno.

(2) APP. IMMUNI UTILISSIMA, MA..

Covid, governo scrive a tv e radio: da lunedì settimana 'scarica Immuni'2-10-2020 ADNKronos. Covid, governo scrive a tv e radio: da lunedì settimana 'scarica Immuni'.

 

 

 

AD MNApp. scaricata fin dalla sua uscita. Ma il mio modo di usare lo smartphone non è di grande aiuto per la bisogna. Non sono costantemente collegato in rete: mi collego ad internet cinque o sei  volte al giorno, per una decina di minuti a volta, per verificare e-mail, news, e altre notifiche. Non posso permettermi di avere la batteria scarica a metà pomeriggio, visto che per Immuni, oltre ad essere collegato in rete, occorre mantenere attivi GPS e Bluetooth. Non considero qui (ma andrebbe fatto)  il consumo del pacchetto dati a disposizione.

 

(1) LOTTA AL CONTANTE. DAL PIANO CASHLESS FINO A 4,5 MILIARDI DI EXTRAGETTITO ALLO STATO IN 5 ANNI.

In the Cafe, Customer using credit card Makes a Pays to Woman by cashless technology System. Contact...3-10-2020 HuffPost. Dal piano cashless fino a 4,5 miliardi di extragettito allo Stato in 5 anni. A dirlo sono le stime di The European House – Ambrosetti.

By Maria Elena Capitanio

 

 

NIPHON KHIAWPROMMAS VIA GETTY IMAGES

 

 

AD MNMN. Ma Monti, con la stessa manovra, non riuscì a risolvere il problema della evasione/elusione. Speriamo nell’euro digitale di BCE

 

Il PuntO n° 388. 5-2-2020 Scoraggiato l’uso del contante, motivato dalla lotta all’evasione. Ma a guadagnarci saranno solo le banche.

Il PuntO n° 387 4-2-2020. Ancora sul Lussemburgo. Sistemi di pagamento diversi dal contante: che cosa combinano i Lussemburghesi?

 

 

 

 

 

ACTA DIURNA 2-3  ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

(6) PROCESSO SALVINI. ERRORE DI TRADUZIONE EVIDENZIATO DALL’AVV. BONGIORNO. “UNTIL” TRADOTTO CON “IMMEDIATEZZA”.

 

https://img.iltempo.it/images/2020/10/03/123616738-cc8bfcf8-0116-42b9-9c5f-21b44b4a44eb.jpg3-10-2020 Il Tempo. Gregoretti, parla l'avvocato Giulia Bongiorno: c'è un errore di traduzione, il processo a Salvini basato sul nulla.

 

 

 

AD MN“Until” (tr: fino a)  tradotto con “immediatezza”. Inqualificabile. Troppa sicumera nell’affrontare un giudizio. Sono decenni che, in tribunale, non occorre affidarsi a chi le cose le sa ben analizzare, trattare, governare, fare. Fino a qualche mese fa, è stato sufficiente adottare il “Palamara mode” e tutto filava liscio.

Le cose stanno cambiando.

(5) EURO DIGITALE DI BCE. COMINCIANO A CHIARIRSI ALCUNI AMBITI.

 

3-10-2020 Il Giornale. Dalla Bce l'euro digitale per respingere l'assalto di Facebook & C. Lagarde: «Dobbiamo essere pronti». La sfida con Libra, ApplePay e con l'asse nordico. Rodolfo Parietti -

Il 12 ottobre documento BCE sull’euro digitale in consultazione pubblica

(4) IL GUP ACCOGLIE LA RICHIESTA DI SALVINI  E CHIAMA A TESTIMONIARE IL VECCHIO GOVERNO.

3-101-2020 HuffPost. Caso Gregoretti, accolta la richiesta di Salvini: Governo chiamato a testimoniare. La procura ha chiesto nuovamente l'archiviazione. Il leader leghista raggiunto in hotel a Catania da Giorgia Meloni e Antonio Tajani per una breve colazione. Lui: "A testa alta"

 

AD MNAhio! Salvini chiede che vengano ascoltati membri del primo governo Conte, primo ministro compreso, oltre a Di Maio, Trenta, Toninelli, Lamorgese. Il GUP accoglie la richiesta. Le cose si mettono male per Bisconte. Reggerà il governo allo sconquasso che può causare  questa novità?

8-2-2020 YouTube. Nordio sul processo a Salvini.

Anche se la buona Mirta è abituata ad interrompere se le argomentazioni divergono dalla sua posizione. Ma, recentemente anche la Mirta ha cominciato a cambiare registro.

(3) COINVOLTI 5 COLOSSI BANCARI:  DUE AMERICANI, LA JP MORGAN, PRIMA BANCA USA, E LA BANK OF NEW YORK MELLON; DUE INGLESI, LA HSBC, HONG KONG SHANGHAI BANK CORPORATION, LA MAGGIORE BANCA EUROPEA, E LA STANDARD CHARTERED BANK; LA TEDESCA DEUTSCHE BANK. LE TRANSAZIONI SOSPETTE DI RICICLAGGIO E PER ALTRE ATTIVITÀ ILLEGALI AMMONTEREBBERO A OLTRE 2.000 MILIARDI DI DOLLARI!

 

3-10-2020 Italia Oggi. Le transazioni di riciclaggio e illegali ammonterebbero a oltre 2 mila miliardi di dollari!. Riciclaggio, coinvolte cinque maxi banche. Scoperchiata una vastissima rete di traffici illegali e di movimenti di denaro riciclato per il traffico di droga e di armi e per evitare controlli e tasse attraverso società fittizie e finanche per il finanziamento del terrorismo. di Mario Lettieri * e Paolo Raimondi**

 

AD MNPer gli anglosassoni non avevo dubbi. Ma sconcerta la presenza, tra i mariuoli, della Deutsche Bank: toglie credibilità ai seri Tedeschi quando fanno la morale agli istituti bancari degli altri paesi europei. Dunque D.B. rimpinzata di futures e in prima linea nel riciclaggio: quando i tedeschi ci si mettono…!

(2) PROCESSO A SALVINI. IL PM CHIEDE DI ARCHIVIARE.

Gregoretti, via al processo contro Salvini. Ma il pm: archiviare, non ci fu sequestro di persona3-10-2020 Corriere della Sera. Gregoretti, via al processo contro Salvini. Ma il pm: archiviare, non ci fu sequestro di persona. Via all’udienza preliminare. A Catania manifestazioni pro e contro Salvini. Arrivati anche Meloni e Tajani: «Difendere i confini è un diritto». di Claudio Bozza

Matteo Salvini arriva a

 

 

 

3-10-2020 Il Messaggero. MATTEO SALVINI

3-10-2020 Il Messaggero. MATTEO SALVINI

Processo Gregoretti a Catania, la procura chiede l'archiviazione per Salvini: «Non fu sequestro di persona». di Mario Ajello

etti a Catania, la procura chiede l'archiviazione per Salvini: «Non fu sequestro di persona». di Mario Ajello

 

3-10-2020  Il Giornale. Frana il processo a Salvini. Pm chiede già l'archiviazione. Il pm Bonomo ha chiesto il "non luogo a procedere" per il caso Gregoretti. Ora la decisione finale spetta al Gup. di Mauro Indelicato

 

3-10-2020 Il Fatto. Caso Gregoretti, la procura chiede ancora il “non luogo a procedere” per Matteo Salvini. Contestazioni fuori dal tribunale. L'ex ministro dell'Interno è accusato di sequestro di persona aggravato per aver trattenuto per 5 giorni oltre 100 migranti a bordo dell'imbarcazione della Guardia costiera. E' la prima vicenda relativa agli sbarchi di migranti che riguarda Salvini ad arrivare all'udienza preliminare. Fuori dall'aula i manifestanti distribuiscono centinaia di rotoli di carta igienica su cui compare una foto del segretario leghista

 

3-10-2020 Libero. ALLA SBARRA. "Non luogo a procedere". Gregoretti, processo-farsa: la procura chiede a tempo record l'archiviazione per Salvini

 

AD MNMeglio non creare precedenti pericolosi, dovesse prossimamente capitare alla sinistra! Col crollo del “Palamara mode”, il pensionamento dei magistrati entrati negli anni ’70 e la scoperta di concorsi che proiettavano nel futuro magistrati ad immagine e somiglianza dei baroni attuali, il partito potrebbe offrire il fianco ad accuse e processi simili in una miriade di circostanze. Meglio perdere la faccia oggi che la libertà domani.

Patronaggio ha dimostrato tutta la pericolosità dell’ eccesso di zelo nell’uso del “Palamara mode”. A proposito, che fine ha fatto Patronaggio?  Ne parlerà Palamara l’ 8 ottobre?

Sospiro di sollievo tra le forze di governo: il PM  di Catania salva in tal modo anche Conte, Di Maio ecc.

(1) Salvini a processo. Il testo della memoria inviata al Giudice dell’Udienza Preliminare del Tribunale di Catania, Nunzio Sarpietro

 

 

 

ACTA DIURNA 1°-2  ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

(3) BCE STA PROGETTANDO UN EURO “DIGITALE”.

 

2-10-2020 ASCA. La Bce avanti sull’euro digitale, consultazione pubblica il 12 ottobre. La fase di sperimentazione avrà inizio parallelamente.

 

AD MNEccellente iniziativa.

Non ho ben capito dal sito della BCE se il meccanismo metterà in contatto diretto i due interessati alla transazione, quindi senza passare attraverso le banche e senza usare carte di pagamento. Se così fosse, le transazioni avverrebbero senza alcuna commissione, proprio come avviene quando il pagamento è in contanti. In tal caso le banche sarebbero tagliate fuori dall’”affare”? Se invece si è costretti ad aprire un conto in euro digitali presso un istituto di credito ed ordinare a questo il trasferimento, saremmo alle solite. Al di là del meccanismo informatico adottato, la differenza più evidente rispetto ai Bitcoin risulterà dalla stabilità della quotazione perché valuta emessa da BCE in funzione delle esigenze di liquidità di Eurolandia. Al contrario, Bitcoin ha quotazioni risultante dall’andamento della domanda e dell’offerta della valuta e da valutazioni speculative. Il 12 ottobre BCE metterà in consultazione pubblica un documento. Vedremo

 

(2) MUTUI. INTERVISTA ALL’AVV. ANTONIO TANZA, PRESIDENTE DI ADUSBEF.

 

1-10-2020 KissKiss.it. Intervista al Presidente ADUSBEF l’Avvocato Antonio Tanza - Puntata di Giovedì 01.10.2020

 

 

(1) RIPRENDE IL MERCATO DELL’AUTO.

 

1-10-2020 AGI Rimbalzo del mercato dell'auto a settembre: immatricolazioni +9,4%. Dopo una serie ininterrotta di cali, anche assolutamente severi, il mercato italiano delle autovetture fa registrare la prima crescita del 2020. Promotor: "Merito degli incentivi del decreto Rilancio". di Arcangelo Ròciola

 

AD MNCome volevasi dimostrare. Non ci vuole molto a capire che, a parte i consumi turistico alimentari (definitivamente persi), dei beni di consumo quotidiano e dei servizi ricorrenti (bar, parrucchiere ecc.) quello del mercato dei beni durevoli dilazionava semplicemente la ripartenza.

Il PuntO n° 397 del 5-5-2020. Minima Œconomica: “bis dat qui cito dat”.

 

. [….]E' evidente, quindi, che, non appena tornerà a normalizzarsi la vita civile della nazione, quelle somme (al netto della decapitazione di alcuni redditi) potranno essere rimesse in circolazione. Non totalmente, perché molti concittadini hanno espressa l'intenzione di aumentare la loro propensione al consumo per timore del ripetersi dell'aggressione della pandemia.[….]

 

 

 

 

 

ACTA DIURNA 30  settembre 1° ottobre   2020               Mauro Novelli

Più dei tanti che tumultuano, i tiranni temono i pochi che pensano. (Platone)

 

(2) CONCORSO IN MAGISTRATURA TAROCCATO. ALTRE ANOMALIE.

 

30-9-2020 Il Riformista. Concorso magistratura taroccato, spuntano altre anomalie. Paolo Comi 

 

AD MNNon ci sono più i Palamara di un tempo! Adesso si fanno scoprire! E’ evidente il meccanismo di riproposizione sempiterna delle frange al potere della magistratura. Oggi, il declino del sistema Palamara evidenzia anche metodi di “promozione” infantili e pressappochisti. Tanto non accade nulla e nressuno osa alzare la testa!

 

 

(1) POMPEO PREOCCUPATO CHE I CINESI SI INSERISCANO TRA I CONTROLLORI DEL MONDO.

 

1-10-2020 AGI Il monito di Pompeo all'Italia sul 5G cinese e la replica di Huawei. La Cina e il suo espansionismo economico in Europa continua a preoccupare gli Usa, dice il segretario di Stato americano in visita in Italia.

 

AD MNRibadisco. L’unica entità che può controllare il mondo è Anglosassonia (USA, UK, Canada, Australia N. Zelanda). La quale, anche con la Cina tra i piedi, continuerà a controllare tutto. Ma gli USA vogliono mantenere la loro posizione e scalzare ogni altro paese anche dal secondo o terzo gradino del podio.  Ancora una volta va rimarcato il ritardo tecnologico della UE. Si era parlato di un Echelon europeo, ma non se ne sa più nulla. Se non ricordo male la delegazione UE inviata in USAper chiedere spiegazioni non fu neanche ricevuta.

11 luglio 2001. Privacy.it. Parlamento europeo. Documento di seduta. RELAZIONE sull'esistenza di un sistema d'intercettazione globale per le comunicazioni private ed economiche (sistema d'intercettazione ECHELON) (2001/2098 (INI))

 

 

Torna alla pagina iniziale